22°

32°

Arte-Cultura

Crepet: genitori, abbiate più coraggio

Crepet: genitori, abbiate più coraggio
Ricevi gratis le news
0

Rita Guidi

Di una scuola nuova e bellissima lamenta il pavimento antitrauma; di un Istituto intitolato (e improntato) al metodo Montessori, si chiede e ci chiede (con quel suo – ahimè – schietto, raro, disarmante buon senso) se in campo pedagogico siamo rimasti ancora lì (più o meno a un secolo fa).
Nulla di condiscendente e consueto, del resto, in Paolo Crepet; meno che mai in questo suo ultimo «L’autorità perduta» (Einaudi). Ennesimo capitolo di quel dialogo con le famiglie (di volta in volta rivolto alle madri, ai padri, agli stessi figli) che il celebre psichiatra, sociologo e scrittore, affronta ormai da anni negli spazi gremiti delle sue scuole per genitori, come sugli scaffali delle librerie.
Uno sforzo educativo costante e dirompente, che nasce da quel degrado sociale che abbiamo sotto gli occhi e che pure, confuso dal conformismo delle mode come dalle più bieche ed egoistiche ritualità, talvolta non riusciamo nemmeno a vedere.
Perché dobbiamo crescere i bambini nell’inganno che il mondo non ti sbuccia le ginocchia?
Perché rimuovere «chirurgicamente» ogni possibile dolore (fisico), e poi – invece - sottrarsi alla vicinanza dei cuori, alla sofferenza delle proibizioni e dei no, alle grida forti, faticose e necessarie che accompagnano il sudore di ogni percorso educativo?
Forse perché così – scrive Crepet guardando all’orrore di quei  branchi di piccole lolite accompagnati dagli stessi genitori all’«irrinunciabile» (?) appuntamento del sabato sera – «si liberano di una presenza o possono organizzarsi senza l’incubo di un/una preadolescente cui badare».
Difficile fare i genitori. Faticoso. Quando persino a cinquant’anni o giù di lì, si preferisce passare il tempo su Facebook o a casa di amici o con il nuovo/a amico/a, anziché con un figlio. Trattati da incapaci (o come un impiccio) quando sono solo piccoli e da adulti quando ancora non sono grandi, i nostri ragazzi crescono in un degrado educativo votato solo al quieto vivere.
Al «benessere» e dunque all’autorità perduta dei genitori.  E se invece aprissimo le porte alla creatività e al coraggio? Se li spingessimo fuori, sì, ma per educarli (ex-ducere) davvero a scoprire le loro possibilità e le loro passioni, come guide attente, rigorose, silenziose?
Crepet indica la strada, elenca gesti concreti, quotidiani o grandi. Il voto ai sedicenni, i soldi da assegnare all’Università, agli asili (lo sapevate che il Nobel per l’economia James Heckman ha dimostrato che investire in buone scuole per l’infanzia significa un guadagno a medio termine di oltre un terzo del PIL?), alle scuole, anziché alle missioni (e lo sapevate che l’Afghanistan ci è costato – oltre al dolore incalcolabile di 40 vite umane - 2 milioni di euro al giorno?); e ancora l’estate come libertà e scoperta, la scuola come sfida e risorsa, la ricerca dell’eccellenza, del merito e del lavoro, anche a costo di lasciare il comodo tetto di casa. E poi combattere: il disagio dell’agio (grave quanto quello che nasce dall’emarginazione).
«Certo, dire di no è difficile – insiste Crepet – soprattutto quando ci si deve mettere contro l’arreso senso comune di tanti genitori, quando s’intuisce che occorre affrontare battaglie campali, reazioni isteriche di ragazzine, interminabili silenzi e pianti. Eppure fa tutto parte del magnifico mestiere di educare».
Mestiere durissimo, già. Eppure l’unico che può garantirci il futuro.

L'autorità  perduta
Einaudi, pag. 195, euro 16,50
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Polvergeist, un "corto" parmigiano al Festival di Venezia

tg parma

Polvergeist, un "corto" parmigiano al Festival di Venezia Video

Nuda in giro per Bologna: individuata e super-multa

SOCIAL

Bologna, la ragazza che passeggiava nuda rivela: "E' un esperimento sociale" Video

2commenti

"Vietato annoiarsi" a Bedonia: foto dalla piscina

PISCINe 

"Vietato annoiarsi" a Bedonia Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Ferragosto di una volta: Parma deserta nel 1988

TG PARMA

Come eravamo: Parma deserta nel Ferragosto del 1988 Video

2commenti

Lealtrenotizie

«Eravamo lì 40 minuti prima dell'inferno»

PARMIGIANI A BARCELLONA

«Eravamo lì 40 minuti prima dell'inferno»

Testimonianze

Parmigiani a Barcellona: «Abbiamo visto tanta solidarietà tra la gente»

La testimonianza

«Io, molestata da un maniaco al Campus»

weekend

Un sabato tra amor, musica e... castelli di sabbia: l'agenda

CRONACA NERA

Rapina alla farmacia di via Volturno, due banditi in fuga

I dipendenti minacciati con i cutter

Escursionismo

Rifugi, quelle case dove abita la natura

Amichevole

Parma e Empoli non si fanno male

Teatro

Addio a Tania Rochetta, 50 anni di palcoscenico. E di impegno civile

Varano Melegari

La Polisportiva Varanese si tinge di Milan

Lutto

E' morto Maurizio Carra, un'istituzione dell'automobilismo

via bixio

Entra di notte al bar e fa bottino: arrestato grazie a un passante

METEO

Temporali, vento e caldo oggi in Emilia-Romagna

Le previsioni per il Parmense

carabinieri

Arrestate tre rom: così fecero bottino al Famila di Salso Il video

10commenti

Elisoccorso

Ora gli «angeli» dell'emergenza volano anche di notte

PASIMAFI

Scandalo sanità, no alla libertà per Fanelli

1commento

amichevole

Finisce uno a uno la sfida fra Parma e Empoli

Al Tardini segna Evacuo su rigore. Risponde Donnarumma

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Che cosa resta dei nostri amori

di Michele Brambilla

2commenti

CHICHIBIO

«Osteria dl’Andrea», cucina casalinga della tradizione

di Chichibio

ITALIA/MONDO

viabilità

E' tempo di nuove partenze: traffico rallentato in A1 e Autocisa Tempo reale

barcellona

Due italiani tra le vittime. Bruno ucciso per proteggere i figli. Caccia a Moussa

SPORT

Incidenti stradali

Ritirata patente al calciatore Kabashi

Calciomercato

Telenovela Kalinic, l'ultima puntata è incredibile

SOCIETA'

gazzareporter

Limiti di velocità... al Parco Ducale Foto

MINISTERO

Niente nido e scuola dell'infanzia per i bimbi non vaccinati

2commenti

MOTORI

VACANZE

Attenzione a come caricate i bagagli: si rischiano punti patente

MERCATO

Bmw Italia, 2000 euro per la permuta di diesel Euro4 e precedenti