-2°

Arte-Cultura

Marchesi: "Verdi, la passione per la patria si trasforma in musica"

Marchesi: "Verdi, la passione per la patria si trasforma in musica"
0

Natalia Conti
«Di che natura fu, in concreto,la presenza di Verdi nel Risorgimento?»:  a questa domanda cerca di rispondere l’ultimo libro del musicologo Gustavo Marchesi, «Viva V.E.R.D.I. Il suono del Risorgimento», presentato ieri al Ridotto del Teatro Regio.
 «Un titolo straordinariamente indovinato. – osserva Marchesi – Indicativo di un personaggio e di un suo intrinseco aspetto. “Viva V.E.R.D.I.” stava per Viva Vittorio Emanuele Re d’Italia, - scrive l’autore nel suo libro – ed eludeva così i sospetti della polizia, che peraltro non era tanto sciocca da non capire che già di per sé il nome del musicista rappresentava un vessillo provocatorio».
Verdi, musicista nazionale, percorso da una costante delusione dei suoi tempi per le cadute speranze in una società giusta e onesta a causa del disinteresse della classe dirigente nei confronti della cultura, «ha raccontato lo spirito degli italiani durante il momento storico che portò all’Unità, un periodo fatto di ideali in cui il maestro credeva fortemente, quegli stessi ideali che imprimono il loro sigillo nelle sue opere, quelli di libertà e indipendenza. - continua Marchesi - Verdi non amava la vita politica, ma la portava sul palcoscenico dove combatteva continuamente le sue battaglie scagliando le sue bombe. E’ nelle sue opere che troviamo la propaganda politica, il suo attivismo, gli ideali del Risorgimento e delle grandi cose».
 Il Risorgimento di Verdi, autore di mestizia e di dolore, ma anche di buoni sentimenti, viene fuori anche dalle opere che non si definirebbero patriottiche, ma il suo modo di fare politica era questo, sul palco e attraverso la musica. Non si fermava al mero concetto, ma entrava nel merito e nel profondo delle questioni mantenendo intatta l’intensità umana attraverso una tavolozza di sentimenti a molti colori e di alta levatura.
«Caratteristico dei libri di Marchesi, la capacità di raccontare Verdi in maniera diversa dal solito. – afferma Alberto Bevilacqua che ha presentato il libro e ne ha scritto la prefazione – In questo volume, possiamo immergerci in una rilettura di Verdi e delle sue opere attraverso la lente del Risorgimento, scoprendo un Verdi nuovo, una sorta di paesaggio sconfinato».
 Come sottolineato da Marchesi e riportato nel libro, emblematiche furono senza dubbio le parole di Fogazzaro al funerale del compositore: «L’idea nazionale corse libera dalle Alpi al mare infuocando i cuori, chiusa nell’onda della musica ardente di Verdi e inafferrabile al nemico».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Fuori Orario: ecco chi c'era al "X Party" Foto

pgn feste

Fuori Orario: ecco chi c'era al "X Party" Foto

"Natura tra le pagine": un mese di foto all'Eurotorri

MOSTRA

"Natura tra le pagine": un mese di foto all'Eurotorri

"Cold Chairs": un inno alla vita"!

musica

Bataclan, da Collecchio l'omaggio dei "The Lemon Flavour" Video

Notiziepiùlette

Ultime notizie

"Officina alimentare dedicata"

CHICHIBIO

"Officina alimentare dedicata"

di Chichibio

Lealtrenotizie

Picchiata e scaraventata giù da un'auto

San Leonardo

Picchiata e scaraventata giù da un'auto in via Doberdò

3commenti

Intervista

Pizzarotti: «Noi liberi di pensare solo al bene di Parma»

6commenti

TERREMOTO

In elicottero salva 41 persone: "Ma non chiamatemi eroe"

Parla Gabriele Graiani, vigile del fuoco di Parma: merito di una squadra formidabile

1commento

Lutto

Addio ad Angela, la fisioterapista che aiutava tutti

Parma

Incendio di canna fumaria a Porporano

Sono intervenuti i vigili del fuoco

polizia municipale

Autovelox e autodetector: ecco dove saranno

FIDENZA

Memorial Concari: trionfano i padroni di casa La classifica

LUTTO

Germano Storci, il «signor Procomac» che fece diventare grande il Collecchio baseball

La storia

Nila e Giovanni, quando l'arte trova casa sui monti

INTERVISTA

Silvia Olari «londinese»

Intervista

Dossena: «Non ho mai creduto al suicidio di Tenco»

Lega Pro

Parma, con Evacuo si vola

Parma-Santarcangelo

Evacuo spera di rimanere al Parma Video

Anche Mazzocchi in sala stampa

gazzareporter

Muri imbrattati, a volte ritornano... Con provocazione al sindaco Foto

13commenti

La morte di Filippo

«Eri la mia vita». Lo strazio dei familiari

TESTIMONIANZA

Prima «attacco» con i biscotti, poi calci e pugni: parla la vittima della baby gang

7commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Dedicato a Filippo e a chi gli vuol bene

di Michele Brambilla

IL DIRETTORE RISPONDE

La neve, le parole e gli Uomini

ITALIA/MONDO

Rigopiano

"E' stato come una bomba. Ci siamo salvati mangiando la neve"

PADOVA

Orge in canonica, don Cavazzana ai fedeli: "Pregate per me"

SOCIETA'

Samsung

Incendi al Galaxy Note 7: erano il design e la manifattura delle batterie

polemica

Rigopiano: Charlie Hebdo, nuova (brutta) vignetta. Con risposta

10commenti

SPORT

modena

Calcio: genitore picchia ragazzi e dirigenti

Parma Calcio

Baraye "50 volte Crociato": targa con la foto dell'esultanza col passamontagna

MOTORI

ANTEPRIMA

Rivoluzione Micra: Nissan cambia tutto

IN PILLOLE

Dacia Sandero Stepway
model year 2017