Arte-Cultura

Paesaggi di Parma e dell'anima

Paesaggi di Parma e dell'anima
0

 Stefania Provinciali

Non finisce di sorprendere la pittura parmigiana del Novecento che sa ancora offrire opere inedite o poco conosciute di grandi maestri. Così è per Amedeo Bocchi e Carlo Mattioli di cui sono esposte, nella tradizionale mostra autunnale alla Galleria d’arte e d’antiquariato Le Due Torri di Noceto (inaugurazione questo pomeriggio alle ore 17,30) un olio su tela del primo ed una tecnica mista del secondo di grande interesse. Il «Paesaggio con bosco» di Amedeo Bocchi, 73,5 x 60,5, uscito da una collezione privata ed autenticato dalla nipote dell’artista Emilia Bocchi, si rivela interessante non solo per le caratteristiche artistiche dell’opera ma anche per ricordare negli elementi essenziali del colore un altro quadro, custodito al Museo Bocchi ma non esposto, «Ulivi a Tivoli», un olio su tavola, 53 x 71, studio intorno a Roma, firmato e datato 1959. 
Sono i cromatismi a rievocare similitudini creative, fra intesi blu e verdi di straordinaria intensità luminosa, ad un paesaggio realizzato negli anni della maturità, quando la luce si fa colore ed il colore diventa accesa testimonianza di una vita dedicata alla pittura, fino alla morte che lo colse, nella sua casa-studio di Villa Strohl-Fern, il 16 dicembre del 1976. 
A fianco non si può non soffermarsi di di una tecnica mista, 50 x 70, di Carlo Mattioli, firmata e datata 1960, e raffigurante un «Paesaggio sul Parma», come indica lo stesso artista. Un paesaggio che della città riporta la memoria, letta ed interpretata con gli occhi del pitture che guarda il «quotidiano»; un paesaggio visto ogni giorno quando Carlo Mattioli abitava sul Lungoparma e la città gli si apriva davanti, oltre il torrente, come un libro fatto di immagini.
L’opera introduce gli anni della sua piena affermazione, segnata dalla laboriosa ricerca di sempre nuove modalità espressive, con una vena pittorica, sospesa tra formale ed informale e che in questa opera evidenzia l’impostazione dei due piani di ricerca fra materia e forma. Tra le opere più originali della rassegna c’è poi da ricordare un raro, grande dipinto di Igino Gatti (1891-1976), un olio su tavola di grandi dimensioni, 180 x 150, datato 1970, che mostra sul retro il disegno preparatorio. Il quadro ne riprende uno precedente di un anno, raffigurante anch’esso, come indica il titolo, «I miei compagni di prigionia», memoria di quando, durante la Grande Guerra, l’artista fu prigioniero in Ungheria. Il quadro del 1969, realizzato su tela, 190 x 140, era stato esposto in una antologica dedicata al pittore, a Fidenza, agli inizi degli anni Novanta. Nel contesto del Novecento pittorico sono esposte anche opere di Haring e Padova e di autori locali contemporanei.
Accanto l’antico con Giovan Battista Cimaroli, un ritratto da scrivere alla bottega di Pietro Longhi, due sculture lignee, un San Giovanni Evangelista del XVI secolo di scuola veneta e la Madonna col Bambino, opera lignea con tracce di policromia e doratura, fine 500 inizi 600 ed altre opere Fra i mobili locali la ribalta della bottega fidentina del Gaibazzi riporta al mobile parmigiano che ben si accosta ai mobili d’altra area ed epoca, realizzati tra il Sei e l’Ottocento. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Aniston rifila un "due di picche" a Pitt

invito a cena

Aniston rifila un "due di picche" a Pitt

Marito e moglie si incontrano per caso in villa di scambisti: scoppia rissa

ARICCIA

Marito e moglie si incontrano per caso in villa di scambisti: scoppia rissa

Bertolucci, Maria sapeva tutto tranne uso del burro

giallo "Ultimo tango"

Bertolucci: "Maria sapeva tutto tranne del burro"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

autovelox

CONTROLLI

Autovelox e autodetector: la mappa della settimana

Lealtrenotizie

Rianimato dall'amico dopo essere stato investito

Dramma

Rianimato dall'amico dopo essere stato investito

PARTITI

La resa dei conti nel Pd e le elezioni

Psicologia

Bebè, il buon sonno incomincia dal lettone

ACCADEMIA

Maria Luigia e la fucina delle arti

Io parlo parmigiano

Un calendario tutto da ridere

Lutto

Borgotaro piange il maresciallo Bernardi

Cassazione

Omicidio Guarino, le motivazioni dell'ergastolo

collecchio-noceto

Truffa-furto del finto soccorso stradale: nuove segnalazioni

il fatto del giorno

Referendum e dimissioni: "Non è la fine politica di Renzi"

parma calcio

Vagnati Ds: lo "accoglie" D'Aversa: "Felice di averlo al mio fianco"

AL REGIO

Virginia Raffaele «ladra di facce»

traversetolo

Ucciso da forma di Parmigiano: condannato il produttore della "spazzolatrice"

Galà e premiazioni

Cus: parata di campioni e di sorrisi Fotogallery

BASSA

Lutto a Sorbolo per la morte di Ilaria, uccisa da una malattia a 30 anni

Analogie

Il Parma sulle orme del "miracolo" Fiorentina 2002?

Cambio d'allenatore, innesti di mercato: da metà classifica alla B. Era il 2002. E c'era Evacuo

Incidente

Scontro auto-camion in tangenziale a Collecchio: ferita un'anziana

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Ci sarebbe, magari, un "grazie" da dire

di Michele Brambilla

8commenti

IL DIRETTORE RISPONDE

La verità può nascondersi ma c'è

ITALIA/MONDO

Governo

Mattarella chiede a Renzi di congelare le dimissioni: "Bilancio da approvare"

cagliari

Uccise i genitori adottivi, 28enne si impicca in carcere

SOCIETA'

televisione

Belen e Cuccarini, il sexy tango infiamma la tv

musica

La canzone di Natale di Radio Dj. Torna Elio e...c'è Valentino Video

SPORT

16a giornata

Parma - Bassano 1-1 Gli highlights

secondo allenamento

D'Aversa, subito alle prese con le assenze in difesa Video

MOTORI

GRUGLIASCO

Prodotta la Maserati numero centomila

NOVITA'

Q2, l'Audi che farà strage di cuori (femminili)