18°

Arte-Cultura

Il racconto della domenica - Un pugno di api aggrappato alla finestra

0

Anna Maria Dadomo

In quella tarda primavera, due sciami di api avevano occupato le finestre dietro casa. Le finestre in verità cieche, ma ancora provviste di scuri, conservavano un’intercapedine buia e ben protetta che le api avevano eletto a nido entrando da due buchi scavati nel legno dal picchio. L’ apicoltore vicino, chiamato per un consiglio, aveva sollecitato la soppressione delle due famiglie in quanto, ignorandone la provenienza e non riuscendo, data la posizione, a controllarle, potevano essere infestate dalla varroa che quell’anno stava decimando gli apiari della zona. Non c’era tempo da perdere: ci avrebbe pensato lui, loro dovevano soltanto fornire una scala che arrivasse a quell’altezza. Dopo qualche giorno infatti, nel primo pomeriggio di una giornata calda, assolata e poco ventosa, eccolo arrivare con un sacco di iuta da cui estrasse maschera, affumicatore, cannello a gas. Posizionata la scala contro il muro, infilò una grossa pastiglia di zolfo in un filo di ferro, accese l’affumicatore. Aspettando che dal camino uscisse il fumo denso, bianco, abbondante, infilò la maschera, i guanti, agganciò alla cintura il cannello a gas e raggiunse la finestra. Dato qualche sbuffo di fumo intorno all’entrata dell’alveare, vi infilò l’esca velenosa spingendola ben in profondità, quindi la tappò con alcuni stracci. Fino a quel momento, a lei, che da sotto teneva ben ferma la scala e seguiva ogni fase di quanto avveniva, quell’apicidio era sembrato una cosa giusta, doverosa, eseguita a salvaguardia di quei pochi alveari ancora non infettati dal micidiale acaro. Pure, quando incominciò a vedere intorno alla finestra l’affannarsi vano delle bottinatrici che rientravano all’alveare, quando vide il grappolo brulicante che via via ingrossava attaccato agli stracci, incominciò a sentirsi a disagio. Non poteva fare a meno di pensare che in quel luogo buio e semi-chiuso le api avevano costruito i loro favi oblunghi di cera, le loro mirabili cellette esagonali contenenti covata , miele e polline; che là c’era un’ape regina che governava, che deponeva le uova, che sovrintendeva al buon andamento dell’ alveare. Quando poi l’apicoltore, in maniera del tutto inaspettata, aveva azionato il cannello a gas dirigendone la fiamma contro il grappolo delle api, lei aveva soffocato in gola un’esclamazione di stupore doloroso. Le api cadevano sulle foglie dell’aspidistra dei vasi sottostanti con un rumore sordo come di pioggia improvvisa. E le gazze avevano incominciato a gracchiare insistenti, e a volare voli brevi inquieti dal tetto alla tuia e viceversa. Aveva chiuso gli occhi. L’apicoltore ripetè la stessa cosa con l’alveare della finestra a fianco. Tra qualche giorno torno a vedere. In caso occorresse, rifaremo l’operazione – aveva detto sfilandosi maschera e guanti, e riponendo ogni cosa nel sacco Quando verso sera, spinta dalla curiosità era tornata a guardare, il selciato sotto le finestre era interamente ricoperto di api. Qualcuna si muoveva ancora, qualcuna si trascinava in mezzo alle altre, le poche sopravvissute alla fiamma, perché rientrate per ultime all’alveare, raccoglievano le compagne morte e le trasportavano lontano. Come dopo una battaglia, le venne da pensare. E di nuovo quella loro dedizione, quel cercare di riportare ordine ed efficienza nell’alveare decimato, il loro esistere non per sé, ma per la comunità di cui erano membri, per la polis, tornò a commuoverla: non riusciva a togliersi l’impressione che qualcosa di sacro, di divino, fosse stato, anche se a fin di bene, violato. Prima di andarsene gettò un’ultima occhiata alle finestre: un pugno di api resisteva aggrappato allo straccio bruciacchiato, quasi una bandiera.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Nozze indiane, fascino e colori al castello di Tabiano Foto Il video

Salsomaggiore

Nozze indiane, fascino e colori al castello di Tabiano Foto Il video

3commenti

Sembra ieri 1/1: 1984 - In piazza della Pace l'ippopotamo Pippo

TV PARMA

Sembra ieri: 1985 - Il "nuovo" Ponte Italia

1commento

Le serate special al Cafè 47

Era qui la festa

Le serate special al Cafè 47 Fotogallery

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Premio Gazzarock 2017: sono aperte le iscrizioni

musica

Premio Gazzarock 2017: sono aperte le iscrizioni

Lealtrenotizie

Cagnolina trova la marijuana al parco e la mangia: salva per miracolo

Falcone-Borsellino

Cagnolina trova la marijuana al parco e la mangia: salva per miracolo

polizia municipale

Tre minorenni sorpresi con alcolici: multa al locale che glieli ha venduti

1commento

gazzareporter

Barriera Repubblica, l'orologio non si è aggiornato con l'ora legale

1commento

Viale Barilla

Lite tra giovani, ma chi ha la peggio è un vigile

2commenti

l'agenda

Domenica tra mercatini golosi, castelli e... la Coppa di Fantozzi

esclusiva

Raffaele Sollecito: «La mia vita riparte da Parma»

Il delitto di Meredith, il processo, l'assoluzione, il rapporto con Amanda. Ecco l'intervista completa

14commenti

La storia

Madre e figlio si laureano lo stesso giorno

ospedale

Radioterapia, arrivano nuove tecnologie

Le testimonianze dei pazienti: "Così sconfiggiamo la paura"

Collecchio

Suona l'allarme, ladri messi in fuga dai vicini

1commento

collecchio

Razziava gli armadietti di una piscina, arrestato un 33enne Video

Langhirano

La torta delle paste rosse: la storia di un paese in una ricetta

Volontariato

Le cento donazioni di Cherubino

L'INTERVISTA

Andrea Pucci: «La mia vita tutta da ridere»

Il 31 marzo il comico sarà al Paganini

musica

Inaugurato il Centro Toscanini: guarda chi c'era Fotogallery

1commento

soccorso alpino

Pietra di Bismantova, il ferito è un 43enne di Carpi Il video del salvataggio

Cede un chiodo durante la ferrata: cade nel dirupo

LANGHIRANO

Frontale a Pilastro, nessun ferito grave

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Chi ha interesse a volere la realtà percepita

EDITORIALE

Truffe, anziani e soldi sotto il materasso

di Carlo Brugnoli

2commenti

ITALIA/MONDO

STATI UNITI

Stretta sui visti, controlli anche sui social Video

IRAQ

Gli Usa ammettono responsabilità nel raid su Mosul Video

WEEKEND

la peppa

La ricetta della domenica - Tartine fiorite

cinema

Weekend ricco al cinema: i due consigli del CineFilo Video

SPORT

formula 1

Trionfo rosso: Vettel domina il Gp d'Australia. Hamilton secondo

motomondiale

Speciale Vecchi “leoni” e giovanotti rampanti iniziata la caccia al titolo di Marquez

MOTORI

NOVITA'

Non solo Suv: ecco le nuove berline e wagon del 2017

restyling

Mercedes, ora la GLA è più alta e più connessa