12°

22°

Arte-Cultura

Frammenti di senso e tensione morale

Frammenti di senso e tensione morale
Ricevi gratis le news
0

 «Da bambino, avevo otto o nove anni e mio nonno mi portò in visita al museo Vela. Il custode ci mostrò una piccola acquasantiera con scolpita una testa di angioletto. Posso farla anch’io, pensai. E così feci». 
Come  si evince da queste parole di Francesco Somaini (Lomazzo 1926 – Como 2005), il suo talento artistico e la sua irrefrenabile propensione per la scultura si manifestarono molto precocemente.  Se poi si considera che il suo esordio artistico «alla grande» avvenne che era appena diciassettenne, va detto che la sua carriera ebbe un avvio folgorante, che lo avrebbe portato ad intraprendere una lunga ed intensa ricerca, sempre ansiosa di superarsi e di esplorare nuovi linguaggi e motivazioni estetiche. Un percorso creativo che la mostra antologica (fino al 9 ottobre, nel complesso rupestre di Madonna delle Virtù e San Nicola dei Greci e al Musma; è la la venticinquesima della serie «Grandi mostre di scultura nei Sassi», promossa come sempre dal Circolo La Scaletta) curata da Giuseppe Appella e dalla figlia dello scultore, Luisa, fa rivivere in tutto il suo evolversi alle chiese rupestri Madonna delle Virtù e San Nicola dei Greci, il Musma e Palazzo Lanfranchi (catalogo Edizioni della Cometa, con testi, oltre che dei curatori, di Enrico Crispolti, Fabrizio D’Amico, Micol Forti e Claudio Spadoni).
Verso la fine degli anni Cinquanta la stagione informale in Italia ha la sua piena affermazione, e lo scultore comasco è pronto  a rappresentarne, in scultura, uno degli esiti più alti.
Dal 1957 la sua ricerca estetica si allontana dall’astrattismo di matrice cubista e si concentra, infatti, sulla sperimentazione di materie e tecniche capaci di comunicare messaggi di forte carica esistenzialista.
L’artista esprime nel tormento delle masse plastiche di ferro, di piombo e di bronzo, martoriate da forti raschiature, una risoluta volontà di sottometterle e plasmarle per farle divenire «forma» di  sgomenti interiori e di forti spinte spirituali. Nel 1959 la sua sala alla V Biennale di San Paolo del Brasile aveva ricevuto il primo premio internazionale per la scultura, «un riconoscimento inatteso – come dirà – poiché vinto in precedenza solo da grandissimi, come Giorgio Morandi», mentre l’anno successivo espone con una sala personale alla Biennale di Venezia, presentato da Giulio Carlo Argan, che consacra la sua come «scultura del frammento», non inteso come parte di qualcosa, ma del «frammento assoluto», come «grumo informale di esagitata, mal spenta materia».
Tramontata la stagione informale, per Somaini, nella convinzione che la scultura debba svolgere un ruolo di riqualificazione del tessuto architettonico urbano, si apre una nuova fase, irrigata da una forte tensione etica, nella quale si impegnerà fino agli ultimi giorni della sua vita testimoniando in modo esemplare come l'arte possa farsi portatrice di valori civili e di una concezione della vita  di forte spessore  morale. 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Sembra ieri 1/1: 1984 - In piazza della Pace l'ippopotamo Pippo

TV PARMA

Sembra ieri: in passerella anche "lui", il bello di Parma (1996)

Asia Argento lascia l'Italia dopo la bufera sul caso Weinstein

Spettacoli

Asia Argento lascia l'Italia dopo la bufera sul caso Weinstein Video

Ari Berlin volo radente

Düsseldorf

Ultimo volo: il pilota sfiora la torre di controllo

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Lavoro all'estero e residenza in Italia? Ecco dove pagare le tasse

L'ESPERTO

Lavoro all'estero e residenza in Italia? Ecco dove pagare le tasse

Lealtrenotizie

via repubblica

CRONACA NERA

Derubato un rappresentante di gioielli

Furto su un'auto in via Repubblica

Parma calcio

Sorpresa! Trezeguet va a salutare Crespo

2commenti

Guastalla

Sequestrati 3 quintali di dolci mal conservati: erano destinati anche al Parmense

La Municipale ha sequestrato un autocarro di un cittadino indiano che lavora per una ditta mantovana

Anteprima Gazzetta

Anziani scippati, danni devastanti

Le anticipazioni della Gazzetta del direttore Michele Brambilla

Lutto

E' morto Marino Perani, allenò il Parma Video

In panchina negli anni Ottanta

3commenti

Borgotaro

Auto ribaltata sulla fondovalle a Ostia Parmense: un ferito

E' intervenuto anche l'elicottero del 118

PARMA

Via Muzzi, anziana scippata cade e si ferisce

2commenti

Carabinieri

Tentato furto alle cantine Ceci: un arresto

Nello stabilimento di Torrile

PARMA

Tagliati gli alberi sul Lungoparma, protestano i residenti

22commenti

Regione

Punti nascita, bagarre in Aula: salta il numero legale

Le opposizioni: "Ripensare la decisione su Borgotaro"

LUTTO

Addio a Angelo Tedeschi, l'ingegnere gentiluomo

Il caso

L'avvocato Mezzadri: «Quella volta che sparai a un ladro»

tg parma

Nessuna squalifica per d'Aversa. Closing societario il 3 novembre? Video

2commenti

GAZZAFUN

Il gatto più bello della città: guarda le gallery dei finalisti

4commenti

Carabinieri

In manette la primula rossa dell'eroina

1commento

BORGOTARO

«Troppi ragazzi ubriachi, è emergenza»

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Le scuse scomparse in un mondo incivile

di Roberto Longoni

VELLUTO ROSSO

Da Ezio Mauro a Massimo De Luca: grandi firme in scena

di Mara Pedrabissi

ITALIA/MONDO

chiesa

Smentite le voci sulla salute di Papa Ratzinger

2commenti

MILANO

Arrestato il geometra "re dei trans"

SPORT

CHAMPIONS

La Juve soffre e vince, la Roma strappa il pari in casa del Chelsea

IL SONDAGGIO

Parma, "nebbia" in campionato. Nel mirino dei tifosi lo staff tecnico

1commento

SOCIETA'

SPAZIO

AstroPaolo fotografa nube marrone sulla Pianura Padana

fotografia

I meravigliosi colori dell'autunno sull'Appennino parmense: 10 foto di Giovanni Garani

MOTORI

ANTEPRIMA

Seat Arona: il nuovo Suv compatto in 5 mosse Fotogallery

LA NOVITA'

Kia Stonic, debutta il nuovo «urban crossover»