-2°

Arte-Cultura

La fiaba dell'"Uomo fiammifero"

La fiaba dell'"Uomo fiammifero"
0

Stefania Provinciali
«Ci puoi credere», suggerisce «L'uomo fiammifero», una fiaba moderna dove l’uomo e, quindi, il bene e il male, il bello il brutto, il buono e il cattivo, l’immaginario e il reale hanno una loro trasposizione, ma non solo. C'è un mondo e la vita che la fiaba narra, un mondo contemporaneo anche se contadino, dove cercare i valori, le urgenze, le passioni, le piccole e le grandi cose di tutti i giorni.
A delineare le origini di questa storia e la sua evoluzione in film sono storyboard, bozzetti, acquerelli, fotografie ovvero la mostra «L'uomo fiammifero», aperta a Villa Soragna, al Parco Nevicati di Collecchio, nell’ambito del Collecchio Video Filmfestival che dedica ogni anno anche uno spazio alle arti figurative nel senso più ampio del termine.
Il festival si è avventurato con il Focus 2011 alla scoperta di altre forme di vita: esperienze eccezionali, estreme o bizzarre che spostano, attraversandoli, i confini dell’esistenza. Come bizzarro è l’uomo fiammifero, allampanato e misterioso personaggio che si aggira nella notte abruzzese ad accendere le stelle.
 E ancora più eccezionale è la storia che l’ha portato, dalle pagine di un piccolo libro illustrato per ragazzi, a divenire il protagonista di una incredibile vicenda creativa non solo del cinema italiano.
La mostra a lui dedicata è visibile, fino al 24 settembre, e rappresenta un’esperienza che lo spettatore vive in prima persona, avvicinandosi alla creatività concreta, quella che solo la mano dell’artista, sicura e curiosa nelle diverse realizzazioni grafiche e compositive, può rendere viva. C'è il bozzetto che dà forma alla prima idea, ci sono gli oggetti costruiti come piccole sculture e raccolti in contenitori come scatole entro cui appropriarsi dell’immagin; ci sono i colori di tante «scene» divenute, poi, animazione, create come quadri veri e propri su carta e cartoni; ci sono le installazioni che non offrono composizioni irreali bensì un mondo concreto, nel bosco, nella capanna dell’uomo fiammifero, fra abiti ed oggetti d’uso quotidiano, là dove ricreato è un mondo da fiaba.
Suoni e voci completano l’immaginario. Voci reali di una foresta irreale, come irreale è la storia di un uomo che accende le stelle ma che ci offre la visione più poetica e sognante della realtà.
Il mondo dell’uomo fiammifero è frutto dell’immaginazione del regista Marco Chiarini che, prima ancora di avere una sceneggiatura, ha creato per intero, con disegni, bozzetti, fotografie e oggetti bizzarri, l’universo fantastico di un film che esisteva solo nella sua testa. Prima, dunque, sono venute le «arti figurative» poi le «arti visive» a cui il cinema appartiene. Nell’occasione gli spazi di Villa Soragna ospitano, per la prima volta in un allestimento originale, la raccolta dei lavori preparatori del film. Materiali e tecniche composite che testimoniano un inedito processo per immagini, che precede il film e che continua letteralmente a riscriverlo fino alla fine.
 Una galleria di personaggi unici ed indimenticabili: Simone e Lorenza, babbo e zio Disco, il perfido Rubino, vivono sulle carte e nelle composizioni come i giganti nani e gemelli a metà, le lucciole ed i maiali volanti a testimoniare che la fantasia ha preso forma e colore.
La rassegna è visibile da martedì a venerdì ore 10-12,30 e 15,30-18,30; sabato ore 10,30-12,30 e 15,30-18. Lunedì chiuso.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Piazzale S. Lorenzo:  festa al «Piano A»

Pgn

Piazzale S. Lorenzo: festa al «Piano A» Foto

maria chiara cavalli 1

Strajè

"Costretta" a fare ricerca all'estero. Il sogno di Maria Chiara: tornare a Parma Video

1commento

Lady Gaga: soffrodi disturbi psichici

RIVELAZIONE

Lady Gaga: soffro di disturbi psichici

1commento

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Velluto rosso 6 dicembre

VELLUTO ROSSO

Da Shakespeare a Peter Pan: gli spettacoli da non perdere a teatro

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Reparti soppressi, allarme al Maggiore

Ospedale

Reparti soppressi, allarme al Maggiore

Sono cinque le strutture coinvolte: semeiotica, ortopedia, centro cefalee e due chirurgie

Viale Mentana

Un'altra rapina in farmacia: è sempre lo stesso bandito

Al via la stagione

A Schia una «valanga» di novità

Criminalità

Felino, il bar Jolly senza pace: quarto furto in dieci mesi

promozione

Il Fidenza chiama Massimo Barbuti in panchina

lega pro

Daniele Faggiano è il nuovo direttore sportivo del Parma Video

8commenti

Salso

Dotti, una vita sulle navi da crociera

IL CASO

Tangenziale di Collecchio: ora la gente chiede la rotatoria

collecchio-noceto

Truffa-furto del finto soccorso stradale: nuove segnalazioni

2commenti

Campus

Sfera Ebbasta, dal rap al trap

Restauro

Zibello, il battistero torna a risplendere

Funerale

Sorbolo: rose bianche e musica per l'addio a Ilaria Bandini

tg parma

Travolto a Lemignano: Mihai Ciju resta gravissimo Video

COLLECCHIO

Scoppia il caso delle cartelle del Consorzio di bonifica

Funerale

"Ciao Lorenzo, ora vivi nella serenità": commosso addio al 15enne di Salso

Terremoto

Nuova scossa in Appennino: magnitudo 2.2

Epicentro vicino a Solignano e Terenzo

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Renzi: perché ha perso, perché può rivincere

di Michele Brambilla

10commenti

IL DIRETTORE RISPONDE

Il panino? Non famolo strano

2commenti

ITALIA/MONDO

roma

Oggi fiducia sulla manovra e la direzione del Pd

Ventimiglia

Brucia la villa dei cognati e muore asfissiato

SOCIETA'

lettere

Cane ucciso da un cacciatore: "Terribile e inaccettabile"

televisione

Gabriele: da Medesano alla finale a L'eredità

SPORT

Altri sport

Federica Pellegrini vince i 200 sl

Formula uno

Fernando Alonso non andrà alla Mercedes

FOTOGRAFIA

Parma

Acqua, luce, metamorfosi: le foto di Nencini in San Rocco

Fotofestival

Fra metafisica e Storia: un mese di mostre fotografiche a Montecchio