19°

29°

Arte-Cultura

Biologia con teologia

Biologia con teologia
Ricevi gratis le news
0

Umberto Squarcia

Quando il cielo contemplo e la luna»  è  il titolo di un ciclo di incontri organizzato dall’Ordine Costantiniano di San Giorgio 
 per cantare la bellezza e l’armonia del creato, visto come riflesso dell’amore di Dio per l’uomo. Sotto le volte della Basilica di Santa Maria della Steccata nell’ultimo di questi incontri il professor Turbon ha trattato il tema «Evoluzione e Creazione». Il professor Daniel Turbon è insegnante di Evoluzione Umana all’Università di Barcellona, è membro di una Commissione dell’Unesco e autore di pubblicazioni e testi, l’ultimo dei quali «Darwin e la scimmia» uscito nel 2009 per i caratteri della Sello Editorial.
Professor Turbon, qual  è  lo stato attuale del dibattito intorno all’origine dell’uomo e alla sua evoluzione fino ai giorni  presenti ?
«La teoria evoluzionista è riconducibile all’opera di Darwin, che circa 150 anni fa  nel 1859  fa  pubblicò il volume   “Sulla origine  della specie”  secondo cui  l’uomo, presente sulla terra da circa due milioni di anni, origina  dai primati. I primati e gli altri animali a loro volta derivano da forme  sempre meno complesse. La natura secondo questa teoria evolve mediante  processi di mutazione e selezione naturale  verso forme sempre più organizzate e più adatte all’habitat in cui vivono. Le leggi sulla ereditarietà  di Mendel e la scoperta del Dna  vengono considerate come un riscontro e una conferma  della teoria evoluzionista. Uno dei fenomeni di evoluzione facilmente osservabili nei nostri giorni è quello relativo alla progressiva resistenza agli antibiotici da parte dei batteri. L’uso diffuso degli antibiotici non fa che selezionare ceppi di batteri più resistenti con il risultato di una  diminuzione drammatica dell’efficacia terapeutica.  I  principi generali della teoria dell’evoluzione sono generalmente accettati presso la comunità scientifica».
Quali sono dunque gli aspetti ancora dibattuti circa la teoria evoluzionista?
«Alcuni scienziati sostengono che l’evoluzione è il frutto della combinazione di fattori contingenti ed esterni, come fattori climatici e geografici, e che nulla avrebbe a che fare con una  concezione finalistica del mondo e dell’uomo. Il mondo sarebbe frutto del caso e l’uomo non ha bisogno di un Creatore. I termini Evoluzione e Creazione sarebbero termini antitetici e si deve parlare di Evoluzione o Creazione. Lo stesso Darwin secondo alcuni studiosi (A. Desmond e J. Moore: Darwin: The life of a Tormented Evolutionist) visse una lacerante lotta interiore perché  non riusciva a conciliare la sua teoria che non considerava alcun intervento divino nella vita e nella evoluzione degli esseri viventi  con i principi teologici a cui era stato educato. In realtà nell’ultima edizione della sua opera Darwin cita più volte il Creatore e alla sua morte verrà sepolto nell’Abbazia di Westminster come solo pochi illustri  credenti. Secondo altri scienziati, l’Evoluzione  non è in contrasto con la Creazione,  “è una versione laica della Bibbia”   o come scrive Francis Collins, direttore del Progetto Genoma Umano “la Evoluzione è la forma più elegante che Dio poteva usare per creare l’uomo”».
Seguendo una interpretazione naturalistica dell’Evoluzione Umana come si differenzia l’uomo dai predecessori della scala biologica?
«L’uomo appartiene alla natura, obbedisce alle sue leggi, ma è al tempo stesso l’unico essere naturale dotato di libertà. In virtù della libertà domina la natura, diventa autore della propria vita, responsabile della stessa».
Entrare negli ambiti della libertà  equivale a parlare della categoria dello Spirito?
«Lo Spirito permette che la vita umana sia infinitamente diversa dalla vita animale, e si manifesti in capacità infinita  di forme diverse».
 E quando l’uomo si interroga su  Dio?
«Bisogna rispondere che non è un posto determinato, perché   è ovunque. Forse bisognerebbe rispondere che si trova dove ci sono la fede, la speranza, l’amore, dove succede il bene. Dio non è  una grandezza determinata secondo categorie  fisico-spaziali. La vicinanza di Dio è  una vicinanza alle categorie dell’essere. Là dove ci sono la verità e il bene ci avviciniamo all’eterno».
Il professor Turbon è  insegnante alla Facoltà  di Biologia ed è molto attento e sensibile ai problemi educativi e di formazione dei giovani.
«E’ necessario -  dice Turbon -, condurre i giovani alla comprensione e all’uso razionale e responsabile dei livelli biologici più basilari dell’essere umano: la sicurezza, il cibo e la sessualità, veri e propri pilastri della nostra sopravvivenza nel passato. La sessualità  è per la riproduzione umana  e per la  felicità.  L’uomo moderno ha un concetto egoista dell’amore. Un concetto diffuso e propagandato  dai media, il concetto della libertà sessuale. E’ un comportamento non ordinato e non regolato secondo le leggi di natura. Un assurdo. Una barbarità!».
Qual è secondo Lei il segreto per la felicità?
«Il segreto è quello di amare  per ricevere amore. Non si tratta di negozio, di calcolo machiavellico. Si tratta di donazione completa senza calcoli per poi essere amati. Il segreto è il dono di sé! L’unico modo per realizzare pienamente se stessi. “Quando il cielo contemplo e la luna”.    Il Salmo 8 continua: “Io mi chiedo davanti al creato: cosa è l’uomo perché lo ricordi? Inferiore di poco a un Dio, coronato di forza e di gloria! Tu l’hai posto signore al creato, a lui tutte le cose affidasti!”».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Tutti al Begio day a Berceto

Era qui la festa

Tutti al Begio day a Berceto Foto

Grey's Anatomy 14 stupisce ancora, parla italiano

Stefania Spampinato

Tv

Grey's Anatomy 14: il cast parla sempre più italiano

Polvergeist, un "corto" parmigiano al Festival di Venezia

tg parma

Polvergeist, un "corto" parmigiano al Festival di Venezia Video

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Programmazione dal 21/08/2017 al 25/08/2017 delle postazioni di accertamenti strumentali di velocità e irregolarità alla circolazione

VIABILITA'

Autovelox, speedcheck e autodetector: la mappa della settimana

Lealtrenotizie

Maternità, rubate le due preziose sonde di un ecografo

Furto

Maternità, rubate le due preziose sonde di un ecografo

1commento

incendio

Doppio focolaio a Panocchia: notte di fiamme e lavoro

Doppio intervento

Escursionisti in difficoltà in Appennino

varano

Così i vigili del fuoco hanno recuperato l'uomo scivolato nel calanco Video

weekend

In barca e sui sentieri, tra amor e trota: l'agenda della domenica

Protesta

«Cittadella abbandonata»

Fidenza

Spargono olio davanti ai negozi

LA STORIA

Angelo e Simba, quei due cani che hanno commosso tutti

SERIE B

Nuovi crociati crescono

Salsomaggiore

Pubblica in lutto: è morto Spalti

Personaggio

Ettore, cinquant'anni a tu per tu con la pietra

varano

Scivola per 50 metri in un calanco: i vigili del fuoco arrivano dall'alto Foto

FIDENZA

Addio all'ostetrica Mara Maini: ha fatto nascere migliaia di bambini

brescia

Cellino riabilita Ghirardi: "A Parma ha fatto tanto". La rabbia del web

8commenti

La testimonianza

«Io, molestata da un maniaco al Campus»

7commenti

Testimonianze

Parmigiani a Barcellona: «Abbiamo visto tanta solidarietà tra la gente»

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Che cosa resta dei nostri amori

di Michele Brambilla

2commenti

EDITORIALE

Colpito il simbolo della gioia di vivere

di Paolo Ferrandi

ITALIA/MONDO

NAPOLI

In codice rosso aspetta 4 ore: muore 23enne

3commenti

Terrorismo

L'Isis sui social: "Il prossimo obiettivo è l'Italia"

1commento

SPORT

il personaggio

«Chicco» Taverna l'ex rugbista che doma le onde

SERIE A

La Juve travolge il Cagliari, Il Napoli passa a Verona

SOCIETA'

IL DISCO

Elton John e quell'omaggio a John Lennon

SOS ANIMALI

Ritrovati a Bargone due cuccioli abbandonati

MOTORI

VACANZE

Attenzione a come caricate i bagagli: si rischiano punti patente

MERCATO

Bmw Italia, 2000 euro per la permuta di diesel Euro4 e precedenti