-3°

Arte-Cultura

E il "Candido" chiuse i battenti

E il "Candido" chiuse i battenti
0

Egidio Bandini
La «morte» di «Candido», di cui in questi giorni ricorre il cinquantesimo anniversario, ha due retroscena ben precisi ed altrettanto determinanti: l’inchiesta, firmata da Giorgio Torelli, sulla «variante aretina» dell’Autostrada del Sole e la realizzazione del film «Don Camillo Monsignore… ma non troppo». 
A seguito della visione di questo lungometraggio, il quarto della serie, Guareschi, in aperta polemica con l’editore Rizzoli, si dimise definitivamente dal «Candido»  e lo stesso «Commenda» – che non era stato ricevuto a Roma da Amintore Fanfani, causa l’inchiesta sulla variante dell’autostrada, voluta dall’allora Presidente del Consiglio per far raggiungere la propria città – prese la palla al balzo e decise di sopprimere il settimanale, liquidando sedici anni di pubblicazioni, di successi e di battaglie contro il malcostume italiano con queste poche righe: «In seguito alla improvvise dimissioni di Guareschi, con questo numero “Candido” sospende le pubblicazioni». Nell’ultima pagina dell’ultimo numero della sua creatura Giovannino scrive il notissimo «congedo dell’ometto»: «… è successo che il vecchio Giovannino, passato senza danni in mezzo a tanti guai grossi, è scivolato su una buccia di qualcosa. Io viaggiavo con lui, sulla stessa barca e, se Giovannino va, me ne devo andare anch’io. Dice Giovannino che vi lascia una eccellente situazione: miracolo economico, miracolo governativo e via discorrendo. Quindi, dice sempre il Giovannino, se la sua presenza non poteva migliorare di un milionesimo di millimetro le cose, la sua assenza non potrà peggiorarle di un miliardesimo di milionesimo di millimetro... Vi saluto anche io e, se non potremo più tenerci visti, cerchiamo di tenerci pensati». In una notissima ed accorata lettera ad Andrea Rizzoli, figlio dell’editore, Guareschi scrive ancora: «Caro Andrea, credo sia inutile continuare a discutere sulla misera fine di “Candido” e di “Don Camillo”. È andata così: Candido è morto e don Camillo è diventato un monsignore conformista. Amen». A scatenare le ire di Giovannino, la visione del film che, secondo lo scrittore, lo danneggiava moltissimo. Un film certamente mediocre, manifestamente inferiore, non solo ai primi due, ma anche all’«onorevole Peppone», diretto dallo stesso Carmine Gallone: «Così castrato e presentando un Monsignore così ridicolizzato, questo quarto film di don Camillo, se possedesse qualche pregio artistico o, almeno, avesse una fotografia decente e non fosse un pasticcio di immagini e di melensaggini, potrebbe essere tranquillamente presentato in Russia col compiaciuto beneplacito della superiore autorità sovietica». Inaccettabile il film, inaccettabile, però, anche la decisione di Rizzoli di decretare la fine di «Candido»: «Se, appena a conoscenza della mia lettera di dimissioni, l’Editore mi avesse posto l’aut-aut: “Se lei va via, io sopprimo “Candido” è logico: io mi sarei rimangiate le dimissioni».
Guareschi sembrava prepararsi a combattere per difendere il suo giornale, ma non fu così, perché, nella stessa lettera, Giovannino scrive: «Ed ora mi lasci dire ancora una cosa: non creda che io speri di vincere questa battaglia. Ho ragione e, quindi, è pacifico che la perderò». È un Guareschi rassegnato? Nemmeno per sogno, visto che, da subito, Giovannino si diede da fare per ripartire con un nuovo periodico, che avrebbe dovuto chiamarsi «Il Fogliaccio».
L’impresa, però, non gli riuscì. Fino al 1968 quando, poco prima che Guareschi morisse, Giorgio Pisanò fece rinascere proprio il «Candido» e propose a Giovannino di esserne il direttore. Ma questa è un’altra storia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Mirante è il nuovo amore di Ludovica Valli?

Ex tronista

Mirante è il nuovo amore di Ludovica Valli?

1commento

Il Taro Taro  story al Marisol

Pgn

Il Taro Taro story al Marisol Foto

"Butterfly", questa volta è un trionfo

Una scena della "Madama Butterfly" andata in scena ieri alla Scala

La Scala

"Butterfly", questa volta è un trionfo

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Velluto rosso 6 dicembre

VELLUTO ROSSO

Da Shakespeare a Peter Pan: gli spettacoli da non perdere a teatro

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Borghi: «Giusto razionalizzare i reparti»

Ospedale

Borghi: «Giusto razionalizzare i reparti»

1commento

Polizia municipale

Dalla Puglia a Collecchio in tre ore? No, tachigrafo truccato: maxi-multa

LEGA PRO

Il Parma di D'Aversa debutta a Bolzano con il Sudtirol Diretta dalle 14,30

allarme

Sterpaglie in fiamme, rogo a Ponte Italia

Attorno alle 22 di ieri 

parma

Luminarie: spesi 125mila euro

1commento

Inchiesta

E' emergenza truffe, anziani nel mirino: ecco le "trappole" più utilizzate

Politica

Pellacini: "Via D'Azeglio, sala giochi al posto del market?"

Polizia municipale

Controlli a San Leonardo: 22 multe ad automobilisti, 2 a ciclisti non in regola

Controlli anche sui veicoli: fermate 2 auto senza assicurazione e 5 senza revisione

9commenti

Lutto

Tina Varani, una vita per la famiglia

Carabinieri

Con Rey il labrador «a caccia» di droga

Sicurezza

Diciassette nuovi «occhi» a Noceto

Sala Baganza

Festeggiano 50 anni di matrimonio aiutando la Casa della salute 

SQUADRA MOBILE

Presi due spacciatori con la pistola

4commenti

Ospedale

Reparti soppressi, allarme al Maggiore

Sono cinque le strutture coinvolte: semeiotica, ortopedia, centro cefalee e due chirurgie. E arriva la replica dell'Ospedale

4commenti

Guardia di Finanza

Incassa poco ma solo per il fisco: sequestrati beni a un evasore "seriale" di Sorbolo

3commenti

Anteprima Gazzetta

Truffe, ecco come difendersi Video

Un'inchiesta di due pagine sulle truffe più frequenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Renzi: perché ha perso, perché può rivincere

di Michele Brambilla

14commenti

IL DIRETTORE RISPONDE

Il panino? Non famolo strano

2commenti

ITALIA/MONDO

TRAGEDIA

Scivolano in un dirupo: un morto e due feriti

MONTECCHIO EMILIA

Vende Audi A4 a 1.800 euro ma è una truffa: denunciato bergamasco

1commento

SOCIETA'

GIORNALISMO

Gramellini passa dalla Stampa al Corriere

REGALI DI NATALE 2016

Scopri il regalo giusto per il tuo lui

SPORT

Colombia

Disastro Chapecoense: primi arresti

promozione

Il Fidenza chiama Massimo Barbuti in panchina

CURIOSITA'  

dialetto

"Io parlo parmigiano" lancia un Lunäri... da Ufo Video

Strajè

"Costretta" a fare ricerca all'estero. Il sogno di Maria Chiara: tornare a Parma Video

1commento