10°

18°

Arte-Cultura

Respirano le "superfici" di Amati

Respirano le "superfici" di Amati
0

 Tiziano Marcheselli

Si intitola «Superfici» questa bella mostra nel Castello di Felino che segna il ritorno all’attività espositiva (e - diciamo la verità - in grande stile) di Carlo Amati, artista colornese che si era fatto notare negli anni Sessanta e Settanta per una pittura raffinata e poetica, vicina a Ottone Rosai, ma ispirata soprattutto dalle atmosfere nebbiose della Bassa padana, dove l’umidore appannante dell’aria e dell’acqua costituisce quasi una sfera di cristallo entro la quale i luoghi e il tempo perdono la loro realtà e diventano sogno.
Oggi Amati si è riappropriato degli oggetti e della materia, in genere, che lo circondano e, anche se muri, usci, portoni e pareti restano protagonisti della sua elegante pittura, l’orizzonte si è allargato, prendendo in considerazione forme della vita di tutti i giorni che diventano composizioni artistiche ben superiori, mentre anche la materia eleva la propria ovvia struttura per trasformarsi in pittura a sé stante.
Paiono mosaici geometrici nella forma, ma fantasiosi nel colore e negli accostamenti: quasi piccole tessere come scampoli di memoria, diario di una vita assaporata nelle terre, di siena naturali, bruciate e verdastre, giorno per giorno, con pazienza compositiva. 
Ecco, forse Amati è «uscito dal giro» per molti anni perché intanto ordinava i ricordi, magari quello di una «Sporta» segmentata che contenesse i vari sapori dei giorni e delle ore.
Oggi, quindi, il bilancio dell’uomo diventa quello dell’artista, forse di una vita intera, e l’ambiente rappresentato dal paesaggio padano impregnato di nebbia e di poesia, ha lasciato il posto a una sorta di paesaggio mentale nelle elaborazioni e spirituale nei ricordi.
Così, le «Superfici», nella loro evoluzione, toccano un nero e misterioso «Portone», le tracce antiche di una «Città sepolta», essenziali «Nature morte» davanti a muri calcinosi, movimentati «Pavimenti», avanzi di macchinari, ciò che resta nel ricordo della incompiuta «Pilotta», portoni e porticine, un curioso «Omaggio a Pinuccio Sciola», fatto di figure spatolate in movimento e altre superfici familiari come usci e madie. 
Se nel  1969 scrivevo di Amati che «i muri custodiscono i segreti delle città e della gente; assomigliano ai personaggi che li costruiscono e che vivono con loro, con le impronte umane che restano sugli intonaci come in un letto caldo, ma per chi vive di nebbia e la sa respirare, si dischiude il segreto» è evidente che il tempo si è fermato e che i tanto amati muri di pietra e calce hanno continuato a vivere e ad alitare, per un pittore che sa ascoltare suoni sottili che altri, invece, non riescono ad avvertire.
E anche Stefania Provinciali ha bene individuato il mondo intenso di Amati: «Ci vuole dedizione e passione per addentrarsi nella stratificazione delle cose più semplici che il tempo ha reso uniche e che il pittore scava e ricompone, quasi volesse cogliere e rappresentare null'altro se non le proprie suggestioni, il valore attribuito all'oggetto e alla materia di cui è composto. Così vetrate antiche, portoni corrosi dalle nebbie e dalle acque, muri sgretolati dal tempo si trasformano in 'altri' luoghi dove la ricerca sulla materia sembra avere ragione sulla forma di un'architettura semplice, quasi sempre rurale». Praticamente, una memoria antica che, attraverso la lente privilegiata dell'artista, riesce ad evolversi in poesia. E questo, in fondo, è il fine primario di un dipinto o di una scultura.
 
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Sembra ieri 1/1: 1984 - In piazza della Pace l'ippopotamo Pippo

TV PARMA

Sembra ieri: 1985 - Il "nuovo" Ponte Italia

I cinque eventi imperdibili del weekend

WEEKEND

I cinque eventi imperdibili di sabato e domenica

E' morto Thomas Milian

Tomas Milian aveva 84 anni

Lutto

Addio a "Er monnezza": è morto Tomas Milian Gallery Video

3commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

«Mastroianni's»: piatti moderni, curati e fantasiosi

Foto tratta dal sito ufficiale del ristorante

CHICHIBIO

«Mastroianni's»: piatti moderni, curati e fantasiosi

Lealtrenotizie

Incidente in autostrada: 5 chilometri di coda fra il bivio A1/A15 e Campegine Tempo reale

Autostrada

Auto sbanda in A1: muore un 53enne, traffico in tilt per ore Video

Diversi chilometri di coda anche tra Fidenza e Fiorenzuola verso Milano a causa di un altro incidente

Testimonianza

Bloccata in coda in A1: "Ho spento la macchina, attesa senza fine"

4commenti

ANTEPRIMA GAZZETTA

Raffaele Sollecito si trasferisce a Parma: intervista esclusiva Video

Accusato con Amanda Knox dell'omicidio Kercher, Sollecito è stato assolto. Ha scelto di vivere a Parma

PARMA

Suonava in Pilotta: multato per la terza volta il fisarmonicista Giovanni 

14commenti

PONTETARO

I ladri svaligiano l'auto in pochi minuti con la chiave clonata

1commento

langhirano

Operaio "infedele": usa copia delle chiavi per tornare in farmacia a rubare

Parma

Autovelox e autodetector: ecco dove saranno i controlli dal 27 al 31 marzo

CULTURA

Addio a Gianni Baratta, «anima» di Oser e Fondazione Toscanini

Per 24 anni, dal 1982 al 2006, era stato alla guida dell'istituzione musicale della nostra città

Incidente

Cordoglio per Valeriu Voina, il muratore che scolpiva il ghiaccio

tg parma

Amministrative 2017, il centrodestra sceglie Laura Cavandoli Video

1commento

Incidente

Paura in Autocisa: tir esce di strada e resta in bilico nel vuoto

E' successo ieri pomeriggio

carabinieri

"Adescato" e rapinato in stazione: due arresti

2commenti

Droga

Spaccio, quartieri «occupati». Casa: «Potenziati i controlli»

22commenti

Sondaggio

"Il Parma andrà in B? Avete fiducia?": prevale il pessimismo, "no" al 63%

Intervista

"Nessuno può fermarmi": un romanzo ricorda la tragedia dell'Arandora Star Video

Borgotaro

L'ultimo saluto a Danilo

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Siamo uomini o robot?

EDITORIALE

Truffe, anziani e soldi sotto il materasso

di Carlo Brugnoli

ITALIA/MONDO

Milano

Il convivente spegne la tv in camera, lei tenta di ucciderlo

2commenti

vasto

Uccise l'uomo che investì la moglie: condannato a 30 anni

5commenti

SOCIETA'

ELEONORA RUBALTELLI

Video-ricetta: la tartare di tonno e stracciatella

musica

Premio Gazzarock 2017: sono aperte le iscrizioni

SPORT

tv e sport

Totti-show da Fiorello Foto

Parma Calcio

D'Aversa: "Ognuno di noi deve migliorare se stesso, ne gioverà la squadra" Video

MOTORI

prova su strada

Kia Niro, il «nativo ibrido»

anteprima

Nuova Ferrari GTC4Lusso, il test drive Fotogallery