-3°

Arte-Cultura

Resistenza e martirio

Resistenza e martirio
Ricevi gratis le news
0

Il nuovo romanzo di Valerio Varesi «La sentenza» edito dal fedele Frassinelli, permette allo scrittore parmigiano di arricchire non solo quantitativamente il proprio già ricco carniere, ma soprattutto qualitativamente, poiché introduce una dimensione nuova di intendere la realtà e di rappresentarla. Il romanzo è idealmente dedicato a Ubaldo Bertoli e alla sua opera maggiore «La Quarantasettesima» che, come si sa costituisce, tra i libri dedicati alla storia della Resistenza e ai suoi uomini, un testo di primaria importanza. In più, «La sentenza» deve molto alle ricerche compiute da Mario Rinaldi col suo studio storico «Dal Ventasso al Fuso», ricerche che Varesi ha sapientemente usato per percorrere con animo e piede sicuri i sentieri, i boschi, le carraie e i villaggi dell'Appennino parmense senza smarrirsi. Singolare è la sensazione che coglie il lettore appena entra col cuore e la mente tra le pagine del romanzo. Si ha la sensazione, infatti, che Varesi - da ottimo inventore di gialli e e di noir quale è -  abbia concepito queste vicende come le ombre che si riflettono sull'affresco storico e ideale della «Quarantasettesima» bertoliana, e cioè che abbia costruito il rovescio della medaglia prendendo l'avventura dalla parte della cronaca, con un progetto rigoroso di racconto e una sapiente manovra percettiva dei sostrati morali e fisici dei suoi personaggi. Jim e Bengasi «partigiani per caso» lo sono e non lo sono. Bengasi forse sì, lo fa per salvarsi per tirarsi fuori dalla galera della vita che sino ad allora ha condotto. 

Jim, invece, è il commissario del popolo, è vittima consapevole della propria ideologia comunista, combatte per essa e si limita a difendersi, ha una concezione gerarchica della vita. Prima viene il partito, poi vengono gli ordini del partito, poi le storie dei combattenti e solo alla fine si fa posto ai desideri o alle speranze dei combattenti, facendo ben attenzione a non mescolare le idee di chi vince e di chi perde. I primi hanno ragione, gli altri no. «La sentenza» è un romanzo complesso, fino all'ambientazione che narra di luoghi lontani, internati  nel folto dei monti e ricchi di una segreta suggestione fisica e geografica. In questi luoghi vivono e combattono uomini che reagiscono alla violenza e ai soprusi usando loro stessi violenze  e soprusi, ma assistiti dalla certezza che i dolori, le morti, i ricatti e i tradimenti daranno alla fine frutti di bene e di pace. I personaggi che Varesi mette in  scena sin dall'inizio della narrazione posseggono caratteristiche tali da apparire più propriamente  dei simboli. Jim, che non sa nemmeno perché si chiama così (ma un giorno lo capirà) ha un passato cancellato.     Bengasi chiamato così perché è stato nella Legione Straniera, è uno sradicato, buono semmai a menar le mani, ma senza fiducia nel prossimo  e tantomeno  nelle istituzioni, dà e si toglie a seconda di come gli conviene. Il maggiore Holland ed Evelina si mostrano come i più veri straordinari protagonisti della narrazione. Holland sembra un personaggio inventato da un filosofo inglese del Seicento, Locke per esempio, col suo convinto empirismo che qui si veste di tratti drammatici, mentre Evelina, ragazza partigiana d'istinto e non priva di sentimenti e di pulsioni romantiche che nasconde sotto una certa ma ben individuabile rudezza, mostra con semplicità l'intento di Varesi di non cadere nella trappola della tragedia a tutti i costi, e di saper mostrare un trattenuto ma convincente stimolo erotico affettuosamente vivo e sincero. Le tragedie din questa lunga narrazione non mancano e «le cose del mondo» come le chiama Varesi dominano le situazioni generali e particolari senza che nessuna di essa prevalga  sulle altre. In sostanza, il romanzo presenta alla fine una densa e complessa memoria di un'epoca, ma anche uno spaccato sociale e umano che si presenta oggi non molto diverso da quello di allora, tolta la guerra s' intende e il peso delle lotte fratricide. 
Sicché si potrebbe anche dire che Varesi ha composto un romanzo storico d'intensa permeabilità umana, un romanzo posto di fronte alla menzogna e alla morte con il medesimo spirito con cui la vigliaccheria e l'eroismo combattono tra loro. E quando la sentenza verrà eseguita e Jim verrà fucilato, il lettore, anche il meno esperto, patirà la sensazione di aver accostato la paura e il fascino del destino che non perdona. 
La sentenza - Frassinelli, pag. 27818,50
 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

NT

LE IENE

Nadia Toffa si commuove in tv: "Mi ha stupito l'affetto della gente" Video

Rimettiti alla guida: fai subito i nostri quiz

GAZZAFUN

Rimettiti alla guida: fai subito i nostri quiz

La laurea di Valentina: ecco chi c'era alla festa

PGN

La laurea di Valentina: ecco chi c'era alla festa Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Domani l'inserto economia: focus sull'Ape Social

GAZZETTA

L'inserto economia: focus sull'Ape Social

Lealtrenotizie

Itis Berenini

PARMENSE

Un caso di meningite a Fidenza: si tratta di un professore dell'Itis Berenini

Il 60enne ha contratto una forma non contagiosa della malattia: non è prevista quindi una profilassi a scuola

REGIONE

Ambiente e problemi idrogeologici: 55 milioni di euro per Parma e Colorno

Intesa fra Regione e ministero dell'Ambiente

PARMA

Sorpreso su un'auto rubata, fa cadere un carabiniere e tenta la fuga: arrestato 41enne

A casa del pregiudicato albanese c'erano arnesi da scasso, profumi e cosmetici, probabilmente rubati

PARMA

I ladri fuggono a mani vuote: l'appartamento è già stato svaligiato 40 giorni fa

In via Orzi, una coppia sorprende un ladro in camera e lo fa fuggire

MEZZANI

Magazziniere rubava cosmetici in ditta: arrestato 28enne

Il giovane è stato condannato a un anno e sei mesi, con pena sospesa

VOLANTI

Chiede a un'anziana di custodire i suoi gioielli e la deruba

Una giovane, di corporatura robusta e con un trucco vistoso, è riuscita a entrare nell'appartamento di un'anziana in via Emilia est

BASSA

Alluvione, 5 giorni dopo: Colorno e Lentigione viste dal cielo Foto

Foto aeree di Fabrizio Perotti (Obiettivo Volare)

BRESCELLO

Si schianta al limite del coma etilico: denuncia e multa da 10mila euro per un 50enne parmense

Il giovane aveva un tasso alcolico di 5 volte superiore il limite consentito: per lui, addio a patente e auto

GUSTO

Gara degli anolini: trionfa la Rosetta La classifica

In lizza dieci gastronomie della città: la panetteria di via XXII Luglio si aggiudica la vittoria

7commenti

IL CASO

Invalida al 100%, con la pensione minima, si trova una retta Asp di 650 euro

RIQUALIFICAZIONE

Ex Star, tra passato e futuro: il progetto del giovane architetto Nicola Riccò

L'idea in una tesi di laurea

IL FIDANZATO

«Giulia, sei stata il mio cielo stellato»

LUDOPATIA

Gioco d'azzardo, allarme a Parma: spendiamo in media 1.525 euro a testa (neonati compresi)

4commenti

Tradizioni

I «castradòr» e il Natale nelle stalle

1commento

Serie B

Il Parma alla ricerca del gol perduto

E giovedì c'è la partita con il Bari

Aveva 52 anni

Addio a Filippo Cavallina

Cordoglio in città e nella Valtaro per l'improvvisa scomparsa

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Le cose della vita (e quelle del palazzo)

di Michele Brambilla

CHICHIBIO

«Trattoria I Du Matt», cucina parmigiana di qualità

di Chichibio

2commenti

ITALIA/MONDO

APPENNINO

Il divano prende fuoco: muore un'anziana a Villa Minozzo

LIBANO

Diplomatica violentata e uccisa: arrestato un uomo

SPORT

FORMULA 1

Gunther Steiner: «Dallara Haas, piccoli progressi»

Cus Parma

Minibasket: la carica dei 100 al Palacampus Fotogallery

SOCIETA'

RICERCA

Matrimonio: per calabresi e siciliani è per sempre

salute

Oculistica, premiata la ricerca targata Parma

2commenti

MOTORI

IL TEST

Mazda CX-3, l'eleganza del crossover

MOTO

Bici o moto? La prova di Bultaco Albero 4.5

1commento