11°

17°

Arte-Cultura

Impeto di dolore sacro

Impeto di dolore sacro
Ricevi gratis le news
0

Quindicimila giorni in galleria»: un titolo allusivo per racchiudere nelle pagine di un volume i quarant’anni di attività della
Galleria Niccoli. Quindicimila giorni che rappresentano una vita, fatta di passione e di lungimiranza, di aneddoti legati al collezionismo italiano, alla situazione locale, ai rapporti internazionali, al mestiere di gallerista, raccontati in una lunga intervista a Giuseppe Niccoli. Accompagna i testi un’ampia antologia di immagini che mostrano le scelte fatte ed insieme la quantità di capolavori passati per la città di Parma. Sono oltre trecento pagine di storia del costume e del collezionismo, visti con gli occhi del gallerista e filtrati attraverso l’analisi di un critico, Marco Meneguzzo. Una storia di per sé avvincente che diventa straordinaria poiché accompagnata dall’esposizione in galleria di uno dei «gioielli» della collezione Niccoli, quella «Via Crucis» di Lucio Fontana (1899-1968), scandita dalle tradizionali quattordici «stazioni» in ceramica riflessata, realizzate dall’artista nel 1947, forse il suo più completo «ciclo», certamente coerente nel corso di una intensa attività, fatta di riflessione e di un costante dialogo con l’arte europea. Nel 1947, anno di realizzazione di questa Via Crucis, Lucio Fontana rientra dall’Argentina in Italia, dove prosegue l’importante produzione in ceramica. Ma il 1947 è anche l’anno in cui fonda il «Movimento spaziale» e, con altri artisti ed intellettuali, pubblica il Primo Manifesto dello Spazialismo, in cui si afferma una concezione dell’arte completamente nuova, in stretto accordo con i progressi della scienza. Questa Via Crucis, infine, è di poco antecedente al primo Ambiente spaziale a luce nera, realizzato da Fontana alla Galleria del Naviglio nei primi mesi del 1949 che suscita al tempo stesso grande entusiasmo e scalpore.  L’artista, che già dagli anni Trenta ha aperto il confronto fra figurativo ed astratto, evidenzia quella sua forte intenzione di partire da una forma che riporta ad un pensiero classico e che va poi alleggerendosi nell’intreccio e nella scomposizione di figure senza peso, dove la tridimensionalità diventa motivo di conquista nello spazio dell’opera e la materia pare fermentare internamente. E’ la sintesi spaziale che già emerge in quelle immagini legate da una continuità capace di far parlare il vuoto e non solo il pieno della forma, dove le pose sono tese ad una sintesi luministica, che lo avvicinerà poi all'opera scultorea di  Leoncillo o a quella dell’amico Fausto Melotti anche se queste vicinanze si possono considerare più legate all’esperienza di un periodo storico a cui l’artista partecipa. Il futuro prossimo troverà riscontro nella  sua invenzione più originale, quando nel 1949, forse spinto dalla sua origine di scultore, realizza i primi quadri forando le tele, alla ricerca della terza dimensione. Campo di battaglia è la superficie come possibilità illimitata di accadimenti, pura e semplice fenomenologia dello spazio.  Il volume e la mostra verranno presentati domani  alle 18, alla Galleria Niccoli di via Bruno Longhi. Contemporaneamente, verranno proiettate le immagini relative a tutte le mostre realizzate nel corso di quarant’anni, dagli inizi degli anni Settanta ad oggi, da Giuseppe Niccoli e dai suoi figli Roberto e Marco, in una carrellata che va dalle prime mostre di scultura, fino alle collaborazioni con i più importanti musei giapponesi, in rassegne dedicate all’arte italiana del XX secolo, o alle mostre recentemente allestite in prestigiosi spazi statunitensi, come quella sull’opera di Conrad Marca-Relli presso il Pollock Krasner House & Study Center di East Hampton. La mostra resterà visibile fino al 4 febbraio.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Best: tutti i compleanni

FESTE PGN

Best: tutti i compleanni Foto

Attaccano catena e lucchetto a una saracinesca: la bici resta a mezz'aria

PARMA

Attaccano catena e lucchetto a una saracinesca: la bici resta a mezz'aria

6commenti

Asterix e Obelix arrivano a Parma e gustano il prosciutto in una "taberna"

FUMETTI

Asterix e Obelix arrivano a Parma e gustano il prosciutto in una "taberna" Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Criptovalute, il problemaè la mancanza di un governo

L'INCHIESTA

Bitcoin, il vero problema è la mancanza di un governo

di Giovanni Fracasso

Lealtrenotizie

Danneggia un'auto e fugge: preso

Busseto

Danneggia un'auto e fugge: preso

PARMENSE

Fornovo, rustico a fuoco. Fiamme anche a Basilicanova

Notte di lavoro per i vigili del fuoco

PARMA

Addio a Elisabetta Magnani, donna dolce e coraggiosa: aveva 48 anni

weekend

Una domenica da vivere nel Parmense L'agenda

LIRICA

Festival Verdi: incassi oltre il milione, stranieri 7 spettatori su 10

LANGHIRANO

Cascinapiano, auto fuori strada: un ferito

Ferite di media gravità per il conducente

Lubiana

Polo sociosanitario, 12 anni di attesa

3commenti

Calcio

Parma, tre punti d'oro

ambiente

Aumentano le polveri: restano i divieti. In attesa della pioggia Video

Ma Epson avverte: "Sarà l'ottobre più secco in sessant'anni"

Appello

Pertusi: «Muti senatore a vita? Giusto e doveroso»

1commento

Salsomaggiore

«In via Petrarca ci sentiamo abbandonati»

CULTURA

«A scuola nei musei»: il viaggio sta per ricominciare

Contributo

Scuole squattrinate? Pagano mamma e papà

PARMA

Minacciato nel suo palazzo da un uomo armato di coltello: serata di paura in centro

Il parmigiano ha chiamato la polizia ma lo sconosciuto è fuggito

GAZZAFUN

Il gatto più bello di Parma: sospesa la votazione finale

il caso

Eramo: "Il conto dei servizi, il Comune lo fa pagare ai disabili?"

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Brexit, nebbia fitta sulla Manica

di Aldo Tagliaferro

1commento

CHICHIBIO

«Trattoria Ferrari da Cecchino», la tradizione continua

di Chichibio

ITALIA/MONDO

VENEZIA

Stuprava la figlia minorenne e la "prestava": niente carcere, reato prescritto

3commenti

Rubiera

Rubava le bici agli anziani: denunciato pensionato 80enne

SPORT

Moto

Marquez a un passo dal Mondiale, Rossi secondo

Formula 1

Hamilton, pole numero 72. Vettel è secondo

SOCIETA'

IL DISCO

1st, il capolavoro dei Bee Gees

Narrativa

Roma, autopsia della borghesia

MOTORI

MINI SUV

Hyundai Kona, al lancio prezzi da 14.950 euro

IL TEST

Debutta la nuova Polo: ecco come va