12°

Arte-Cultura

Defunti, sacra devozione

Defunti, sacra devozione
Ricevi gratis le news
0

Isabella Spagnoli

 Gli uomini di Neanderthal, probabilmente, erano consci della propria mortalità e capaci di esprimere un lutto con espressioni rituali condivise con la comunità.
 Proprio alla ritualità è dedicata la quinta edizione della manifestazione: «Il rumore del lutto» (unico evento in Italia ad indagare un tema così complesso e delicato nelle società occidentali) ideata e curata dalla storica contemporaneista, e studiosa di tanatologia, Maria Angela Gelati e dal giornalista Marco Pipitone.
L’evento (che si svolgerà dal 31 ottobre al 3 novembre in vari luoghi della città; per maggiori informazioni visitare il sito www.ilrumoredellutto.com), patrocinato dal’Assessorato alla Cultura del Comune con il contributo di Ade Servizi srl – Onoranze funebri e dall’Ordine degli Architetti Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori della Provincia di Parma, si snoderà in quattro giornate ricche di eventi quali: spettacoli teatrali e musicali, proiezioni cinematografiche, incontri e mostre. Il tutto mirato ad educare culturalmente alla morte, e dunque alla vita, attraverso il colloquio interdisciplinare e trasversale fra ambiti differenti.
Ma perché gli organizzatori hanno scelto come tema conduttore della manifestazione la ritualità? «I rituali - rispondono la Gelati e Pipitone - costituiscono una risorsa culturale positiva perché attraverso le parole – ma anche mediante gesti, simboli, musiche o silenzi – hanno potere di generare e dirigere le emozioni, permettendo di ottenere un sentimento di trionfo sulla morte, riaffermando le capacità della vita di continuare. Tutte le ritualità, religiose e laiche, hanno come scopo la riunificazione. Riunificazione di che cosa? Uomo e Dio, trascendenza e immanenza, materia e spirito, morte e vita, corpo e anima, terra e cielo, spazio e tempo, passato e presente. Questo è il motivo per il quale, quest’anno, abbiamo coinvolto, nel progetto altri luoghi come il Monumentale della città o il Tempio crematorio».
 La commemorazione dei defunti è una festa marginalizzata o, grazie a manifestazioni come questa, tende a riacquistare valore e vero significato? «Nonostante la commemorazione dei defunti sia nel nostro calendario è in realtà una festività che spesso i giovani non riconoscono (e ritroviamo questo ''tentativo di occultare la morte'' e dimenticare i defunti nella festa di Halloween, in cui i bambini sono indotti a divertirsi parodiando la morte), siamo così impreparati di fronte alla dipartita e spesso fingiamo che non esista – continuano -. In ogni caso si tratta di un tentativo illusorio perché ciascuna vita umana ha una propria durata e occorre costruire una nuova cultura della vita che ricomprenda la morte, come evento inevitabile. Da questo punto di vista ''Il Rumore del Lutto'' cerca di diffondere l’idea che, della perdita e del lutto, è necessario parlare, senza tuttavia avere la pretesa o la presunzione di dare risposte a un tema così complesso. In particolare il tema della ritualità è di grande attualità poiché viviamo una fase di passaggio che investe tutta la collettività: gli individui abbandonano i grandi riti collettivi perché non riescono più a riconoscersi in essi (ci sono diverse visioni del mondo, differenti concezioni spirituali e sociali, il recente fenomeno migratorio, nuove generazioni) e tendono ad ''inventare'' altre forme di ritualità per esprimere contenuti che sono cambiati ma che rispondono comunque al bisogno di avere uno spazio, un tempo e un linguaggio per la condivisione del dolore. La realizzazione di ''sale del commiato'' soprattutto nel Nord Italia, costituisce uno degli elementi di questa elaborazione di nuove forme rituali. In questi spazi del commiato, appositamente allestiti per lo svolgimento di riti funebri di qualsiasi culto religioso e laici, le famiglie e i propri cari possono riunirsi e accomiatarsi dal defunto secondo i propri desideri».
Gli organizzatori, invitando tutta la cittadinanza ai vari incontri in calendario (conferenze di filosofi e psicologi, spettacoli teatrali, concerti, mostra di architteutra, reading letterari e il «The partures»  al D'Azeglio si compiacciono di essere riusciti a trasformare un progetto, apparentemente utopico, in una realtà che al giorno d’oggi si sta consolidando.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Karma: la notte di J.L. David

FESTE PGN

Karma: la notte di J.L. David Foto

Star Wars: i personaggi della saga... al Campus

parma

Star Wars: i personaggi della saga... al Campus Foto

"Indietro tutta 30 e lode!" sfiora i 4 milioni di spettatori

televisione

"Indietro tutta" sfiora i 4 milioni di spettatori Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Imu e Tasi, lunedì si chiudono i conti

L'ESPERTO

Imu e Tasi, entro lunedì il saldo. Tutto quello che c'è da sapere

di Daniele Rubini*

Lealtrenotizie

Striscioni al Marconi per ricordare Giulia

Tg Parma

Striscioni al Marconi per ricordare Giulia Video - Foto

Colorno (e Lentigione), si lavora per tornare alla normalità. Il punto della situazione

A Lentigione un pensionato è morto mentre spalava il fango

ghiaccio

Montagna, dopo tre giorni ci sono ancora famiglie senza elettricità

anteprima gazzetta

Un'altra vittima innocente: "Possiamo migliorare le condizioni nelle strade"

1commento

LUTTO

Giulia, 15 anni e tanta voglia di vivere

3commenti

lentigione

I lavori sull'argine dell'Enza visti dal drone Video

Ricerca

Centri storici: quello di Parma tra i più dinamici in Italia

coin e decathlon

Due furti in negozi sportivi, tre ragazzi denunciati

3commenti

VIA GORIZIA

Apre la portiera dell'auto e un uomo lo minaccia con un coltello: un arresto per rapina

Il giovane minacciato è fuggito e ha chiamato i carabinieri. In manette un tossicodipendente

1commento

capodanno

Ecco le locandine: Fedez si fa. Ma dove? Domani la risposta

1commento

REPORTAGE

A Lentigione, dove si lotta con il fango

solidarietà

"Parma facciamo squadra" in campo per i bimbi poveri

Campagna fondi al via: Barilla, Chiesi, Fondazione Cariparma e Forum Solidarietà in prima linea

GAZZAREPORTER

Problemi alle luminarie: vigili del fuoco in via D'Azeglio Foto

SALSOMAGGIORE

Il rottweiler abbaia e scaccia i ladri

BANCAROTTA

Crac Spip: in 4 pronti a patteggiare, per altri 3 rito abbreviato

INFOMOBILITY

Sosta e transito nelle Ztl: ecco come rinnovare il permesso per il 2018 

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I bitcoin spiegati a tutti. Ecco perché sono da maneggiare con cura

di Aldo Tagliaferro

1commento

CHICHIBIO

«Trattoria I Du Matt», cucina parmigiana di qualità

di Chichibio

1commento

ITALIA/MONDO

Monza

Trovato il cadavere dell'ex calciatore Andrea La Rosa: era nel bagagliaio di un’auto

Francia

Scontro treno-scuolabus, "21 alunni feriti gravi"

SPORT

Calciomercato

Parma, Faggiano rinnova: "Il progetto va avanti"

tg parma

Ospedale dei bambini: i giocatori del Parma diventano... Babbo Natale Video

SOCIETA'

dopo la piena

Ecco com'è oggi Colorno: il video dall'alto

social network

Il selfie della ragazza con cancro alla pelle: la campagna di prevenzione è virale

MOTORI

NOVITA'

Nuova Audi RS4 2017, il ritorno del V6 biturbo

MOTO

La prova: Kawasaki Z900RS