19°

Arte-Cultura

Il racconto della domenica - Gnocchetti di pane

0

di Anna Maria Dadomo

Come mai  lei, di origine piacentina, non avesse per tanti anni trovato il coraggio di preparare i famosi  «pisarei e fasò»,  piatto tipico,  povero ma gustoso,  a base di pane e fagioli della   zona appunto da cui proveniva, le sembrava un mistero. 
Perché,  al lato pratico,  non c’era niente, ma proprio niente di difficile, si diceva  prendendo da sotto il tovagliolo che la ricopriva  un po’ dell’impasto morbido,  e formando   tante biscioline che poi tagliava a tocchetti, schiacciava uno ad uno con il pollice sulla tavola, infarinava.
Ma questo succedeva tempo fa, perché adesso, confortata dal risultato più che soddisfacente di una prima volta tentata  un sabato di vacanza,  i  pìsarei e fasò   erano entrati a far parte del  menù famigliare, soprattutto quando c’era da utilizzare al meglio il pane avanzato.  
Questa confidenza ormai acquisita  con il piatto principe - senza dimenticare, certo,  i tortelli con la coda e la  pìcula ad caval -  della  tradizione piacentina  era testimoniata anche dal fatto che aveva incominciato a derogare, con una certa leggerezza,  dalla ricetta classica, ufficiale. Per il sugo,  ad esempio, usava il burro e l’olio al posto del lardo, o i fagioli cannellini, sciacquati abbondantemente sotto l’acqua corrente  in modo che perdessero  il sapore di scatola,   supplivano  i fagioli borlotti secchi  lasciati in ammollo una notte intera e poi lessati fino a metà cottura. Piccole, ma comunque significative licenze della scioltezza con cui ormai affrontava  i pìsarei mai disgiunti però, dal ricordo del piacere e della golosità  con cui li mangiava da bambina, e  che  si rinnovavano intatti  davanti alla zuppiera fumante che sua madre metteva in tavola ogni volta che andava a trovarla. 
Con quell’ultima bisciolina,  e una bella manciata di farina  sparsa a pioggia,  aveva finito. Ne aveva fatto in abbondanza: il tavolo  era interamente  ricoperto, in maniera disordinata in verità,  da tanti gnocchetti di pane, irregolari e bitorzoluti  se confrontati con  quelli di sua madre che sulla spianatoia di legno si mostravano - e anche questo  era  sempre stato per lei  motivo di ammirazione e stupore - tutti uguali e  perfetti,  e  in file ordinate e precise  come tanti soldatini infarinati  pronti a finire in pentola non appena l’acqua bollisse. 
Sono solo dettagli. L’importante è che siano buoni , si disse dando una scrollata di spalle  e riprendendo a staccare con il coltello  le croste di farina rimaste appiccicate alle dita. Fu allora che la lama affondò  nel palmo della mano.
Lei non pensò affatto che in quel gesto, certo  di disattenzione, ci fosse un messaggio proveniente dal suo inconscio da decifrare,  che quel sangue che  sgocciolava sulla farina  dovesse per forza essere interpretato. No. Lei pensò, più semplicemente, allo spillone con  cui  la fanciulla Bianca-come-il-latte-rossa-come-il sangue  era stata trafitta dalla Brutta Saracina che voleva sposare il re al posto suo , e alla goccia di sangue che appena toccato terra  si era trasformata in una palombella ed era volata via.
 E  la  domanda che tutte le mattine la palombella rivolgeva al cuoco posandosi sulla finestra della cucina: O cuoco, cuoco della mala cucina, che fa il Re con la Brutta  Saracina?
 Le tornò in mente con la voce cantilenante  con cui la ripeteva da bambina. Ecco, lei pensò a questo  e a come continuava  la favola   mentre metteva la mano e il coltello  insanguinati sotto l’acqua corrente. 
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

MILTO 5

Fotografia

Un alieno a Parma: ecco chi è Milto5, "campione di selfie"  Video

3commenti

Sembra ieri 1/1: 1984 - In piazza della Pace l'ippopotamo Pippo

TV PARMA

Sembra ieri 1988 - Taglio del nastro al Centro Torri Video

La Perego contro i dirigenti di Rai1: "Sapevano tutto"

TV

La Perego contro i dirigenti di Rai1: "Sapevano tutto"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

«Mastroianni's»: piatti moderni, curati e fantasiosi

Foto tratta dal sito ufficiale del ristorante

CHICHIBIO

«Mastroianni's»: piatti moderni, curati e fantasiosi

Lealtrenotizie

San Leonardo, stavolta niente «rito»

Droga

San Leonardo, stavolta niente «rito»

Tragedia

«Giovanni adesso è insieme a Dio»

Montechiarugolo

«Mio nipote sequestrato in Tunisia»

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma!

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

CALCIO

Buffon a quota 1000

CONCERTO

Mario Biondi, voce e ricordi

Imprenditori

Morto Primo Ferrari, una vita per il latte

Fidenza

Sottopasso, i residenti propongono un progetto alternativo

PROGETTO

Sala, c'è una badante per te: apre uno sportello

lettera aperta

Studentessa del Melloni ai coetanei: "Fate della vostra vita un capolavoro"

1commento

dopo l'attacco

Il terrore e la città bloccata: il video del nostro Matteo Scipioni a Londra

EMERGENZA CRIMINALITA'

La 48 ore dei ladri: quattro case svaligiate, razzie sulle auto e spaccate Video

8commenti

il fatto del giorno

"Bisogna salvare il quartiere San Leonardo" Video

1commento

foto dei lettori

"Scene di ordinaria... stazione: la sosta che blocca decine di bus" Foto

20commenti

Via Cavagnari

Ragazzino morsicato da un cane: scoppia una lite violenta

2commenti

Parma

Nel Piano mobilità il pezzo mancante della tangenziale

Opera da 12 milioni a est della città

5commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Il pianeta delle scimmie e quello dei robot

IL CASO

I vitalizi e le pensioni d'oro che fanno indignare

di Stefano Pileri

11commenti

ITALIA/MONDO

LONDRA

Attacco a Westminster: 4 morti. Smentita l'identità dell'assalitore Video

LONDRA

Ventottenne bolognese ferita ma già dimessa

SOCIETA'

Concorso

La Grande Bellezza dell'Oltretorrente: i video dei ragazzi e le interviste

COLORNO

Con il Fai a scoprire l'appartamento del duca don Ferdinando Fotogallery

SPORT

SONDAGGIO

Il Parma andrà in serie B? Avete fiducia? Votate

2commenti

LA POLEMICA

Cipollini disintegra il ciclismo italiano

MOTORI

anteprima

Nuova Ferrari GTC4Lusso, il test drive Fotogallery

LA PROVA

Fiat 500L Living a metano