-2°

Arte-Cultura

Il racconto della domenica - Il falcetto dal manico rosso

1

di Anna Maria Dadomo

Lei pensava che per scrivere bene fosse necessario fare un altro lavoro, che non occorresse cioè starsene tutto il giorno seduti davanti al computer a scrivere correggere riscrivere. Anzi. Staccarsi da quella pagina luminosa, dimenticarla per un po’ lasciando che all’interno di essa si attivasse un lento processo di decantazione, poteva solo migliorarla. Quando dopo giorni tornava a rivederla, ecco che le incongruenze, le ripetizioni, i verbi sbagliati, gli aggettivi, gli avverbi di troppo, gli errori più grossolani… galleggiavano in superficie come scorie. Bastava allora eliminarle senza indugio e di nuovo, con pazienza e tenacia, lavorare, tendere al suo esatto compimento che prima o poi sarebbe precipitato sullo schermo del computer proprio come la pagliuzza o il granellino infinitesimale d’oro sul fondo del crogiolo dopo la coagulatio, uno dei due principi che governano tutti i processi alchemici. E cos’era il suo se non un personale collaudato processo alchemico ? Ma adesso che era andata in pensione e il lavoro qualunque che aveva svolto per anni non c’era più a intromettersi come intervallo benefico tra lei e la scrittura, si domandava con cosa mai l’avrebbe sostituito. Quale sarebbe stata la distrazione che temporaneamente l’avrebbe occupata permettendo così alla pagina di decantare, a lei di valutarla in seguito, dopo giorni appunto, con tutto il distacco possibile? Si sedette sul grosso ceppo a riposare, sfilò guanti e cuffia, si ravviò i capelli. Ormai aveva finito, ancora due, tre giri con la carriola e la legna che il figlio aveva spaccato quella mattina sarebbe stata al riparo sotto il portico; ci sarebbe stato tutto il tempo dopo per impilarla poco alla volta contro il muro, al solito posto. Il prato però non si poteva lasciare così in disordine, andava ripulito dai rami secchi, dai pezzi di corteccia sparsi nell’erba: tutto doveva essere raccolto e portato nella buca del compost. Bisognava dar modo al prato - tagliando anche i germogli dell’olmo che, lasciati a se stessi, si erano fatti selva fitta e tenace - di ricoprirsi interamente di viole e tarassaco in primavera, di melissa in estate, di malva in autunno: i suoi fiori servivano al bottinare goloso delle api. Che gioia quando china a potare la siepe del bosso o a tagliare i viticci del glicine o intenta ad arginare l’invadenza del convolvolo, ne percepiva il brusio vicino e continuo come una musica. Anziché le cesoie, avrebbe usato il falcetto dal manico rosso (così anche se lo dimentichi nell’erba lo ritrovi facilmente, le aveva detto il figlio consegnandoglielo dipinto di fresco e ben affilato); e avrebbe diradato anche l’erba ai piedi delle rose e dei cespugli di lavanda; e rastrellato tutte quelle foglie secche di magnolia per dare aria al terreno, al muschio umido e grasso dove quell’anno, in primavera, era spuntata un’orchis purpurea di favolosa bellezza. Quanto lavoro c’era da fare! Improvvisamente tutto le apparve chiaro. Ma certo! Questo è il lavoro che farò. Non è la cucina. Non è la cura ossessiva della casa. No. E’ questo giardino che mi permetterà di uscire di casa con qualsiasi tempo, che mi farà volare per le scale, aprire la porta. Questo è il lavoro che mi distrarrà dalla scrittura. Felice, si alzò di slancio, abbandonò carriola cuffia guanti e corse in casa. Chiuse porte e finestre, accese il computer.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • claudio marziani

    12 Febbraio @ 20.34

    Esattamente quello che ho fatto io.

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La solignanese Giulia De Napoli vince 85mila euro all'«eredità»

RAI UNO

Giulia De Napoli di Solignano vince 85mila euro all'«Eredità»

Fuori Orario: ecco chi c'era al "X Party" Foto

pgn feste

Fuori Orario: ecco chi c'era al "X Party" Foto

"Natura tra le pagine": un mese di foto all'Eurotorri

MOSTRA

"Natura tra le pagine": un mese di foto all'Eurotorri

Notiziepiùlette

Ultime notizie

"Officina alimentare dedicata"

CHICHIBIO

"Officina alimentare dedicata"

di Chichibio

Lealtrenotizie

Picchiata e scaraventata giù da un'auto

San Leonardo

Picchiata e scaraventata giù da un'auto in via Doberdò

8commenti

Intervista

Pizzarotti: «Noi liberi di pensare solo al bene di Parma»

11commenti

Lutto

Addio ad Angela, la fisioterapista che aiutava tutti

TERREMOTO

In elicottero salva 41 persone: "Ma non chiamatemi eroe"

Parla Gabriele Graiani, vigile del fuoco di Parma: merito di una squadra formidabile

1commento

Porporano

Incendio di canna fumaria: sono intervenuti i vigili del fuoco

FIDENZA

Memorial Concari: trionfano i padroni di casa La classifica

polizia municipale

Autovelox e autodetector: ecco dove saranno

LUTTO

Germano Storci, il «signor Procomac» che fece diventare grande il Collecchio baseball

La storia

Nila e Giovanni, quando l'arte trova casa sui monti

Lega Pro

Parma, con Evacuo si vola

INTERVISTA

Silvia Olari «londinese»

Intervista

Dossena: «Non ho mai creduto al suicidio di Tenco»

gazzareporter

Muri imbrattati, a volte ritornano... Con provocazione al sindaco Foto

14commenti

La morte di Filippo

«Eri la mia vita». Lo strazio dei familiari

TESTIMONIANZA

Prima «attacco» con i biscotti, poi calci e pugni: parla la vittima della baby gang

7commenti

Parmense

Breve blackout a Salsomaggiore

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Dedicato a Filippo e a chi gli vuol bene

di Michele Brambilla

IL DIRETTORE RISPONDE

La neve, le parole e gli Uomini

ITALIA/MONDO

Rigopiano

"E' stato come una bomba. Ci siamo salvati mangiando la neve"

PADOVA

Orge in canonica, don Cavazzana ai fedeli: "Pregate per me"

SOCIETA'

Samsung

Incendi al Galaxy Note 7: erano il design e la manifattura delle batterie

polemica

Rigopiano: Charlie Hebdo, nuova (brutta) vignetta. Con risposta

12commenti

SPORT

modena

Calcio: genitore picchia ragazzi e dirigenti

Parma Calcio

Baraye "50 volte Crociato": targa con la foto dell'esultanza col passamontagna

MOTORI

ANTEPRIMA

Rivoluzione Micra: Nissan cambia tutto

IN PILLOLE

Dacia Sandero Stepway
model year 2017