19°

Arte-Cultura

Tempo, una gelida voragine

Tempo, una gelida voragine
0

Elissa Piccinini

Lo Stephen King del nuovo recente romanzo «22/11/63» (Sperling & Kupfer, pp. 761, euro 23,90) è un King eccellente, un romanziere di razza in grado di emozionare il lettore dalle lacrime al riso. Dopo l’incipitario equilibrio narrativo iniziale, nell’esordio King fa entrare il lettore insieme col protagonista, Jake Epping, in una sorta di carrolliana «tana del coniglio», un qualche genere di varco temporale che, oltrepassato, permette di ritrovarsi, ogni volta, alle 11.58 del settembre 1958. Qualunque sia la durata della permanenza nel passato, una volta ritornati al presente il tempo trascorso è sempre solo di due minuti. Ma viaggiare nel passato, apprende Epping, permette anche di cambiarlo e quale maggior tentazione, se il punto di partenza è il 1958, che mutare il corso della storia impedendo l’assassinio di J. F. Kennedy? D’altro canto, ogni nuovo viaggio comporta un riazzeramento di tutte le modifiche precedenti. Così, dopo alcuni viaggi di prova che permettono a Epping di mutare il triste destino di alcune persone, prende corpo il progetto vero e proprio: Epping rimarrà nel passato sino al fatidico 22 novembre 1963 per impedire a Robert Lee Oswald di assassinare il presidente Kennedy. Ma non è affatto facile mutare il passato: il passato ha denti aguzzi e si ribella al cambiamento perché tutti i cambiamenti sopravvenuti - scoprirà Epping - «non sono mai per il meglio». Ogni modifica porta con sé un «effetto farfalla» e questa farfalla che spiega le ali è letale e devastante. Epping il benefattore, l’eroe che vuole rimediare ai torti del destino, si rivela così, di fatto, un mostro da incubo che mette in pericolo il fragile equilibrio del mondo e rischia di mandare in pezzi la realtà ad ogni passo che compie nel passato. Straordinario davvero, questo romanzo di King, perché nonostante le pachidermiche dimensioni riesce a catturare il lettore dall’esordio narrativo sino alle battute conclusive azzannando la sua attenzione senza mai mollare la presa. Ma non è solo questo. «22/11/63», che si trova a cavaliere fra la fantascienza e l’allostoria (o storia alternativa), è un romanzo intensamente emozionante: muove al pianto così come al riso, terrorizza e commuove, arriva alle radici del male ma sa parlare con estrema verità e potenza dell’amore, quello vero, che vince sul tempo e sul destino (o che addirittura è nell’eternità del destino). E Tutto questo è King, il King romanziere, da anni ormai ai vertici delle classifiche editoriali con ciascuno dei suoi romanzi. Ma quest’ultimo King è anche qualcosa di più: è un uomo che si è nutrito delle sue esperienze di vita e di dolore, un uomo che ha tanto amato, ma che ha pure sofferto atroci dolori fisici nel periodo della riabilitazione da un incidente quasi mortale, che è riuscito a salvarsi dalla dipendenza da alcool e da antidolorifici e che ogni volta ha messo la vita, la sua vita, in letteratura. E la letteratura si carica così per lui di un potente valore esoterico. In questo romanzo ritornano quindi tanti temi e motivi della sua precedente produzione e tornano anche personaggi e luoghi già protagonisti di vecchie storie. Torna, ad esempio, la cittadina di Derry, culla di un male oscuro e strisciante, con alcuni dei suoi «figli» da poco reduci da una battaglia all’ultimo sangue coi mostri della propria infanzia. Ma torna con essi anche il motivo dell’infanzia violata, quello del sacro vincolo della paternità tradito e il motivo delle «armonie» del destino, di quelle strane corrispondenze che costruiscono il dispiegarsi dell’esistenza dell’Uomo. Tradotto come il precedente dal team Wu Ming I, il romanzo è un eccellente esempio dello stile di King: diretta, afferrata alle cose, estremamente fluida e, soprattutto, mai banalmente ripetitiva e abusata, la prosa kinghiana scorre con estrema naturalezza, evitando le metafore più sfruttate o, tuttalpiù, riportandole a nuova vita. King sa giocare con le parole come un prestigiatore con le carte, riuscendo a creare, ogni volta, quella splendida, fascinosa magia che è l’arte letteraria.

26/11/63
   Sperling &  Kupfer, pag. 761, € 23,90

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Belen in vestaglia in Qatar

Moto Gp

Belen in vestaglia in Qatar Foto

L'attore posta video dopo l'infarto: "Pericolo passato"

salvato

Lopez, il video dopo l'infarto: "La paura? Tutto passato"

Premio Gazzarock 2017: sono aperte le iscrizioni

MUSICA

Premio Gazzarock 2017: sono aperte le iscrizioni

Notiziepiùlette

Ultime notizie

«Mastroianni's»: piatti moderni, curati e fantasiosi

Foto tratta dal sito ufficiale del ristorante

CHICHIBIO

«Mastroianni's»: piatti moderni, curati e fantasiosi

Lealtrenotizie

Salso: rogo in un garage, distrutte 4 auto; non si esclude natura dolosa

paura

Rogo in un garage a Salso, distrutte 4 auto: matrice dolosa? Video

Comune

Parma, sconto sull'Imu per chi affitta a canone concordato

1commento

carabinieri

Sushi senza "targa", sequestrati 55 chili di prodotti alimentari

Nas e Polizia municipale multano ristorante giapponese

5commenti

sicurezza

Via della Salute a Parma: sorvegliano i residenti

piazzale della pace

Fermato mentre scappa con una boutique (falsa) nello zaino: espulso dall'Italia

Parma

Ponte Romano: al via la riqualificazione. Previsto parcheggio da 40 posti sotto la Ghiaia

Lavori fino all'autunno: posata la prima pietra

13commenti

Parma

Spacciatore arrestato dai carabinieri dopo sei anni di "lavoro"

Accertate almeno 750 cessioni di eroina dal 2011: in cella 36enne tunisino

10commenti

crisi

Copador: sciopero di due ore in vista dell'assemblea soci Video

polizia municipale

Passante aggredito da un pitbull in zona stazione

5commenti

Corniglio

Lupo morto avvelenato

14commenti

TORRILE

San Polo, rubano un'auto e la «riportano» distrutta

storie di ex

Turchia: legami con Gulen, il Galatasaray caccia Hakan Sukur

Degrado

Gli spacciatori ora assediano Piazzale Dalla Chiesa

27commenti

Carabinieri

Fidenza: donna trovata morta in piazza Gioberti

LEGA PRO

Il Parma riparte dal poker di Gubbio

Parma

Il nuovo volto della diocesi: 56 maxi parrocchie per unire i fedeli 

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Chi ha interesse a volere la realtà percepita

2commenti

EDITORIALE

Europa, la dura realtà dopo le celebrazioni

di Paolo Ferrandi

ITALIA/MONDO

Economia

Stretta sui "compro oro". Ecco cosa cambia Video

Rimini

Cadavere nel trolley: non è la cinese scomparsa in crociera. La vittima è morta di stenti

SOCIETA'

western

Addio ad Alessandroni, il "fischio" più famoso del cinema Video

CONSIGLI

Incontri ravvicinati con i cinghiali? Usate la strategia del torero

SPORT

SPECIALE F1

Buona la prima: la Ferrari di Vettel è davanti a tutti

MOTOGP

Moto: mondiale si apre all'insegna di Viñales, suo gp Qatar

MOTORI

innovazione

La Fiat 500? Adesso si può noleggiare su Amazon

NOVITA'

Non solo Suv: ecco le nuove berline e wagon del 2017