10°

Arte-Cultura

"Don Camillo e i giovani d'oggi", da Brescello a San Secondo

0

Egidio Bandini
Esattamente 40 anni fa ebbe luogo quella che Peppone avrebbe chiamata la «nemesi geografica». Il film «Don Camillo e i giovani d’oggi» (la cui lavorazione era stata interrotta a Brescello nel 1971, causa la malattia di Fernandel) infatti, venne girato a San Secondo Parmense, esterni ed anche interni, a differenza dei precedenti cinque film, ambientati tutti a Brescello, ma i cui interni vennero girati negli studi di Cinecittà. Così il «Mondo piccolo» cinematografico, dopo vent’anni passati in provincia di Reggio Emilia, tornò dove era nato: nella Bassa parmense. Certamente avrebbe apprezzato la cosa anche  Guareschi che, sin dal 1951, avrebbe voluto vedere don Camillo e Peppone parroco e Sindaco di uno dei nostri paesi lungo il Po. A vegliare sul rispetto dei racconti guareschiani, comparsi su «Oggi» nel 1966, sono Alberto e Carlotta che rifiutano la prima stesura della sceneggiatura, riscritta di sana pianta da professionisti romani quando si iniziò a girare il film a Brescello, con Fernandel e Cervi. La sceneggiatura, infatti (di Bernard Revon, Leo Benvenuti e Piero De Bernardi), immagina Cat a Roma, nel bel mezzo di una manifestazione hippy dove interviene la polizia: questa la scusa per inviare la ragazza ribelle dallo zio don Camillo. Il figlio di Peppone, Michele (detto Veleno) torna in paese coi capelli lunghi e la giacca «Alla Mao» e con la volontà di contestare il padre. Cat, sotto scorta della Polizia e con un foglio di via sorvegliato, viene affidata allo zio prete. Il maoista Michele coinvolge nelle proprie azioni il figlio dell’industriale Piletti, proprietario di un allevamento di polli: i contestatori invadono l’aula del consiglio comunale, lasciando tutti in mutande, compresi Peppone, Piletti e la farmacista Bognoni che, nonostante tutto, si dice però soddisfatta della lezione. Michele si rifugia da don Camillo che, in cambio della protezione, lo tosa a zero, mentre Cat, in piena notte, sale sul campanile e attacca a suonare le campane. Michele riesce a recuperare la ribelle che, per vendicarsi dello zio prete, invita nel cortile della canonica un numeroso gruppo di hippies, compresi Veleno e Giorgio Piletti, che ballano finché vengono cacciati da don Camillo armato di un potente getto d’acqua. A questo punto entra in scena il coadiutore mandato a don Camillo dalla Curia: don Francesco Biavati. Il giovane sacerdote stravolge, secondo i «nuovi metodi conciliari», la chiesa, lasciando esterrefatti i fedeli di don Camillo. Un mattino, però, don Chichì entra in camera di Cat e la vede nuda: da qui si sviluppa la vicenda che porterà alla crisi spirituale del pretino. Una sceneggiatura che nulla aveva a che vedere, salvo per dettagli di scarsissima importanza, coi racconti guareschiani. La seconda stesura, ad opera di Adriano Baracco, Mario Camerini (regista) e Lucio de Caro sarà quella (debitamente ripulita dalle troppe parolacce ) utilizzata per il film ambientato a San Secondo, con Gastone Moschin nei panni di don Camillo e Lionel Stander in quelli di Peppone. E, dal momento che l’intero film venne girato nel paese, senza ricorrere agli studi di Cinecittà, basta giare per San Secondo e si ritrovano, ancora oggi: la canonica di don Camillo, la farmacia del dottor Bognoni, il negozio di Peppone e, a pochi chilometri dal paese, la chiesa dove Cat e Veleno si sono sposati. Insomma, c’è molto più Mondo piccolo a San Secondo che a Brescello e qui, davvero, può capitare di incrociare sotto i portici Lo Smilzo che va all’osteria, o don Camillo che esce dalla chiesa e fischietta il motivetto che anche Gesù aveva imparato alla «Messa beat».

 

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Rispunta Rosy Maggiulli. Intervistata da Playboy

gossip

Rispunta Rosy Maggiulli. Intervistata da Playboy

CONCORSO

GAZZAREPORTER

Racconta l'inverno e vinci: le foto dei lettori Video

Video Gigi Pacifico Fidenza

fidenza

"Io non so" l'ultimo video di Gigi Pacifico

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Velluto rosso

VELLUTO ROSSO

Il rugby irrompe in scena. E arriva il "bello" Sergio Muniz

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Auto si ribalta  e sbatte contro altre vetture: donna incastrata, 5 feriti

viale mentana

Auto si ribalta e sbatte contro altre vetture: donna incastrata, 5 feriti Foto Video

viale fratti

Duc, cinque piani allagati: uffici chiusi per due giorni Video 1-2 Foto

Attivati due sportelli per le emergenze. Ed è corsa a salvare più documenti possibili

4commenti

FelegarA

Auto distrutta dai vandali nella notte

I teppisti sapevano come agire, hanno usato una candela da automobile: rompe il vetro facilmente e fa poco rumore

anteprima gazzetta

Ranieri esonerato: "Pro e contro", tra sport e costume

maltempo

Allerta meteo Protezione civile: forti temporali in Emilia Romagna

Allerta arancione per il rischio idrogeologico

arresti

Trafficanti seguiti da Fidenza a Parma: avevano in auto un kg di eroina

tg parma

Legionella, Comune e Ausl varano un protocollo di intervento Video

11commenti

tg parma

Parma, rinnovi per Baraye e Nocciolini. Scaglia in attacco a Salò?

Ospedale Maggiore

La nuova vita di Denis inizia a Parma

POLizia

Campagna antitruffe “Non siete soli #chiamatecisempre” I consigli

1commento

scuola

Contro le bufale dei social, educare a informarsi bene

Incontro all'Ipsia Primo Levi con gli studenti di sei medie superiori di Parma e provincia

musica

Ottima prova zero: Parma dà il la a Elio e le Storie tese Video

CRIMINALITA'

Via Venezia, pensionata scippata

4commenti

Finto tecnico

Truffa del termosifone: un'altra anziana raggirata

1commento

CARABINIERI

Sid, il cane antidroga a caccia di dosi nel greto della Parma

1commento

Salsomaggiore

Gli ambulanti protestano: «Troppo sacrificati»

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IMPRESE

Top500 Parma, ecco la classifica completa

EDITORIALE

Anche i robot dovranno fare il 730?

di Paolo Ferrandi

1commento

ITALIA/MONDO

IL CASO

Troppo sport fa male al desiderio

1commento

svezia

Sesso in pausa pranzo: proposta choc in un comune artico

WEEKEND

L'INDISCRETO

Da Presley a Hemingway: nipoti d'arte

45 anni fa: il disco

Catch bull at four - Quando Cat Stevens cantava in latino

SPORT

Calciomercato

Ranieri: "Il mio sogno è morto"

intervista

Arancio: "Campionato d'Eccellenza ad hoc per  il rugby a 7"

MOTORI

ALFA ROMEO

Stelvio, il Suv del Biscione. Da 50.800 euro Video

NOVITA'

Bmw, la nuova Serie 5 ragiona da ammiraglia