Arte-Cultura

Arredi sacri, Reggio litiga per il Duomo. Come Parma

Arredi sacri, Reggio litiga per il Duomo. Come Parma
0

Parma e Reggio unite dalla polemica sugli arredi sacri delle rispettive Cattedrali. A distanza di due anni dal discusso adeguamento liturgico del presbiterio (altare, ambone e cattedra) del nostro Duomo, infuria la polemica nella vicina Reggio Emilia, in cui sono in corso i lavori per il rinnovo degli arredi sacri della chiesa madre.
 A far discutere sono soprattutto le opere di arte contemporanea (alcune delle quali già realizzate) che dovrebbero «arricchire» l’interno dell’edifico sacro. Tra queste, la sostituzione dello storico altare maggiore con uno nuovo di Claudio Parmiggiani (per alcuni avulso dal contesto), l’inserimento del porta cero pasquale dello scultore Ettore Spalletti (un elemento di forma cilindrica già ribattezzato «missile» o «ciminiera»), lo spostamento della cattedra vescovile all’interno della navata centrale e il posizionamento sopra l’altare della croce gloriosa, senza Cristo, ideata dall’artista Hidetoshi Nagasawa.
 Quest’ultima opera, dopo le polemiche degli ultimi mesi, verrà completamente ripensata dallo stesso artista. Lo stesso vale per lo spostamento della cattedra del vescovo. La Cattedrale restaurata e i nuovi arredi sacri dovrebbero comunque essere inaugurati il 20 novembre. Nel frattempo, il dibattito ha superato abbondantemente i confini regionali e sono comparsi alcuni interventi critici su più testate nazionali. Per segnalare e approfondire la questione è stato inoltre creato il sito www.soscattedrale.re.it.
 «Per effettuare l’adeguamento liturgico della Cattedrale - spiega Stefano Maccarini Foscolo, uno dei primi promotori del comitato contro i nuovi arredi del Duomo di Reggio - si è puntato sull'arte contemporanea. Non ci sarebbe nulla di male, ma in questo modo si è occultato ciò che c'era prima. Inoltre non c'è mai stata una volontà di confronto da parte del ristretto gruppo di esperti che si è occupato della questione. L’altare maggiore è già stato sostituito con uno nuovo che resterà "inscatolato" fino all’inaugurazione. Già tolta anche la cattedra vescovile dal presbiterio in vista della sua possibile sistemazione nella navata centrale, di fronte al vecchio pulpito, che sarà il nuovo ambone».
 I banchi invece dovrebbero lasciare il posto alle sedie. Ora che parte dei lavori sono già stati completati, i rappresentati del comitato chiedono di «ripristinare ciò che è stato tolto, senza demolire le opere che sono state ultimate». «Reintroduciamo i banchi - rimarca Stefano Maccarini Foscolo - e risistemiamo la cattedra del vescovo nel presbiterio».
A Parma l’adeguamento liturgico, necessario per rispettare i nuovi canoni previsti dal Concilio Vaticano II, è stato affidato all’architetto spagnolo Jaume Bach.
Ciò che ha suscitato maggiori osservazioni è stata la sostituzione della pavimentazione in marmo dell’altare con una in bronzo, mentre la cattedra e l’ambone, anch’essi in bronzo, da alcuni sono stati definiti inadatti al nostro Duomo.
Sulla questione, a suo tempo, era stata presentata anche una interrogazione in consiglio comunale. A distanza di qualche anno, i fedeli parmigiani sembrano essersi ormai abituati all’adeguamento liturgico del presbiterio, ben più complessa appare invece la situazione a Reggio dove i malumori e le polemiche non accennano a sopirsi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Bertolucci: "In Ultimo tango la Schneider non era consenziente"

Maria Schneider e Marlon Brando in "Ultimo tango a Parigi"

Cinema

Bertolucci: "In Ultimo tango la Schneider non era consenziente" Video

2commenti

Belen e Cuccarini, il sexy tango infiamma la tv

televisione

Belen e Cuccarini, il sexy tango infiamma la tv

Dal 2017 WhatsApp non funzionerà più sui vecchi telefonini

social

Dal 2017 WhatsApp non funzionerà più sui vecchi telefonini

1commento

Notiziepiùlette

Ultime notizie

autovelox

CONTROLLI

Autovelox e autodetector: la mappa della settimana

Lealtrenotizie

Strazio e pianto: Ilaria muore a 30 anni

Sorbolo

Strazio e pianto: Ilaria muore a 30 anni

Referendum

I dati definitivi: il No vince con il 59,11% in Italia, nel Parmense ottiene il 52,63%

1commento

referendum

Renzi si è dimesso. Oggi da Mattarella

Stravincono i No (leggi) a quasi il 60% - Euro prima giù poi recupera - Grillo: "Subito al voto con l'Italicum" - Shock nella Ue 

3commenti

Salsomaggiore

Squilli di tromba al funerale di Lorenzo, ucciso da una malattia a 15 anni

POLFER

Bimba smarrita, poliziotta le fa da mamma

Collecchio

Pedone investito nella notte a Lemignano: è in Rianimazione

Omicidio Della Pia

La madre di Alessia: «Mia figlia? E' stata dimenticata»

1commento

comune

Il parco ex Eridania sarà "Parco della Musica"

Lega Pro

Come sarà il primo Parma di D'Aversa

Pellegrino

E' morto Fortini, il presidente della corale

Lutto

Addio a Ronchini, al «pisonär»

LA STORIA

Suor Assunta, una vocazione nata sulla spiaggia

RICERCA

I terremoti si possono prevedere? Ecco a che punto siamo

Parla l'esperto. La nuova frontiera? Imparare a leggere i segnali prima delle scosse

Collecchio

Il parcheggio del cimitero è una discarica

referendum PARMA

In provincia vince (di poco) il No. In città il Sì Risultati comune per comune

463 sezioni su 470: 52.54 il No. In città Si al 50.33%. No, record a Albareto, il Si bene a Bore

5commenti

calcio

Parma, primo allenamento con D'Aversa e il nuovo staff Foto Video

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Ci sarebbe, magari, un "grazie" da dire

di Michele Brambilla

8commenti

IL DIRETTORE RISPONDE

La verità può nascondersi ma c'è

ITALIA/MONDO

Referendum

Anziano vota e muore al seggio a Marina di Carrara

referendum

Pelù denuncia: "Ho avuto la matita cancellabile". Ma ecco perché è valida

4commenti

SOCIETA'

tv

La "trollata epica" del rapper parmigiano Bello FiGo sui profughi Video

11commenti

IL DISCO

“L'indiano” di De Andrè, 35 anni dopo

SPORT

lega pro

La Reggiana (con Pordenone e Venezia) prende il largo. Parma a 7 punti dalla vetta

4commenti

rally

Monza, quinto successo di Rossi!

MOTORI

BOLOGNA

Esplora il Motor Show in meno di un minuto Video

NOVITA'

Q2, l'Audi che farà strage di cuori (femminili)