20°

36°

Arte-Cultura

Islam, ironia senza veli

Islam, ironia senza veli
Ricevi gratis le news
0

Maria Pia Forte

Ricrediamoci: il mondo islamico non ha solo il volto truce e minaccioso che gli attribuiamo fin dai tempi dell’invincibile Saladino  e ancor più oggi col fondamentalismo religioso che ispira sanguinosi attentati. No, i musulmani non perdono occasione per sorridere, fare dell’ironia anche su se stessi. Ce lo dimostra il volume «Il sorriso della Mezzaluna» (Carocci), dove Paolo Branca, Barbara De Poli e Patrizia Zanelli (professori rispettivamente di Lingua e letteratura araba e Islamistica all’Università Cattolica di Milano, Storia e istituzioni del Vicino e Medio Oriente all’Università Cà Foscari di Venezia, e Traduzione Arabo-Italiano all’Università Luspio di Roma) alternano saggi e raccolte di amene barzellette coniate nei Paesi di cultura araba. Barzellette che oltre a divertire ci dicono molto sulla mentalità e i costumi di quelle società. «L’umorismo arabo - spiega il professor Branca - spesso sconfina nei campi interdetti dei bisogni fisiologici, del sesso, della politica e persino della religione ed è soprattutto un modo di scherzare sui paradossi e le contraddizioni dell’esistenza, oltre che una consolazione da ingiustizie e sopraffazioni purtroppo molto comuni in quei Paesi. Luoghi in cui, non a caso, fin dai tempi più antichi vittime predilette di aneddoti e pettegolezzi sono stati spesso i potenti, a partire da califfi e sultani, e i ricchi, specie se avari e scorbutici. Gli uomini di religione poi, imam o dotti islamici, sono una categoria bersagliatissima, quanto i rabbini nell’umorismo ebraico e preti e suore in quello nostrano. Non si prendono mai di mira, invece, Maometto e i suoi profeti e neppure Gesù; non si degenera mai, insomma, in espressioni blasfeme e dissacranti come invece avviene spesso in Occidente».  Dagli esempi citati nel libro, anche i rapporti fra i due sessi sono un tema ricorrente. Qual è il quadro che ne emerge?
«Lo stampo maschilista e patriarcale delle culture orientali impregna il loro humour: le donne sono dipinte come esseri troppo emotivi, irrazionali e rompiscatole. Non mancano, tuttavia, esempi di reazione femminile: donne che si prendono gioco degli uomini, mettendone in evidenza l’inclinazione ad essere spacconi e mammoni». Oltre che rompiscatole, le donne sono dipinte come intraprendenti e scaltre, dotate di pericolose armi di seduzione e dunque da tenere a bada. Lei scrive che le barzellette "riflettono i controversi e articolati rapporti tra i due sessi, sospesi fra tradizionale dominazione maschile e sotterfugio femminile".
«Sì, ma bisogna dire che la maggior parte di esse rispecchiano anche una quotidianità non molto diversa da quella di qualsiasi altra cultura, assumendo carattere universale». E la satira politica, quale spazio ha nei Paesi arabi, retti per lo più da regimi repressivi? Lei riporta alcune barzellette che denotano una certa libertà: alcune ironizzano persino sui kamikaze.
«Le barzellette non può controllarle nessuno. Ad esempio i vari presidenti egiziani, da Nasser a Mubarak, ricorrono spesso nelle barzellette di quel Paese, e un po' dappertutto la classe politica è vittima consapevole di una forma di dissenso o di critica che sfugge a ogni forma di restrizione. Ovviamente parlo delle barzellette orali: pubblicarle nei giornali con tanto di vignette o diffonderle via etere è assai più difficile. Barbara De Poli racconta come la censura abbia colpito i giornali satirici fin dall’epoca coloniale, e come si sia ulteriormente inasprita nei Paesi divenuti via via indipendenti con regimi autoritari. E’ emblematico il caso del settimanale 'Demain', che nel Marocco governato da un re, Hassan II, orientato alla democratizzazione è riuscito a vivere solo dal 2000 al 2003». In quali Paesi del Vicino e Medio Oriente e del Maghreb vige una maggiore libertà di sbeffeggiare il potere?
«Questa libertà è molto variabile a seconda dei periodi e dei temi: in Egitto le battute sul governo o sul presidente sono pane quotidiano, meno colpiti sono esercito e religione. In Marocco e in altre monarchie è rischioso prendere in giro i sovrani, altrove non si può pubblicare nulla che non sia antisraeliano o antisemita e contro gli Stati Uniti». I recenti rivolgimenti del Nord Africa hanno ampliato il margine di libertà degli umoristi? «Sì, moltissimo. I blog sono spesso arricchiti da vignette che fino a non molto tempo fa avrebbero procurato seri problemi ai loro autori». 

Il sorriso della Mezzaluna 
   Carocci, pag. 196,  € 18 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La Cina dice no a Justin Bieber per "cattivo comportamento"

Musica

La Cina dice no a Justin Bieber per "cattivo comportamento"

Suicida Chester Bennington, cantante dei Linkin Park

Musica

Suicida Chester Bennington, cantante dei Linkin Park Video

Barbara Weldens

Barbara Weldens

FRANCIA

La cantante Barbara Weldens muore folgorata durante un concerto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Ecco la Summer Promo: la Gazzatta a soli 45cent al giorno!

ABBONAMENTO DIGITALE

Ecco la Summer Promo: la Gazzetta a soli 45 cent al giorno!

Lealtrenotizie

Moto contro auto in via Traversetolo: un ferito grave

incidente

Scontro fra una moto, due auto e un camion in via Traversetolo: un ferito grave

Autostrada

Bisarca perde due auto in A1: traffico in tilt per ore. Traffico: code in Autocisa

Traffico sostenuto nel pomeriggio

Delitto San Leonardo

Solomon incontra il papà: "Non volevo ucciderle"

8commenti

CALCIO

Coppa Italia: il Parma inizia in trasferta con il Bari. Si gioca il 6 agosto

via picasso

"Sosta" al bar Tato nella notte: il ladri svuotano tre slot machine

L'amarezza del proprietario: il video

1commento

carabinieri

Pusher in viale Vittoria: un lettore fotografa il blitz La sequenza

tg parma

Operato alla testa, il sindaco di Varsi resta in Rianimazione Video

Parma

Vinicio Capossela insieme alla Filarmonica Toscanini: le foto della serata 

IL CASO

Ramiola, taglia i cavi per far tacere le campane

4commenti

fisco

Ingrosso di elettronica: maxi-frode da 60 milioni. Anche Parma coinvolta

Accoglienza

Ma cosa fanno i profughi? Ecco la loro giornata tipo

5commenti

Scurano

Il camionista: «Così ho evitato una tragedia»

Personaggi

Dal Crazy Horse alla laurea

1commento

Felino

Soldi nelle slot invece che ai figli: condannato

2commenti

COMUNE

Un caso di dengue a Parma: disinfestazione in via Imbriani e al Barilla Center

Tecnici in azione per tre notti

1commento

parma calcio

I 40 anni di capitan Lucarelli: speciale Gazzetta Video

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL CASO

La lezione di papà Fred Video-editoriale

1commento

EDITORIALE

Borsellino e la giustizia che dobbiamo ai giovani

di Filiberto Molossi

1commento

ITALIA/MONDO

Auto

Rischio cartello in Germania, crollo dei titoli in Borsa

grecia

Scossa di 6,7: due turisti morti e 200 feriti a Kos Foto Video

SPORT

parma calcio

Qui Pinzolo: la foto-cronaca del primo giorno di allenamenti

Ciclismo

Tour de France: il norvegese Hagen vince in Provenza

SOCIETA'

MANTOVA

Amiche muoiono per un incidente in scooter. Quell'ultimo video su Fb

Era qui la festa

Sorbolo: facce da... girone dei golosi Foto

MOTORI

EMISSIONI

Anche Audi gioca d'anticipo: interventi su 850mila diesel

MERCEDES

Classe X, la Stella attacca il segmento dei pick-up