Arte-Cultura

Adesso tutta Italia sogna il tesoro dei bizantini

Adesso tutta Italia sogna il tesoro dei bizantini
0

Luca Pelagatti


Verrebbe da citare Peppino de Filippo e la sua celebre commedia: «Non è vero ma ci credo». Chè, almeno per quanto riguarda la stampa nazionale, sembra proprio che funzioni così. E' bastato infatti che la «Gazzetta» raccontasse la curiosa storia di un misterioso tesoro che sarebbe nascosto tra il Petitot e lo stadio Tardini per vedere alcune prestigiose testate precipitarsi a Parma per scoprire tutto sulla caccia all'oro dei bizantini. Che, certamente, sarà anche una bufala. Ma è bello pensare che ci sia.
La storia è semplice: da qualche tempo una serie di lettere firmate da uno stranamente ben informato «strajè» parmigiano trapiantato a New York hanno fatto balenare che nella nostra città,  sottoterra nella zona di via Torelli, stanno seppelliti dal lontano anno 567 i forzieri  del tesoriere dell'imperatore di Bisanzio. Una  fortuna straordinaria sulle cui tracce si muoverebbero pure dei circospetti figuri di origine araba che, armati di metal detector, frugano in tutta segretezza tra le zolle di casa nostra.  In cerca di oro e preziosi.
A confermare questa diceria i contenuti di un libro, scritto da un autore iraniano, che addirittura restringerebbe il campo delle ricerche al giardino di una villetta a due passi dal Tardini.
Leggende metropolitane? Sarebbe strano il contrario. Ma  la febbre dell'oro, si sa,  è contagiosa assai. E così  l'articolo della «Gazzetta» è stato prontamente  ripreso prima dal «Giornale» e poi da «Canale 5» che, rispettivamente,  in un ampio articolo nelle pagine delle cronache nazionali e in un servizio nel tg di ieri  hanno ricostruito la vicenda. Magari romanzandola un filo tanto da fare  balenare che molti parmigiani abbiano per davvero impugnato la pala per conquistarsi una fetta del tesoro del mitico Esarca bizantino.
Ora, che nessuno per il momento sia sceso in strada con piccone e detector per metalli è certo. Ma che la notizia di questi bauli di mitiche ricchezze da qualche giorno stia rimbalzando in città è altrettanto vero. In qualche locale addirittura la lettera del misterioso «strajè» newyorchese è stata esposta in bella vista e molti hanno sghignazzato sulla storia. Immaginando cosa fare di quel mitico tesoro. Un malloppo che, come detto, viene citato in un tomo ponderoso e apparentemente ben documentato, scritto da un autore mediorientale, che parte da una ricerca genealogica sui testimoni della morte di Maometto per arrivare a raccontare alcuni secoli di storie e leggende. Tra cui, appunto quella della fortuna celata vicino ad «un albero a duemila e duecento passi da porta Pidocchiosa». 
L'albero, è ovvio, non c'è più. Ma lo scrittore spiega - e almeno  questo non è leggenda ma storia -  quello era il nome in epoca medievale della porta posta dove ora si trova barriera Farini. Partendo da li il calcolo è facile: e conduce appunto dalle parti del Petitot.  
L'autore della lettera diffusa a pioggia in città consiglia al Comune di crederci e iniziare  scavare e l'attenzione della stampa nazionale sembrerebbe spingere in questa direzione. Probabilmente però aveva davvero ragione De Filippo: Non è vero ma preferisco pensare che lo sia. Anche se poi non ho nessuna intenzione di cercare conferme.
In fondo è molto più bello continuare a sognare.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Mirante è il nuovo amore di Ludovica Valli?

Ex tronista

Mirante è il nuovo amore di Ludovica Valli?

"Butterfly", questa volta è un trionfo

Una scena della "Madama Butterfly" andata in scena ieri alla Scala

La Scala

"Butterfly", questa volta è un trionfo

Il Taro Taro  story al Marisol

Pgn

Il Taro Taro story al Marisol Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Velluto rosso 6 dicembre

VELLUTO ROSSO

Da Shakespeare a Peter Pan: gli spettacoli da non perdere a teatro

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Crescono le truffe agli anziani

Emergenza

Crescono le truffe agli anziani

Ospedale

Borghi: «Giusto razionalizzare i reparti»

LEGA PRO

Oggi Sudtirol-Parma

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma!

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

Sala Baganza

Un cinquantesimo nel segno dell'altruismo

Sicurezza

Diciassette nuovi «occhi» a Noceto

Carabinieri

Con Rey il labrador «a caccia» di droga

Lutto

Tina Varani, una vita per la famiglia

Luminarie

Casa: spesi 125 mila euro

allarme

Sterpaglie in fiamme, rogo a Ponte Italia

Attorno alle 22

SQUADRA MOBILE

Presi due spacciatori con la pistola

4commenti

Ospedale

Reparti soppressi, allarme al Maggiore

Sono cinque le strutture coinvolte: semeiotica, ortopedia, centro cefalee e due chirurgie. E arriva la replica dell'Ospedale

4commenti

Polizia municipale

Controlli a San Leonardo: 22 multe ad automobilisti, 2 a ciclisti non in regola

Controlli anche sui veicoli: fermate 2 auto senza assicurazione e 5 senza revisione

8commenti

Anteprima Gazzetta

Truffe, ecco come difendersi Video

Un'inchiesta di due pagine sulle truffe più frequenti

Guardia di Finanza

Incassa poco ma solo per il fisco: sequestrati beni a un evasore "seriale" di Sorbolo

3commenti

Parma Calcio

Il ds Faggiano si presenta: "Voglio un rapporto vero con la squadra" Video

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Renzi: perché ha perso, perché può rivincere

di Michele Brambilla

13commenti

IL DIRETTORE RISPONDE

Il panino? Non famolo strano

2commenti

ITALIA/MONDO

Governo

Renzi si è dimesso

PIACENZA

Sequestrate ville e auto a due famiglie rom

SOCIETA'

GIORNALISMO

Gramellini passa dalla Stampa al Corriere

dialetto

"Io parlo parmigiano" lancia un Lunäri... da Ufo Video

SPORT

Colombia

Disastro Chapecoense: primi arresti

promozione

Il Fidenza chiama Massimo Barbuti in panchina

CURIOSITA'  

Gazzareporter

Lavori in corso sul marciapiedi di viale Mariotti

Tg Parma

A Fidenza la pista di pattinaggio su ghiaccio più grande della provincia Video