-2°

Arte-Cultura

La città raccontata da Marcheselli

La città raccontata da Marcheselli
Ricevi gratis le news
0

Stefania Provinciali

Sfogliando con la mente i dipinti realizzati nel tempo da Tiziano Marcheselli si fa strada una colorata, attenta, giocosa, storia della città, di tanti protagonisti più o meno celebri ma veri, di monumenti e di immagini che uniscono il passato con il presente, di «invenzioni» che rendono omaggio a brani di storia dell’arte ma non solo. Trait d’union uno stile inconfondibile, una Pop Art reinterpretata con quel gusto del gioco, del serio ma non tanto, che contraddistingue questi dipinti dove i colori paiono solo suoi, dell’artista, tanto che in un articolo apparso sulla Gazzetta di Parma si leggeva «rosa Marcheselli» per individuare in maniera inequivocabile uno dei colori dominanti nelle opere, acrilici che oltre a quel rosa mettevano in «rilievo» neri, azzurri più o meno intensi, a delineare le forme del racconto, per abbandonarsi poi, in caso di necessità, agli altri colori sempre decisi e uniformi.
Pop Art, dunque, e storia, presente e passata, ma non solo. La sua pittura ha «attraversato» luoghi e cose della vita passando tra chiese e santi, carte da gioco e pagine di libri, gallerie d’arte pubbliche e private, associazioni culturali e di volontariato con la consueta giocosità, senza retorica, producendo opere «diverse» quel tanto che basta per solleticare la fantasia e cercare di scoprire cosa ci fosse dietro il colore, dietro la facciata ovvero se quel gioco, un po’ sottile e un po’ ironico, fosse solo dell’autore o anche di chi rappresentava.
Alla storia, quella della città e dei suoi uomini, si sa Tiziano era legato. Le fotografie raccolte con religiosa passione, pubblicate sulle pagine della Gazzetta, riportavano ai tempi passati, con un po’ di nostalgia.
Non la pittura, quella era, sì, Pop anche se nella sua originalità usciva inevitabilmente dal primo riferimento merceologico che aveva caratterizzato il pensiero degli artisti d’oltreoceano, per addentrarsi in uno stile e coglierne la ripetitività, alla maniera di casa nostra, trasformandola in mezzo in raccontare, aggiungendo e togliendo fino a renderla unico, visivamente riconoscibile come il suo autore.
Non è un caso, dunque, che in mezzo ci si fosse infilato anche lui, in una mostra abbastanza recente, dove aveva «tirato fuori» dal cappello un autoritratto a misura d’uomo per mostralo al pubblico quasi a voler dire che il gioco e l’ironia li rivolgeva volentieri anche verso se stesso., in un bianco e nero fatto di sfumature e di gesti umani.E forse, proprio in questo susseguirsi di interpretazioni della vita sta il significato delle tante mostre collettive di cui si era fatto ideatore, mostre a tema che rievocavano attraverso la mano di artisti parmigiani la storia: Toscanini, Verdi, solo per parlar di musica e poi i Movimenti.
Allora val la pena ricordare quando Tiziano Marcheselli in una mostra che celebrava il Futurismo ha riprodotto con certosina pazienza la serie di disegni di Depero, realizzati a china, in bianco e nero, un vero e proprio omaggio a un grande artista, tralasciando il personale stile per una nota di universalità creativa. Ricordi tutti che si affollano sfogliando con la mente quel fare pittura e quella scelta stilistica destinata a rimanere nella memoria dei più, espressione nella ri-proposizione artistica di una parmigianità fatta di uomini, di luoghi e di cose, una parmigianità a cui si sentiva legato e che gli aveva fatto scegliere di non allontanarsi come altri hanno fatto dalla sua città, per approfindire, raccontare, tramandare, partecipare della sua cultura. Anche questa pagina d’arte rientra in quel percorso.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La laurea di Valentina: ecco chi c'era alla festa

PGN

La laurea di Valentina: ecco chi c'era alla festa Foto

Nadia Toffa

Nadia Toffa

TELEVISIONE

Nadia Toffa racconta i momenti del malore. Stasera in onda alle "Iene"

Fedez in piazza Garibaldi. Ma per non più di 9mila

capodanno

Fedez in piazza Garibaldi. Ma per non più di 9mila

14commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Torta di stelline

LA PEPPA

La ricetta natalizia - Torta di stelline

Lealtrenotizie

Un uomo cl 54, tratto in arresto per il reato di atti persecutori

salsomaggiore

Perseguita l'ex convivente e le incendia l'auto: arrestato 63enne

IL FIDANZATO

«Giulia, sei stata il mio cielo stellato»

INCIDENTI

Frontale sulla provinciale per Medesano: due feriti, uno è grave

Aveva 52 anni

Addio a Filippo Cavallina

Cordoglio in città e nella Valtaro per l'improvvisa scomparsa

1commento

dopo l'alluvione

Don Evandro: "A Lentigione la luce ha vinto sulle tenebre: grazie volontari!"

Il dopo alluvione

Colorno, in via Roma sarà un Natale al freddo

WEEKEND

La domenica ha il sapore dei mercatini. Natalizi, ovviamente L'agenda

carabinieri

Altre 37 dosi fiutate dal cane antidroga nei cespugli di viale dei Mille

8commenti

salute

Oculistica, premiata la ricerca targata Parma

Gara

La grande sfida degli anolini

2commenti

San Polo d'Enza

Spaccate a tempo di record: altri 4 colpi "intestati" alla banda, uno a Montechiarugolo

Centro storico

Giardini di San Paolo tra chiusure e rifiuti

3commenti

calcio

Contro il Cesena il Parma deve accontentarsi

Al Tardini il primo 0-0 dell'anno

MAGGIORE

Ematologia, nuovi laboratori per la ricerca sulle staminali

FIDENZA

Città in lacrime per Andrea Amadè

LUTTO

Busseto ha perso il dolce sorriso di mamma Chiara: aveva 41 anni

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Le cose della vita (e quelle del palazzo)

di Michele Brambilla

CHICHIBIO

«Trattoria I Du Matt», cucina parmigiana di qualità

di Chichibio

2commenti

ITALIA/MONDO

correggio

Intervenne per sedare una lite e venne "pestato": 6 denunciati

il caso

La salma di Vittorio Emanuele III è arrivata a Vicoforte Foto

SPORT

nuoto

Europei, bis d'oro dell'Italia: prima Dotto e poi Orsi

FORMULA 1

Gunther Steiner: «Dallara Haas, piccoli progressi»

SOCIETA'

STATI UNITI

Ultimo volo del Boeing 747: tramonta l'era del jumbo

IL DISCO

Guerre stellari tra solennità e disco music

MOTORI

NOVITA'

Alpine A110 Premiere Edition, risorge un marchio storico

DUE RUOTE

La prova: Ducati Multistrada 1260