Arte-Cultura

Fantozzi allo specchio

Fantozzi allo specchio
0

Laura Ugolotti

Lo avevamo lasciato nelle vesti di assessore dimissionario alla Cultura del Comune di Parma. Dopo aver dedicato i mesi estivi a tessere quella trama di contatti e relazioni professionali che il suo ruolo di amministratore gli aveva fatto accantonare, oggi il giornalista parmigiano Luca Sommi torna a far parlare di sé nelle vesti di scrittore. Sarà infatti disponibile da domani, in tutte le librerie, «Non mi fido dei santi» (Aliberti Editore), l’autobiografia «bugiarda» di Paolo Villaggio («Le autobiografie sincere sono così noiose», dice l’attore), frutto di una conversazione tra il popolare attore genovese e Luca Sommi.  «Ho incontrato Paolo Villaggio a Roma, dove ora trascorro la maggior parte del mio tempo - racconta Sommi -; ha accettato con grande entusiasmo di raccontarsi, mi ha invitato a casa sua e il libro è la trascrizione, ovviamente adattata alla lettura, della nostra conversazione». Una conversazione in cui Villaggio, ad un passo dal suo ottantesimo compleanno, ripercorre le tappe più significative della sua vita: l’infanzia a Genova, il rapporto con la famiglia, i primi passo della sua carriera, per arrivare al Paolo Villaggio dei giorni nostri. «Oggi - anticipa Sommi - Villaggio conduce una vita molto più ritirata rispetto ad un tempo. Ma ancora ricorda, nei suoi aneddoti, le cene a casa di Ugo Tognazzi, con Vittorio Gassman, Mario Monicelli». E tra i «grandi» che Villaggio ha conosciuto, con cui ha lavorato e condiviso un pezzo di vita, non si può certo dimenticare Fabrizio De André: «C’è un capitolo nel libro, in cui Villaggio racconta come è nata la canzone “Carlo Martello”». Ma lungo dall’essere solo una comparsa, è lo stesso Paolo Villaggio ad aver segnato la storia del cinema - e della cultura - in Italia. «Il ragioniere Ugo Fantozzi, una delle più grandi maschere della commedia italiana, è riuscito a valicare il confine cinematografico per diventare patrimonio culturale, così come Giovannino Guareschi ha saputo fare con Peppone e Don Camillo. Fantozzi è entrato nella cultura popolare, sociale; l’aggettivo “fantozziano” è presente nei dizionari e alcune sue espressioni, come “la nuvola di Fantozzi” sono ormai diventate di uso comune». Un personaggio che ancora oggi, ad ogni passaggio televisivo, conferma gli stessi ascolti di 20 anni fa, che ha conquistato vecchie e nuove generazioni, e che per questo poterà il suo autore nel futuro, «al di là del bene e del male, nella dimensione del costume». E nonostante il «peso specifico» di Fantozzi, Villaggio non ne è rimasto schiacciato né vincolato, anzi: «Ama molto il suo personaggio, pur detestandolo come uomo, forse anche perché è il suo esatto opposto. Fantozzi è despota con i deboli e vile con i potenti, mentre Villaggio non ha mai fatto sconti a nessuno; il ragioniere è rimasto schiacciato dalla società, mentre Villaggio l’ha schiacciata. Fantozzi però ci ha insegnato tanto dell’italiano medio del secolo scorso, ci ha raccontato vizi e virtù, che sono gli stessi di oggi ma con una differenza: il Fantozzi degli anni ’80 era consapevole dei suoi limiti, se dovesse rivivere oggi cercherebbe di nasconderli, anche a se stesso». Il racconto che Sommi propone ai lettori non è solo la sintesi della vita dell’attore genovese, ma anche il ritratto della nostra società: che si parli di cinema, politica, religione, Villaggio riesce sempre a regalare spunti attuali, analizzando quello che ci circonda con il suo sguardo dissacrante e insolente. «Paolo Villaggio mi ha colpito molto, con la sua eleganza, la sua onestà. E’ un personaggio sui generis: basta pensare che mentre tutti, alle soglie della vecchiaia si avvicinano alla religione, lui oggi si dichiara completamente ateo. E’ sempre sopra le righe, provocatorio, e se lo può permettere: alla soglia degli 80 anni Villaggio ha raggiunto la dimensione di intoccabile». Quanto a Luca Sommi la sua nuova avventura professionale è solo agli inizi: «Ho in programma una seconda pubblicazione, sempre con Aliberti e un progetto televisivo con la tv pubblica».

Non mi fido dei santi
Aliberti, pag. 196, 16,50
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Dal 2017 WhatsApp non funzionerà più sui vecchi telefonini

social

Dal 2017 WhatsApp non funzionerà più sui vecchi telefonini

1commento

La trollata epica del rapper di Parma sui profughi

tv

La "trollata epica" del rapper parmigiano Bello FiGo sui profughi Video

6commenti

20enne si schianta a folle velocità mentre fa diretta Fb

usa

Si schianta a velocità folle: in diretta Facebook Video

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Nidi di rondine di nonna Ida

GUSTO

La ricetta della Peppa- Nidi di rondine di nonna Ida

Lealtrenotizie

Parma, primo allenamento con D'Aversa e il nuovo staff Foto

calcio

Parma, primo allenamento con D'Aversa e il nuovo staff Foto Video

seggi

Referendum, alle 12 al voto il 24,46% dei parmigiani. Istruzioni per l'uso

referendum

File infinite al Duc per la tessera. Un lettore: "Racagni, ascensore guasto: e i disabili?"

3commenti

Carabinieri

Vendono iPhone: ma è una truffa

3commenti

l'agenda

Atmosfere natalizie e sapori della tradizione: cosa fare oggi

RICERCA

Prevedere i terremoti: a che punto siamo

Salsomaggiore

«Lorenzo, un ragazzo speciale»

Il nuovo allenatore

D'Aversa: "Mi hanno chiesto di giocare a calcio". Il suo staff

L'intervista: "Ora miglioriamo giorno per giorno. Ritroviamo la serenità" (Video) - Ferrari: "Scelti non i nomi, ma gentre che avesse "fame"" (Video) - Lunedì o martedì l'annuncio del nuovo ds: è una corsa a tre

7commenti

Calcio

Brodino per il Parma. E intanto parte l'era D'Aversa

MISSIONARI

Saveriani, da sempre tra gli ultimi

PERSONAGGI

Gandini, il pistard d'oro eroe di Melbourne

di corsa

I protagonisti del 2°Cross Country Montanari & Gruzza Foto

elezione

Beltrami nuovo vicepresidente nazionale della Federazione medici sportivi

Intervista

Virginia Raffaele: «Ecco perché i miei personaggi fanno ridere»

1commento

via mazzini

Un altro pezzo di storia che se ne va: chiude Zuccheri

12commenti

al mercato

Sorpreso a rubare, ferisce con un cutter i titolari di un banco in Ghiaia Foto

9commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Ci sarebbe, magari, un "grazie" da dire

di Michele Brambilla

2commenti

IL DIRETTORE RISPONDE

La verità può nascondersi ma c'è

ITALIA/MONDO

modena

Parte il progetto dello chef Bottura: ogni lunedì a cena 60 persone in difficoltà

alessandria

Ruba fidanzatino a figlia, condannata per violenza sessuale

1commento

WEEKEND

IL CINEFILO

I film della settimana, da Sully a Agnus Dei  Video

IL DISCO

“L'indiano” di De Andrè, 35 anni dopo

SPORT

formula uno

Mercedes, Rossi: "Io al posto di Rosberg? Bello, non potrei dire no"

SERIE A

La Juve domina: battuta l'Atalanta (3-1)

SOCIETA'

salerno

"Novemila euro alla Arcuri per accendere l'albero di Natale"

1commento

rifiuti abbandonati

Via Anedda e la montagna di scatole (cinesi) Foto

2commenti