10°

22°

Arte-Cultura

E' morto il poeta Elio Pagliarani

E' morto il poeta Elio Pagliarani
Ricevi gratis le news
0

(di Mauretta Capuano - agenzia Ansa).

ROMA, 8 MAR - E' morto stasera in una clinica romana il poeta Elio Pagliarani. Era nato a Viserba (Rimini) il 25 maggio 1927. Lo ha reso noto Walter Pedullà. Pagliarani ha fatto parte del Gruppo 63. Tra i suoi scritti, molti nell’antologia "I Novissimi" del 1961, c'è il poemetto sperimentale "La ragazza Carla", pubblicato nel '62.

CHI ERA ELIO PAGLIARANI. Padre dello sperimentalismo e della neoavanguardia italiana, Elio Pagliarani,è il poeta de "La ragazza Carla", il poemetto narrativo che iniziò a scrivere nel 1954, dalla storia editoriale piuttosto travagliata e che ancora oggi resta di assoluta modernità.
«Ricordo che inizia a scrivere, a mano, durante un compito in classe di italiano che avevo assegnato alla scolaresca, di terza media, mi pare. E l’inizio del poemetto è rimasto proprio quell'inizio: "Di là dal ponte della ferrovia una traversa di viale Ripamonti / c'è la casa di Carla..".
Poeta del Gruppo '63 e nell’antologia de "I Novissimi" con Nanni Balestrini, Edoardo Sanguineti, Alfredo Giuliani e Antonio Porta, Pagliarani ha rappresentato come pochi altri la realtà della nostra vita di tutti i giorni, ha saputo togliere liricità alla lingua poetica dandole una forza tutta nuova affrontando temi realistici come il lavoro, le difficoltà delle classi subalterne fino a fare del testo poetico un racconto polifonico e corale.

Pagliarani, nato a Viserba di Rimini il 25 maggio 1927 da una famiglia operaia, ha vissuto a Milano dagli anni Quaranta fino al 1960, per poi trasferirsi a Roma dove ha vissuto fino alla fine. Poeta naturalmente sperimentale, sentiva come un peso il trasferimento delle vicende personali nella sua poesia tanto da definirla «tirannia dell’io». E proprio per questo aveva «deciso di comporre un poemetto narrativo, con la sua brava terza persona, che si occupasse di vicende contemporanee che non mi riguardassero troppo direttamente» aveva raccontato. Nacque così 'La ragazza Carlà uscito, dopo la pubblicazione di alcuni frammenti, nella versione definitiva nel 1960 sul "Menabò", un anno dopo nell’antologia "I Novissimi" a cura di Alfredo Giuliani e nel 1962 per le edizioni Mondadori con l’unica variante di un verso. La protagonista è la diciasettenne Carla Dondi che vive nella periferia di Milano con la madre vedova, e frequenta le scuole serali. All’inizio degli anni '60, Pagliarani si dedica al suo secondo romanzo in versi "La ballata di Rudi" di cui si avrà l’edizione completa nel 1995, con cui vinse il Premio Viareggio e che si chiude con uno spiraglio di ottimismo: «Ma dobbiamo continuare/ come se/ non avesse sensopensare/ che s'appassisca il mare.

Collaboratore delle più importanti riviste d’avanguardia del secondo Novecento, tra le quali Officina, Quindici, Il Verri, Nuovi argomenti, Il Menabò, Pagliarani nel 1971 ha fondato la rivista Periodo Ipotetico di cui è stato direttore e ha fatto parte della redazione di Nuova Corrente. Negli anni Ottanta ha fondato e diretto con Alessandra Briganti la rivista di Letterature Ritmica. Negli anni Cinquanta è stato redattore dell’Avanti e nel 1968 è diventato critico teatrale per Paese Sera.

Tutti i libri dall’autore, tranne quelli destinati alla messa in scena teatrale, fra i quali - oltre ai famosi poemetti in versi - Cronache e altre poesie (1954), Inventario privato (1959), Lezione di fisica e Fecaloro (1968), Esercizi platonici (1985) ed Epigrammi (2001), oltre a più di cinquanta pagine di testi dispersi, scritti fra il 1946 e il 2005, sono stati raccolti in "Tutte le poesie (1946-2005)" da Garzanti, a cura di Andrea Cortellessa, in occasione degli 80 anni del poeta. Pagliarani ha ricevuto alcuni fra i più importanti riconoscimenti italiani fra cui i premi Napoli, Palmi, Betocchi e l’Orient Express.

Nel 2011 aveva esordito nella narrativa con "Memorie" (Marsilio), dedicato alla figlia Lia, nata nel '77, con la prefazione di Walter Pedullà. «Ho ripreso queste memorie una ventina di anni dopo la stesura della prima parte, la quale prima parte era infiorata dalla meraviglia di mia figlia bambina: duplice o triplice meraviglia: di lei che scopriva il mondo, di me che scoprivo lei e con lei infante riscoprivo la mia infanzia: che con le foglioline verdi di bosso arrotolate senza spezzarle si potessero trarre suoni di flauto, o quasi, chi se lo ricordava?» scriveva Pagliarani e forse tornare ai ricordi dell’infanzia è il miglior modo per andarsene.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Crozza torna in Rai. Per Fazio

Fazio e Crozza sul palco di Sanremo 2013

televisione

Crozza torna in Rai. Per Fazio

1commento

Rolling Stones: gli highlander del rock

Il concerto

Stones: immortali! (Jagger canta in italiano)(Le polemiche)

Platinette, rovinosa caduta giù dalle scale

tv

Platinette, rovinosa caduta dalle scale al "Tale quale Show" Video

Notiziepiùlette

Ultime notizie

La parola all'esperto

ECONOMIA

Torna "La parola all'esperto". Inviate i vostri quesiti

Lealtrenotizie

San Michele Tiorre, accoti i primi 8 migranti. Arrivano da Parma

tg parma

San Michele Tiorre, trasferiti da Parma i primi 8 migranti Video

2commenti

COMUNE

Sauro Fontanesi è il nuovo delegato alla Sicurezza del Comune

Già in servizio a Parma nel 2011-12, Fontanesi lascia il comando della Municipale di Castelnovo Monti

Via Burla

Rissa fra detenuti, agente ferito a Parma. Il Sappe: "Carcere praticamente in mano ai detenuti"

Il sindacato Sappe ribadisce i problemi di organico della polizia penitenziaria

PROVINCIA

Ponte di Colorno-Casalmaggiore: accelerati i lavori di verifica

Resta l'ipotesi del ponte di barche

PARMA

Tajani al Collegio Europeo: "Il voto tedesco impone Italia protagonista per la stabilità" Video

Il presidente del Parlamento Europeo, Antonio Tajani, ha aperto l'anno accademico con una lectio magistralis

parma

In bici ubriaco: denunciato e due ruote sequestrata

7commenti

Tordenaso

Addio a Bortolameotti, uomo dal cuore grande

2commenti

PARMA

Nuovo rettore: mercoledì il primo turno delle elezioni, 6 candidati in lizza

Se nessuno otterrà la maggioranza assoluta, si tornerà a votare la prossima settimana

gazzareporter

Frigo e materassi in strada... Rifiuti abbandonati in via Pelacani

Tuttaparma

Portinerie e portinai di un tempo

1commento

MOTOCROSS

Kiara Fontanesi si mette «in piega»

Scuole

Studenti a rischio a Corcagnano

3commenti

"Robe da Circo"

Bimbi e fotografi ne combinano di "tutti i colori" Video

gazzareporter

In piazza Garibaldi è arrivato Capitan Acciaio Gallery

SALSO

Ladri cercano di entrare in una villetta

COLLECCHIO

Una discarica nel guado del Baganza, scatta la protesta

3commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

La piccola vittoria di una grande Merkel

di Paolo Ferrandi

CONTROLLI

Autovelox, autodetector, speedcheck: la mappa della settimana

ITALIA/MONDO

fisco

Caos Spesometro, "congelato" il sito di invio fatture

FIRENZE

Concorsi truccati, arrestati 7 docenti universitari

SPORT

tribunale Figc

Caso ultrà, Agnelli condannato a un anno. Juventus: 300 mila euro di ammenda

RUGBY

Zebre nella storia: prima squadra italiana a vincere in Sudafrica Le foto

SOCIETA'

liceo Marconi

I «ragazzi della 5ª C» (parmigiani) si ritrovano: 30 anni fa e oggi, le foto

1commento

CERIMONIA

Due nuovi diaconi, vite nel nome del Signore

MOTORI

LA NOVITA'

Al volante della nuova Volvo XC60. Ecco come va

auto&moda

Jaguar E-Pace, Debutto con Palm Angels Fotogallery