19°

Arte-Cultura

Il mosaico moderno di Donatella Sassi

Il mosaico moderno di Donatella Sassi
Ricevi gratis le news
7

La tecnica è quella del mosaico intesa come combinazione di materiali diversi ma in cui le tessere vitree hanno un posto fondamentale, sono l’elemento essenziale per narrare storie fantastiche. Il mosaico moderno non è molto conosciuto e praticato in Italia, pur essendo la patria del mosaico classico; non come in America e nel resto dell’Europa. La memoria va così a Niki de Saint Phalle e al suo incredibile «giardino dei tarocchi» a Capalbio, va a Gaudì a Barcellona, a Sonia King, a Isaac Zagar, che hanno suggerito e ispirato l’approccio alla specifica arte alla nevianese Donatella Sassi. Le opere sono in mostra nella Casa dell’arte e degli artisti, fra le vecchie mura di Case Ruffaldi, a Campora, alle falde del Monte Fuso, dove Sassi ha ideato uno spazio che fornisse non solo la possibilità di mostrare i suoi lavori ma che diventasse anche un’opportunità per il territorio, accanto alle attività portate avanti dall’Amministrazione Comunale di Neviano Arduini, e allacciandosi al percorso già avviato che comprende il Museo d’Arte di Sella di Lodrignano, il Parco del Monte Fuso a Scurano e le esposizioni temporanee alla Casa della cultura a Neviano Arduini. Donatella ha studiato all’Istituto d’Arte Toschi e, dopo diverse esperienze artistiche, è approdata negli ultimi anni a quella che ha capito essere la sua vera passione: il mosaico. Non quello classico accademico, ma costruito con «frammenti d’anima ritrovati», come li definisce. «Sono rimasta affascinata dal lavoro di Gaudì - racconta - così ho lasciato perdere tutte le altre attività che mi appassionavano e ho iniziato a fare il mosaico. Però mi limitavo all’oggettistica, ai rivestimenti murari, artigiana e non artista». Oggi i pezzi di vetro sono quasi un pretesto per collegare altri frammenti, pezzi di legno, oggetti buttati, cocci e sassi di fiume e anche pietre dure, turchesi, agate, coralli, riconducibili a un significato, a un discorso comunicativo da riversare all’esterno. In questa combinazione di materiali emergono luoghi e figure immaginarie, «finestre» che si aprono sul mondo parallelo della fantasia, come un libro da comporre. Le dimensioni e le forme sono svariate; la maggior parte sono realizzate in formato da appendere, alcune come piccole sculture da appoggio. Dopo alcune mostre, ha scelto un luogo dove dar voce alla propria passione, quella casa che presto si aprirà anche ad altri artisti. s. pr.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Moni-Cami

    03 Agosto @ 15.37

    Un viaggio indimenticabile tra colori e luci. Grazie all'artista per questo meraviglioso dono. Aspettiamo con ansia i futuri ospiti.

    Rispondi

  • angela ciccarello

    26 Luglio @ 21.55

    Donatella è una persona di grande talento e fantasia, unisce un sapiente connubio di tecnica, mestiere e sperimentazione. Ogni sua opera è una dichiarazione di ciò che lei ha dentro di sé, l’espressa volontà di comunicare agli altri ciò che con la sua pacata dolcezza non può urlare. Il giusto principio di creatività lì pronta per essere manifestata in un insieme di colori e sfumature, d’immagini e forme, di materiali e scarti che costituiscono il completo lavoro di questa sagace e oculata artista! …e lei è mia amica…e da lei attingo forza, ispirazione e voglia di sperimentare pure io. Perché la sua arte è contagiosa, va vista, va respirata, va vissuta.

    Rispondi

  • Marco Misuri

    26 Luglio @ 17.12

    Donatella ha rappresentato per me un punto di svolta. Io, mosaicista in pietra dura, ancorato a clichè vecchi di 500 anni, mestierante, artigiano. la visione delle sue opere mi ha dato un impulso creativo nuovo, ho capito quanto sono rinchiuso dentro gli stereotipi classici del mio lavoro. Ho avuto la fortuna di incontrarla a una collettiva e, senza sminuire il lavoro di tutti gli altri artisti con i quali ho stretto una vera e profonda amicizia, ho capito che avevo di fronte l'Arte. La visione dal vivo dei lavori di Donatella ha scatenato dentro la voglia di provare a liberarmi da un passato troppo ripetitivo. i suoi colori e i suoi temi esprimono una poderosa forza. quando mi ha chiesto di tentare una commistione delle nostre tecniche ho provato una gioia incredibile che credo sia palese anche a chi guarda il risultato del nostro lavoro. Gioisco per lei per la realizzazione del suo sogno (la casa dell'arte e degli artisti) e gioisco per me per esserne parte.

    Rispondi

  • paolo

    26 Luglio @ 11.50

    Donatella è sempre stata un artista con la A maiuscola .. credo di conoscere gran parte della sua evoluzione artistica e al momento esprime tutta la sua forza nel mosaico .. La "casa dell'arte e degli artisti " è un punto fermo per la sua arte ed un abbraccio agli espositori che potranno godere di una struttura che coinvolge emotivamente sia chi espone sia chi ne usufruirà come spettatore.

    Rispondi

  • paolo

    26 Luglio @ 11.29

    Donatella è sempre stata un artista con la A maiuscola .. credo di conoscere gran parte della sua evoluzione artistica e al momento esprime tutta la sua forza nel mosaico .. La "casa dell'arte e degli artisti " è un punto fermo per la sua arte ed un abbraccio agli espositori che potranno godere di una struttura che coinvolge emotivamente sia chi espone sia chi ne usufruirà come spettatore.

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

"Open bar al Castello": ecco chi c'era alla festa

FELINO

"Open bar al Castello": ecco chi c'era alla festa Foto

Vigili in bici e disco orario per 5 minuti: "cose strane" a Ravenna

VIABILITA'

Vigili in bici e disco orario per 5 minuti: "cose strane" a Ravenna Foto

2commenti

14-0 e calcetto finisce in rissa, squadra denunciata

torino

14-0 e il calcetto finisce in rissa, squadra denunciata

Notiziepiùlette

Ultime notizie

L'autunnale torta di riso e verze

LA PEPPA

La ricetta L'autunnale torta di riso e verze

Lealtrenotizie

Preso il pusher dei ragazzini delle medie: è già libero

CARABINIERI

Preso il pusher dei ragazzini delle medie: è già libero

Chiesa cittadina

Fra' Pineda e don Pezzani, i due nuovi parroci

TUTTAPARMA

Le «sóri caplón'ni», angeli in corsia

Progetto

La biblioteca a San Leonardo? Tutti la vogliono

NOVITA'

D'inverno al cinema: ora a Fidenza si può

IL CASO

«La scuola di San Paolo esclusa dagli Studenteschi»

COMUNE

Guerra: «Capitale della cultura, ecco perché possiamo farcela»

POLITICA

Pd, Nicola Cesari è il nuovo segretario provinciale.

Batte Moroni con il 59% dei voti. Michele Vanolli nuovo segretario cittadino. Le congratulazioni di Pagliari

2commenti

PARMA

Addio a Elisabetta Magnani, donna dolce e coraggiosa: aveva 48 anni

SALSOMAGGIORE

Ubriaco alla guida, si schianta e aggredisce i carabinieri: arrestato dominicano

L'uomo, pregiudicato, aveva un tasso alcolemico di 1,90 g/l

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma! x

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

2commenti

Lubiana

Polo sociosanitario, 12 anni di attesa

4commenti

weekend

Una domenica da vivere nel Parmense L'agenda

FOTOGRAFIA

IgersParma compie 4 anni: ecco le novità e i consigli per usare Instagram Video

ECONOMIA

Domani l'inserto di 8 pagine. Focus sulla manovra

La parola all'esperto: inviateci i vostri quesiti

Busseto

Danneggia un'auto e fugge: preso

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Il caso Asia Argento: le vittime e i colpevoli

di Filiberto Molossi

1commento

CHICHIBIO

«Trattoria Ferrari da Cecchino», la tradizione continua

di Chichibio

ITALIA/MONDO

Autonomia

Referendum: il Veneto supera il quorum

REGGIO EMILIA

Quattro Castella: 26enne muore schiacciata dal suo trattore

SPORT

PARMA CALCIO

Insigne e un gol con dedica speciale Video

rugby

Italia in raduno a Parma. Iniziata la stagione 2017/18

SOCIETA'

CULTURA

«A scuola nei musei»: il viaggio sta per ricominciare

GAZZAREPORTER

Impariamo l'inglese...

MOTORI

IL FUTURO

Volvo, rivoluzione Polestar: si partirà da un coupé ibrido da 600 Cv

MINI SUV

Hyundai Kona, al lancio prezzi da 14.950 euro