15°

Arte-Cultura

In chiesa la statua di San Bartolomeo

In chiesa la statua di San Bartolomeo
0

di Cristina Lucchini

La chiesa di San Bartolomeo con ingresso in via Carducci, abside e fianco sinistro prospettanti sull’omonimo piazzale, ha origini che risalgono all’830 circa. La recente pulitura delle superfici ha reso l’edificio più luminoso, valorizzando le pregevoli opere contenute al suo interno e permettendo una più facile lettura della pianta a navata unica con cappelle laterali, quattro per parte. Questo impianto, tipico delle chiese della Controriforma, si deve probabilmente ad Aurelio Bottoni, parroco ingegnere, autore del rifacimento del 1663. Successivamente si registra l’intervento architettonico di Gaetano Ghidetti (1785) cui seguì, nel 1850, un intervento pittorico di Girolamo Magnani che decorò le cappelle.
Protagonista assoluto della chiesa è indubbiamente il santo titolare, rappresentato più volte, in vari punti dell’edificio. Innanzitutto nella facciata principale, scolpito a tutto tondo in una nicchia di fianco al portone. E poi sull’altare del presbiterio, in una tela settecentesca dipinta dall’abate Giuseppe Peroni che ne mostra il terribile martirio. Secondo la “Legenda aurea”, infatti, il santo venne scorticato vivo. Una delle sue più note e inquietanti raffigurazioni è opera di Michelangelo nel Giudizio della Sistina: San Bartolomeo, seduto a cavalcioni di una nube, stringe un coltello nel pugno della mano destra e regge una pelle nella sinistra. Nel viso, dipinto sulla pelle, molti critici hanno individuato l’autoritratto di Michelangelo stesso.
Le scultura di San Bartolomeo (con  Santa Sabina), posta sulla facciata della chiesa di via Carducci a Parma, venne forse ideata da Alessandro Bottoni, fratello di Aurelio, progettista del rifacimento seicentesco. Pochi ricordano che, fino a due anni fa, un’altra statua del santo compariva all’interno della piccola nicchia, ora vuota, situata nell’abside prospettante verso piazzale San Bartolomeo. Si trattava di una delle tante edicole sacre che ci guardano dai muri dei palazzi e dall’alto degli incroci più suggestivi, lungo le strade del centro storico. A testimonianza di una consuetudine religiosa un tempo assai sentita, restano a Parma una cinquantina di opere (edicole, cappelline, ex voto, immagini dipinte e lastre scolpite) realizzate in un arco cronologico molto esteso che va dal Medioevo al Novecento, con una netta supremazia delle raffigurazioni mariane. Il San Bartolomeo dell’omonimo piazzale costituiva una rara eccezione.
Nella primavera del 2009 il Lions Club “Parma Maria Luigia” finanziò il restauro della statua, che venne eseguito dalla ditta Opus Restauri. A lavori ultimati, la maestà si è rivelata molto più preziosa di quanto potesse sembrare.
Il valore della scultura è emerso dopo che i restauratori hanno tolto i depositi, le incrostazioni e anche uno strato di gommalacca che la ricopriva. A quel punto si è visto che l’opera è una terracotta policroma  risalente alla fine del XVI secolo e dunque di considerevole pregio storico-artistico. Il santo tiene il coltello, simbolo del suo martirio, nella mano destra, mentre la mano sinistra, che era in gesso e quindi posticcia, è stata rimossa al momento del restauro. La figura possiede un bel movimento dato dalla gamba flessa e dalle vesti che ricadono sul corpo con morbidi panneggi. Bello anche il volto, incorniciato dalla barba e dalla mossa capigliatura. D’accordo con la Soprintendenza, si è pensato di non ricollocare la statua dell’apostolo nella sua posizione originaria, all’esterno della chiesa, ma di spostarla all’interno per ragioni di maggiore sicurezza e protezione. Pertanto oggi si trova nel presbiterio, a destra, in una nicchia sotto la cantoria.
Il restauro, che ha prodotto esiti tanto interessanti, fa parte di una serie di interventi promossi dal Lions Club “Parma Maria Luigia”, volti al recupero di edicole votive in degrado. Il programma, avviato nel 2008 con la Madonna di borgo Cocconi e la cappella di via padre Onorio, è proseguito anche quest’anno con il restauro della Madonna del Rosario in borgo dei Grassani.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Angelina Jolie mangia insetti con i figli

curiosità

Angelina Jolie ai fornelli: mangia insetti coi figli Video

arsenal

inghilterra

Mangia il panino in panchina. E il Sutton lo licenzia Video

Bebe Vio minacciata di violenza sessuale su social network

denuncia

Bebe Vio minacciata di violenza sessuale sui social network

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Lavagna, la droga e il troppo amore

EDITORIALE

I figli, la droga e una mamma "condannata" per troppo amore

di Carlo Brugnoli

12commenti

Lealtrenotizie

Collecchio, ecco come sono stati incastrati i rapinatori della Cariparma

carabinieri

Collecchio, ecco come sono stati incastrati i rapinatori della Cariparma

7commenti

procura

Bryan, nato senza gambe: chiesta l'archiviazione dell'indagine per lesioni colpose

agroalimentare

Falsi prosciutti Dop: indagati, perquisizioni. Consorzio "Parma": "Noi parte lesa"

1commento

solidarietà

Parma Facciamo Squadra: un risultato (super) da 162.700 euro

Al Regio, cerimonia di consegna dei fondi

Premio "donna sport"

Un "oro" sui libri per la Folorunso: è pure strabrava a scuola

il caso

Tep, la tempesta delle reazioni è politico-sindacale

Dalla Cgil o la Uil fino a Casapound, gli interventi sull'aggiudicazione del servizio di trasporto pubblico fa discutere

4commenti

Fisco

Condomini, l'Agenzia delle Entrate proroga la scadenza al 7 marzo

giudice

Crociati a Salò senza Baraye. Parma multato per lancio di bottigliette

1commento

Fidenza

Concari, la medicina come missione

L'intervista Il direttore dell'équipe di Ortopedia a Vaio racconta la sua esperienza: nove volte in Bangladesh

tg parma

Multe dei varchi: il Comune propone una risoluzione bonaria Video

6commenti

ente

Provincia, assegnate le deleghe. Bodria è vicepresidente

3commenti

IL CASO

Finto malato e assenteista, condannato ex infermiere del Maggiore

La corte dei conti: 24.824 euro di risarcimento

5commenti

GAZZAREPORTER

Degrado in Oltretorrente Foto

Un lettore racconta con le immagini una passeggiata abortita

8commenti

Salso

Righe blu, e la mezz'ora gratis che fine ha fatto?

1commento

Sicurezza

Parma, blitz nelle cattedrali del degrado

5commenti

scuola

Marconi, il consiglio di istituto boccia il sorteggio

La Gilda: "La politica trovi una soluzione e nuove aule"

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Le deprimenti liti dei politici

5commenti

EDITORIALE

L'ottusa burocrazia che blocca l'Italia

di Gian Luca Zurlini

ITALIA/MONDO

roma

Tassisti in piazza, cariche davanti alla sede Pd Video

avetrana

Omicidio di Sarah, confermato l'ergastolo per Cosima e Sabrina. E Michele Misseri torna in carcere

2commenti

SOCIETA'

modena

Travestito da water, era alla guida completamente ubriaco

Palermo

Blitz dei carabinieri, i rom rispondono cantando Bello Figo

4commenti

SPORT

LEGA PRO

Parma-Samb 4-2:
il film del match Video

storie di ex

Adriano, l'ultimo tabellino? Compleanno, festa da 91mila euro

MOTORI

anteprima

Nuova Kia Rio. Eccola in azione Video

SUPERCAR

Ferrari 812 Superfast,
la nuova berlinetta da 800 Cv