19°

Arte-Cultura

Il racconto della domenica - Finalmente la pace

Ricevi gratis le news
0


di Marta Silvi Bergamaschi

L’estate muore soffocata da un caldo continuo, appiccicoso che sa di malattia. Esce da un orizzonte offuscato, da una foschia densa, pesante, carica di umori beffardi: umida e fastidiosa come la mano di una persona timida. E’ improvvisamente diventata un’estate cattiva, come una donna senza innamorati.
Così pensava Aurelia mentre camminava lenta verso il mercato della piccola città di provincia. Sola, con la solita sporta viola; la treccia bruna le ornava la testa come una corona; era in lei un qualcosa di fragile e di forte, di bizzarro e di consueto. Tolse da una tasca un fazzoletto e terse il sudore che le colava dal viso come acqua piovana. Sono le otto, pensò, e già si suda. La crisi, i prezzi esosi, il marito in cassa integrazione: e ora ci si mette anche questa fine estate. E’ un po’ troppo, direi, pensava Aurelia. Il mercato era squallido: molte bancarelle mancavano. Le solite cose. Alcune signore rovistavano tra gl’indumenti con ridicola furia. Capovolgevano maglie, sottane, discutevano, tastavano e valutavano la stoffa. Vendite di fine stagione. Compravano con un’avidità che fece sorridere Aurelia. Sotto la nuova struttura del mercato, trasparente, tanto che faceva pensare a un vetro speciale, il caldo aumentava, diventava insopportabile. Aurelia uscì con un lieve senso di nausea: respirò profondamente e tutto tornò normale. Si diresse in una strada vicino alla piazza dove esibivano la loro merce alcune bancarelle di frutta e verdura. Tutto è molto caro, pensò Aurelia. Possibile non esistano controlli? Ognuno può scegliere i prezzi che vuole? L’affascinava (e questo da sempre) il colore delle verdure: le sfumature dal rosso al rosa intenso dei pomodori, il viola particolare delle melanzane, il verde compatto delle zucchine. La natura, pensò Aurelia, ci dona alimenti preziosi, anche da godere esteticamente, e noi la maltrattiamo: con molte cose che il progresso ci ha dato, comode, in verità, ma orribilmente inquinanti. Le solite contraddizioni. Ho più di cinquant’anni, disse a se stessa, senza più un lavoro e una figlia sposata che ha bisogno di aiuto. Ci hanno fatto credere che la crisi non c’era, i mascalzoni! Per loro non esistono crisi di sorta. E a noi chi pensa? Non sanno nulla della vita tirata con i denti stretti. Qualcuno ha scritto (allora avevo voglia di leggere) «Ella era povera: solo la luna era più povera di lei, perché la luna è senza aria». Sì, signori che decidete, noi, piccole persone che viviamo modestamente, siamo senza aria. Ci avete rubato anche quella. Vergognatevi! Così Aurelia camminava e pensava, con il caldo che l’avvolgeva come una medusa, un paracadute molliccio, gelatinoso che la faceva soffrire. Pensò ancora alla figlia, a quando l’aspettava: aveva ascoltato con una dolcezza nuova, diversa da ogni altra dolcezza esistente, il moto della sua vita, come una rosa ascolta il richiamo della primavera. Le aveva dato la vita: e ora? Ora molto amore poteva darle, ma l’amore diceva il suo saggio padre «non fa bollire la pentola». Comprò alcune pesche e si concesse un caffè: chissà non le togliesse la stanchezza. Entrò nel piccolo bar senza pretese dove andava qualche rara volta. Di fronte a lei un uomo leggeva il giornale. Aurelia salutò le gentili ragazze che gestivano il bar. Le porsero il caffè. Aurelia sedette. Sorseggiò il liquido nero e amaro; poi chiuse gli occhi. La prese un sonno improvviso. Reclinò la testa e i pensieri atroci se ne andarono. Trascorse un po’ di tempo. Una signora le chiese: -Se ha bevuto il caffè, posso sedermi?- Era così in quel simpatico bar: tutti uguali, tutti amici. Aurelia non rispose. S’alzò un borbottio confuso, istintivamente sommesso. Un signore dalla lunga barba bianca disse, con voce che tentava essere ferma: -La signora penso proprio sia morta.- Le si era avvicinato e aveva osservato sul bel viso la tranquilla morte disegnata, muta e immobile come può essere, finalmente, la pace.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

"Open bar al Castello": ecco chi c'era alla festa

FELINO

"Open bar al Castello": ecco chi c'era alla festa Foto

Vigili in bici e disco orario per 5 minuti: "cose strane" a Ravenna

VIABILITA'

Vigili in bici e disco orario per 5 minuti: "cose strane" a Ravenna Foto

2commenti

14-0 e calcetto finisce in rissa, squadra denunciata

torino

14-0 e il calcetto finisce in rissa, squadra denunciata

Notiziepiùlette

Ultime notizie

L'autunnale torta di riso e verze

LA PEPPA

La ricetta L'autunnale torta di riso e verze

Lealtrenotizie

Pd, Nicola Cesari è il nuovo segretario provinciale.

POLITICA

Pd, Nicola Cesari è il nuovo segretario provinciale.

Batte Moroni con il 59% dei voti. Michele Vanolli nuovo segretario cittadino. Le congratulazioni di Pagliari

2commenti

PARMA

Addio a Elisabetta Magnani, donna dolce e coraggiosa: aveva 48 anni

SALSOMAGGIORE

Ubriaco alla guida, si schianta e aggredisce i carabinieri: arrestato dominicano

L'uomo, pregiudicato, aveva un tasso alcolemico di 1,90 g/l

PARMA

"Solo italiani referenziati" per l'appartamento in affitto: l'annuncio che fa discutere

Polemica sui social network: "E' razzista"

27commenti

Lubiana

Polo sociosanitario, 12 anni di attesa

4commenti

weekend

Una domenica da vivere nel Parmense L'agenda

FOTOGRAFIA

IgersParma compie 4 anni: ecco le novità e i consigli per usare Instagram Video

ECONOMIA

Domani l'inserto di 8 pagine. Focus sulla manovra

La parola all'esperto: inviateci i vostri quesiti

Busseto

Danneggia un'auto e fugge: preso

PARMENSE

Fornovo, rustico a fuoco. Fiamme anche a Basilicanova

Notte di lavoro per i vigili del fuoco

storia

Inaugurato il monumento ai Paracadutisti della Folgore

FONTANELLATO

Al via le "Autorevoli cene" al Labirinto della Masone: focus con Massimo Spigaroli e Michela Murgia Ascolta

Le interviste sono state realizzate in diretta da Andrea Gatti su Radio Parma

economia

Approvata all'unanimità la fusione di Banca di Parma in Emil Banca

LANGHIRANO

Cascinapiano, auto fuori strada: un ferito

Ferite di media gravità per il conducente

Contributo

Scuole squattrinate? Pagano mamma e papà

PARMA

Minacciato nel suo palazzo da un uomo armato di coltello: serata di paura in centro

Il parmigiano ha chiamato la polizia ma lo sconosciuto è fuggito

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Il caso Asia Argento: le vittime e i colpevoli

di Filiberto Molossi

1commento

CHICHIBIO

«Trattoria Ferrari da Cecchino», la tradizione continua

di Chichibio

ITALIA/MONDO

Autonomia

Referendum: il Veneto supera il quorum

REGGIO EMILIA

Quattro Castella: 26enne muore schiacciata dal suo trattore

SPORT

PARMA CALCIO

Insigne e un gol con dedica speciale Video

rugby

Italia in raduno a Parma. Iniziata la stagione 2017/18

SOCIETA'

CULTURA

«A scuola nei musei»: il viaggio sta per ricominciare

GAZZAREPORTER

Impariamo l'inglese...

MOTORI

IL FUTURO

Volvo, rivoluzione Polestar: si partirà da un coupé ibrido da 600 Cv

MINI SUV

Hyundai Kona, al lancio prezzi da 14.950 euro