13°

31°

Arte-Cultura

Islam, ironia senza veli

Islam, ironia senza veli
0

Maria Pia Forte

Ricrediamoci: il mondo islamico non ha solo il volto truce e minaccioso che gli attribuiamo fin dai tempi dell’invincibile Saladino  e ancor più oggi col fondamentalismo religioso che ispira sanguinosi attentati. No, i musulmani non perdono occasione per sorridere, fare dell’ironia anche su se stessi. Ce lo dimostra il volume «Il sorriso della Mezzaluna» (Carocci), dove Paolo Branca, Barbara De Poli e Patrizia Zanelli (professori rispettivamente di Lingua e letteratura araba e Islamistica all’Università Cattolica di Milano, Storia e istituzioni del Vicino e Medio Oriente all’Università Cà Foscari di Venezia, e Traduzione Arabo-Italiano all’Università Luspio di Roma) alternano saggi e raccolte di amene barzellette coniate nei Paesi di cultura araba. Barzellette che oltre a divertire ci dicono molto sulla mentalità e i costumi di quelle società. «L’umorismo arabo - spiega il professor Branca - spesso sconfina nei campi interdetti dei bisogni fisiologici, del sesso, della politica e persino della religione ed è soprattutto un modo di scherzare sui paradossi e le contraddizioni dell’esistenza, oltre che una consolazione da ingiustizie e sopraffazioni purtroppo molto comuni in quei Paesi. Luoghi in cui, non a caso, fin dai tempi più antichi vittime predilette di aneddoti e pettegolezzi sono stati spesso i potenti, a partire da califfi e sultani, e i ricchi, specie se avari e scorbutici. Gli uomini di religione poi, imam o dotti islamici, sono una categoria bersagliatissima, quanto i rabbini nell’umorismo ebraico e preti e suore in quello nostrano. Non si prendono mai di mira, invece, Maometto e i suoi profeti e neppure Gesù; non si degenera mai, insomma, in espressioni blasfeme e dissacranti come invece avviene spesso in Occidente».  Dagli esempi citati nel libro, anche i rapporti fra i due sessi sono un tema ricorrente. Qual è il quadro che ne emerge?
«Lo stampo maschilista e patriarcale delle culture orientali impregna il loro humour: le donne sono dipinte come esseri troppo emotivi, irrazionali e rompiscatole. Non mancano, tuttavia, esempi di reazione femminile: donne che si prendono gioco degli uomini, mettendone in evidenza l’inclinazione ad essere spacconi e mammoni». Oltre che rompiscatole, le donne sono dipinte come intraprendenti e scaltre, dotate di pericolose armi di seduzione e dunque da tenere a bada. Lei scrive che le barzellette "riflettono i controversi e articolati rapporti tra i due sessi, sospesi fra tradizionale dominazione maschile e sotterfugio femminile".
«Sì, ma bisogna dire che la maggior parte di esse rispecchiano anche una quotidianità non molto diversa da quella di qualsiasi altra cultura, assumendo carattere universale». E la satira politica, quale spazio ha nei Paesi arabi, retti per lo più da regimi repressivi? Lei riporta alcune barzellette che denotano una certa libertà: alcune ironizzano persino sui kamikaze.
«Le barzellette non può controllarle nessuno. Ad esempio i vari presidenti egiziani, da Nasser a Mubarak, ricorrono spesso nelle barzellette di quel Paese, e un po' dappertutto la classe politica è vittima consapevole di una forma di dissenso o di critica che sfugge a ogni forma di restrizione. Ovviamente parlo delle barzellette orali: pubblicarle nei giornali con tanto di vignette o diffonderle via etere è assai più difficile. Barbara De Poli racconta come la censura abbia colpito i giornali satirici fin dall’epoca coloniale, e come si sia ulteriormente inasprita nei Paesi divenuti via via indipendenti con regimi autoritari. E’ emblematico il caso del settimanale 'Demain', che nel Marocco governato da un re, Hassan II, orientato alla democratizzazione è riuscito a vivere solo dal 2000 al 2003». In quali Paesi del Vicino e Medio Oriente e del Maghreb vige una maggiore libertà di sbeffeggiare il potere?
«Questa libertà è molto variabile a seconda dei periodi e dei temi: in Egitto le battute sul governo o sul presidente sono pane quotidiano, meno colpiti sono esercito e religione. In Marocco e in altre monarchie è rischioso prendere in giro i sovrani, altrove non si può pubblicare nulla che non sia antisraeliano o antisemita e contro gli Stati Uniti». I recenti rivolgimenti del Nord Africa hanno ampliato il margine di libertà degli umoristi? «Sì, moltissimo. I blog sono spesso arricchiti da vignette che fino a non molto tempo fa avrebbero procurato seri problemi ai loro autori». 

Il sorriso della Mezzaluna 
   Carocci, pag. 196,  € 18 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La domenica pomeriggio al Colle San Giuseppe

FESTE

Un pomeriggio al Colle... foto

Insinna social network

tv e polemiche

Insinna si vendica: «Il Tapiro censurato da Striscia»

1commento

Sembra ieri 1/1: 1984 - In piazza della Pace l'ippopotamo Pippo

SEMBRA IERI

Ruspe al lavoro nel laghetto del Ducale (1995)

Notiziepiùlette

Ultime notizie

«+50 no limits» Idee e proposte per i migliori anni

INIZIATIVE

«+50 no limits»: idee e proposte per i migliori anni

Lealtrenotizie

Secondo caso di tubercolosi al Rondani

PARMA

Secondo caso di tubercolosi al Rondani: studente ricoverato al Maggiore

Il ragazzo, minorenne, è in buone condizioni di salute

Parma

Una lettrice: "Stazione, un uomo nudo nel piazzale ma nessuno interviene"

8commenti

Parma

Auto fuori strada a Porporano: un ferito grave Foto

San Leonardo

Al matrimonio arrivano i carabinieri

7commenti

CASALTONE

Auto esce di strada e si ribalta: ferita una ragazza

Carabinieri

Spaccio a domicilio: arrestato 30enne a Sorbolo

Sorbolo

Cassaforte smurata, ladri a colpo sicuro

Furti

Vicofertile, gli abitanti vogliono i vigilantes

INCIDENTE

Scooter contro auto nel Piacentino: morto 29enne portato al Maggiore

Lega Pro

Lucca? Parla Longobardi

Satira

Elezioni: i candidati nel mirino

3commenti

PIETRA DI BISMANTOVA

Scivola sulla ferrata e resta appeso al cavo di sicurezza: ferito 25enne di Parma

L'EVENTO

Cantine aperte: il vino di Parma protagonista

Personaggio

Il pilota Leonardi: «Il rally mi ha salvato dal tumore»

COLLECCHIO

Furti e auto forzate nel parcheggio dell'EgoVillage: abitanti esasperati

Criminalità

Salso, anziana rapinata: le rubano catenina e orologio d'oro

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

La balla dei soldi pubblici ai giornali

di Michele Brambilla

5commenti

EDITORIALE

Miss Italia, Salso saprà ricominciare?

di Leonardo Sozzi

ITALIA/MONDO

ROMA

L'addio di Totti, il capitano in lacrime abbraccia i figli: "Starei qui altri 25 anni" Foto

MONZA

Ragazza violentata per anni e sequestrata per punizione: 24enne in manette

SOCIETA'

LA PEPPA

La ricetta - Verdure farcite per l’estate

Gazzareporter

"En passant", crepuscolo parmigiano

SPORT

FORMULA UNO

Doppietta Ferrari dopo 16 anni a Montecarlo. Gelo tra Vettel e Raikkonen

1commento

Montecarlo

La doppietta Ferrari è di quelle pesanti. Hamilton è il vero sconfitto (ma anche Raikkonen...)

MOTORI

motori

BMW Serie 8, a Villa d'Este il concept della futura generazione

il test

Nuovo Discovery, in missione per conto di Land Rover