10°

22°

Arte-Cultura

Mr. Gwyn? C'est moi

Mr. Gwyn? C'est moi
Ricevi gratis le news
0

di Anna Folli 

Il suo talento nel raccontare era indubbio» scrive Alessandro Baricco nelle prime pagine del suo nuovo romanzo: «Mr. Gwyn» (Feltrinelli, pagg. 158). Parla ovviamente del suo protagonista ma è facile pensare che nel ritrarre Jasper Gwyn, scrittore «di moda nel suo Paese e discretamente conosciuto all'estero», ci sia più di un riferimento autobiografico. Interrogato a questo proposito, l'autore di «Oceano Mare» è elusivo: «In tutti i miei personaggi – sostiene – c'è una parte di me, ma in nessuno ci sono veramente io». Il punto, però, rimane e riguarda proprio il suo talento nel raccontare. Baricco ha pochi uguali nella capacità di incantare il suo pubblico con le parole. Ma la sua abilità nel sedurre raccontando storie, se da un lato è ovviamente un pregio, finisce con il diventare anche un limite. Leggendo i suoi romanzi è impossibile dimenticare l'autore: il Baricco che è anche regista, attore teatrale, musicologo, fondatore di una celebre scuola di scrittura. Lo vediamo mentre, con voce profonda e un uso sapiente delle pause, cattura l'attenzione di una platea parlando di musica o raccontando libri suoi o di altri (l'ineguagliato successo della trasmissione televisiva Pickwick sta a dimostrare il suo straordinario talento). Il meccanismo è identico anche per i suoi libri. Si resta incantati dalla sua «voce», dalla maestria con cui inanella le parole, ricorre a inusuali ossimori (la sua eternità minuscola) e crea piccole frasi che sembrano fragili e preziosi haiku giapponesi: «Si spense – scrive a proposito di una lampadina – senza esitazioni e silenziosa come un ricordo». Certamente suggestivo, ma è nella mancanza di profondità psicologica dei personaggi il suo limite. D'altronde è lo stesso Baricco a confessare il proprio disinteresse per storie in cui ci si possa immedesimare e sprofondare: «Cerco di fabbricare i miei romanzi come fossero macchine perfette con una struttura molto lavorata perché mi piace costruire un libro poco per volta, come fosse un edificio. “Macchine”, appunto, con ingranaggi perfettamente oliati perché possano essere letti con facilità. «Ho scritto “Mr. Gwyn” con piacere – racconta ancora lo scrittore torinese - divertendomi. Dopo “Emmaus”, che è stato una specie di pugno chiuso nello stomaco, avevo bisogno di leggerezza e “Mr. Gwyn” è un'opera di fantasia che avevo in mente da diversi anni. Non ha richiesto una particolare documentazione ma mi è piaciuto scrivere alcuni capitoli a Londra per carpire dalla città gli spazi, gli odori, la luce....».
E infatti «Mr. Gwyn» si svolge quasi tutto nella capitale inglese, ma ritrae una Londra crepuscolare e di periferia, lontana dalle mete turistiche più conosciute. La storia è quella di uno scrittore inglese che, dopo il successo dei suoi primi tre libri, tra loro così lontani da apparire concepiti da persone diverse, si rende conto di non volerne scrivere altri. Dopo dodici anni «di esposizione pubblica innaturale» è deciso a ritirarsi dalla scena letteraria e «sparire per potersi ritrovare». Senza avvisare nemmeno il suo agente, Tom, che è anche il suo migliore amico, Jasper Gwyn manda un articolo al «Guardian» in cui compila una sorta di lista in cinquantadue punti ed elenca le cose che ha deciso di non fare più. «La tredicesima – scrive Baricco – era incontrare scolaresche fingendosi sicuro di sé. La trentunesima, farsi fotografare con la mano sul mento, pensoso. La quarantasettesima, sforzarsi di essere cordiale con colleghi che in verità lo disprezzavano. L'ultima era: scrivere libri. In un certo modo chiudeva il vago spiraglio che poteva aver lasciato la penultima: pubblicare libri». A quel punto Jasper parte per la Spagna, sicuro di voler iniziare una nuova vita in cui non c'è più posto per la scrittura. In effetti si vedrà ben presto che le cose non funzionano come previsto, anche perché, dopo alcuni mesi, comincia a soffrire di improvvisi mancamenti da «astinenza dalla scrittura». Gli manca il gesto dello scrivere e la cura quotidiana in cui mettere in ordine i propri pensieri per formare una frase. All'improvviso viene colto da un'idea: eseguirà dei ritratti. Ma si tratterà di «ritratti scritti». Per «dipingerli» Jasper userà le parole invece dei pennelli e alla fine di un lavoro che dura più o meno un mese, il soggetto ritratto si vedrà consegnare alcuni fogli in cui gli viene rivelata la parte più autentica e nascosta di sé. Gwyn si procura quanto serve a un pittore: uno studio dove lavorare, la luce giusta, un modello. Anzi, per iniziare, sceglie una modella molto particolare che diventa in breve la coprotagonista del romanzo. Rebecca, dal viso bellissimo ma dal corpo grasso e sgraziato, sarà la sua musa, l'insostituibile assistente, la complice sensibile e devota. Attorno a Gwyn e Rebecca, Baricco delinea una galleria di personaggi un po' folli e strampalati: il vecchietto che costruisce lampadine a mano e le chiama con i nomi delle regine, la signora con il foulard impermeabile che frequenta l'ambulatorio del medico per una sosta dopo la spesa, il musicista che crea composizioni per clarinetto, ventilatore e tubi idraulici. La creazione di figure surreali, insieme al suo particolare modo di scrivere minimalista, è sempre stata una sorta di cifra stilistica di Baricco, presente in tutti i suoi romanzi. Ma a volte ci si scopre a desiderare che nei suoi personaggi, troppo spesso simili a eleganti ideogrammi disegnati su una pagina bianca, ci sia più carne e sangue. E più anima. 
 Mr. Gwyn - Feltrinelli, pag. 158, 14,00

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Crozza torna in Rai. Per Fazio

Fazio e Crozza sul palco di Sanremo 2013

televisione

Crozza torna in Rai. Per Fazio

1commento

Rolling Stones: gli highlander del rock

Il concerto

Stones: immortali! (Jagger canta in italiano)(Le polemiche)

Platinette, rovinosa caduta giù dalle scale

tv

Platinette, rovinosa caduta dalle scale al "Tale quale Show" Video

Notiziepiùlette

Ultime notizie

La parola all'esperto

ECONOMIA

Torna "La parola all'esperto". Inviate i vostri quesiti

Lealtrenotizie

San Michele Tiorre, accoti i primi 8 migranti. Arrivano da Parma

tg parma

San Michele Tiorre, trasferiti da Parma i primi 8 migranti Video

1commento

L'INTERVISTA

Casa: «Ecco la mia ricetta per la sicurezza»

19commenti

PARMA

Tajani al Collegio Europeo: "Il voto tedesco impone Italia protagonista per la stabilità" Video

Il presidente del Parlamento Europeo, Antonio Tajani, ha aperto l'anno accademico con una lectio magistralis

parma

In bici ubriaco: denunciato e due ruote sequestrata

7commenti

Tordenaso

Addio a Bortolameotti, uomo dal cuore grande

2commenti

COLLECCHIO

Una discarica nel guado del Baganza, scatta la protesta

2commenti

Tuttaparma

Portinerie e portinai di un tempo

1commento

MOTOCROSS

Kiara Fontanesi si mette «in piega»

Scuole

Studenti a rischio a Corcagnano

2commenti

TABLEAUX VIVANTS

Se bimbi e fotografi (over 60») fanno robe da circo

"Robe da Circo"

Bimbi e fotografi ne combinano di "tutti i colori" Video

gazzareporter

In piazza Garibaldi è arrivato Capitan Acciaio Gallery

L'INTERVISTA

Pizzarotti: «Parma insicura? Non è colpa degli immigrati ma dei criminali»

«L'emergenza sicurezza è frutto della mancata certezza delle pene e delle espulsioni difficili» dice Pizzarotti a pochi giorni dall'udienza con papa Francesco.

53commenti

Attacco dell'opposizione

«La sindaca di Felino si dimetta»

3commenti

CERIMONIA

Due nuovi diaconi, vite nel nome del Signore

Laguna gialloblù

L'«Imperatore» di Venezia

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

La piccola vittoria di una grande Merkel

di Paolo Ferrandi

CONTROLLI

Autovelox, autodetector, speedcheck: la mappa della settimana

ITALIA/MONDO

fisco

Caos Spesometro, "congelato" il sito di invio fatture

FIRENZE

Concorsi truccati, arrestati 7 docenti universitari

SPORT

RUGBY

Zebre nella storia: prima squadra italiana a vincere in Sudafrica Le foto

BASKET

Fulgor, si presenta l'orgoglio di Fidenza

SOCIETA'

liceo Marconi

I «ragazzi della 5ª C» (parmigiani) si ritrovano 30 anni dopo Gallery

1commento

siracusa

Tenuta come schiava in casa, arrestato marito marocchino

MOTORI

LA NOVITA'

Al volante della nuova Volvo XC60. Ecco come va

auto&moda

Jaguar E-Pace, Debutto con Palm Angels Fotogallery