18°

31°

Arte-Cultura

Il segreto della camera oscura

Ricevi gratis le news
0

di Francesca Carlucci
Tra  le cose dimenticate che erano venute fuori c’era la sua tesi di laurea in psicologia. Luciana l’aveva appoggiata simbolicamente in cima alla pila del materiale che aveva deciso di portare via con sé.. Centodieci e lode per quasi duecento pagine sui comportamenti indotti.  Non un astro nascente era stata, però, ma una meteora che era andata a spiaccicarsi nella plaga del matrimonio. Ma in poco tempo suo marito Massimo, un architetto, non le aveva più chiesto di pensare, di comunicare, di esistere …Erano cominciati i tradimenti. E con i tradimenti erano arrivati  il chioccolio delle scuse sempre diverse e sempre uguali, lo stridio delle menzogne, la grandine delle umiliazioni. Guardò l’orologio ed in quello stesso istante udì il campanello del videocitofono, al cancello, e nel monitor delle telecamera vide avanzare per il vialetto l’ultima fiamma di suo marito, la più volitiva, la più tenace.   Tanto volitiva e tanto tenace da chiederle infine, fra truci minacce e patetica insistenza, un incontro chiarificatore. Le  favorite di Massimo erano sempre state incolori ed efebiche, quasi androgine, opposte a lei, almeno com’era stata… Si domandò se questa non fosse stata l’indicazione d’un’omosessualità sommersa. Avrebbe anche potuto essere uno studio interessante, osservò, e intanto andava ad aprire il portoncino d’ingresso della villa, entusiasticamente progettata un tempo come nido d’amore  inviolabile. «Si accomodi, prego», invitò.
Ma l’altra ringhiò un diniego e  subito la fronteggiò, spavalda. «Vattene!», intimò la visitatrice. Luciana sapeva che si chiamava Iole e s’era fatta una gavetta da schifo strisciando d’ufficio in ufficio in un’azienda dei dintorni. «Sto andandomene, infatti», rispose pacata ed accennò col mento alle due valigie ai piedi dello scalone. «Lascialo!» stridette Iole. «Ti diverti a farlo soffrire, a non mollarlo. Ti diverti a farci soffrire tutti e due»! Infilò la destra nella borsetta con una mossa resa goffa dalla rabbia e le puntò un revolver al petto. Luciana sapeva che aveva frequentato un corso di tiro a segno. «Sbagli», le disse. «Non sono io a trattenerlo». Ignorando l’arma andò verso il sécrétaire, si chinò a estrarre una fotografia e la mostrò tenendola davanti a sé. Iole tentennò poi allungò una mano e la prese. Eccolo là, Massimo, e proprio nel loro ristorantino sul mare, teneramente abbracciato ad una ragazza bionda e sorridente, d’una bellezza assoluta, abbagliante. «Chi è?» farfugliò Iole col pianto in gola. «So solo che è polacca e lavora in un night». La ragazza la guardò disperata.
Luciana allargò le braccia in quello che  poteva sembrare un gesto complice di comprensione.
«Sorry» mormorò, ma l’altra non intese la micidiale ironia.  Forse anche perché si udiva un’automobile avanzare per il vialetto. «E’ lui?» domandò Iole, gli occhi sbarrati, un velo di saliva alla bocca. Luciana annuì e la ragazza corse fuori. Uno, due, tre, quattro, cinque colpi e tutti conficcati nel fragore del parabrezza infranto, sovrastando il breve sbandare delle ruote  e il cozzo dell’auto, infine, contro le fioriere. Iole rientrò barcollando.  Luciana pensò freddamente al sesto colpo ancora nel caricatore e a certi passi folgoranti della sua brillantissima tesi di laurea. Nuovamente, la ragazza le puntò contro il revolver. Piangeva e rantolava frasi indistinguibili. Poi ripiegò il braccio teso, si appoggiò la canna alle labbra tremanti, aprì la bocca... Luciana osservò l’arazzo persiano del XVI secolo costellarsi d’un’esplosione di chiazze scarlatte e poi d’una scia quasi nera che l’oscurò dal centro alla base. Raccolse la foto e l’accartocciò nella mano, poi compose rapidamente il 112 e fece in modo che la voce le s’incrinasse un attimo mentre annunciava la tragedia. Molte cose sarebbero cambiate, in quella casa: si sarebbe sbarazzata della veranda liberty sul retro, del gazebo vicino alla piscina, della camera oscura…Anche di quella, sì. Pure se là dentro aveva imparato a fare tante cose utili e interessanti: foto in bianco e nero, foto a colori, e soprattutto, ultimamente, persino fotomontaggi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La D’Urso in barca con Gerard Butler: è amore?

gossip

La D’Urso in barca con Gerard Butler: è amore?

Daria Bignardi lascia la Rai

tv

Daria Bignardi lascia la Rai

Fisco: Raul Bova condannato a un anno e 6 mesi

tribunale

Fisco: Raul Bova condannato a un anno e 6 mesi

1commento

Notiziepiùlette

Ultime notizie

«Podere Lavinia», tutto il buono della carne

CHICHIBIO

«Podere Lavinia», tutto il buono della carne

di Chichibio

1commento

Lealtrenotizie

Operaio ustionato da soda caustica a Busseto

busseto

Operaio 46enne ustionato con la soda caustica Video

serie b

Parma, c'è passione: chiusa la prima fase degli abbonamenti a quota 4.700

E domani la seconda amichevole contro la Settaurense (ore 17)

anteprima gazzetta

Iscrizione all'Università, posti esauriti in pochi minuti. E' polemica

incidente

Tamponamento a catena a Baccanelli: lunga coda in via Spezia

mercato

Parma, arriva Di Gaudio dal Carpi. Verso la chiusura per Pinto e Carniato Video

Adiconsum Parma-Piacenza

Consigli utili per non sprecare acqua

via san leonardo

Sopralluogo nell'appartamento in cui sono state uccise Patience e Maddy Video

CROCIATI

Domani un inserto di dodici pagine sul Parma

TRIBUNALE

La truffa online del robot da piscina, parmigiano condannato

2017

36.707 ettari coltivati a pomodoro da industria nel Nord

Calo del 7,5% rispetto al 2016, -2,5% rispetto al contrattato di inizio campagna. Cresce il bio che rappresenta il 6,6% della coltivazione totale

governo

Contrasto alla violenza sulle donne, Maestri (Pd): "Stanziati 10 milioni"

1commento

gazzareporter

"Spreco d'acqua al parco dell'Eurosia"

gazzareporter

Largo Coen: risveglio dopo la notte di raccolta rifiuti... Foto

4commenti

politica

Calvano: "Il Pd di Parma martoriato da vecchie logiche”

bocconi killer?

Via La Grola, sospetto avvelenamento di un cane

A Corcagnano

Rubati due escavatori in un cantiere

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I misteri delle bollette: le multe al tempo della crisi

di Michele Brambilla

2commenti

EDITORIALE

Pusher e prostituzione: qualcuno intervenga

di Francesco Bandini

6commenti

ITALIA/MONDO

VIDEOTESTIMONIANZA

71enne di Cremona uccisa in Kenya, arrestato il giardiniere

maltempo

La spiaggia di San Benedetto imbiancata dalla grandine Foto Video

SPORT

legino

Da Savona: "Cassano vieni qui, ti paghiamo in farinata"

scherma

Stupendo oro per l'Italia nella sciabola donne ai mondiali

SOCIETA'

francia

Le fiamme devastano il golfo di Saint-Tropez

disavventura

Veltroni morso da un cane alla Festa dell' Unità di Brescia

MOTORI

TECNOLOGIA

Bosch e Daimler, il parcheggio è autonomo Gallery

il video

Tutto in 44 secondi: un’intervista a 300 km/h sulla nuova Jaguar XJR575 Video