20°

36°

Arte-Cultura

Riaffiora la testa di una stele

Riaffiora la testa di una stele
Ricevi gratis le news
0

L'archeologo parmigiano Angelo Ghiretti, direttore del Museo delle Statue Stele Lunigianesi nel castello di Pontremoli, 
lo scorso 3 marzo ha recuperato a Monti di Licciana (valle del Taverone, Ms) una nuova testa di statua-stele, fortunosamente rinvenuta due giorni prima durante l’aratura dal contadino Angiolino Giumelli. Il nipote del Giumelli, autore della scoperta di un’altra testa di stele 15 anni fa, ha riconosciuto per primo il reperto e avvisato il Museo che ha provveduto al recupero e ad informare l’ufficio di Pisa della Soprintendenza Archeologica. E’ stata denominata «Venelia IV» in omaggio all’antico nome della Pieve di S. Maria Assunta presso Monti.
La testa, in arenaria macigno con patina antica, ha il tradizionale ed enigmatico volto ad «U» ben conservato, con a lato due coppelle che segnalano la posizione delle orecchie. La forma della testa, cosiddetta «a cappello di carabiniere», richiama in realtà il pomo lunato del pugnale che tutte le statue-stele maschili dell’età del Rame portano orizzontale all’altezza della cintola.
 La forma di questo pugnale metallico, chiamato dagli archeologi «tipo Remedello» dal nome di una necropoli bresciana che ne restituì di simili, viene datato agli anni tra tra 2900 e 2400 avanti Cristo, e allo stesso periodo, quasi 5000 anni fa, risale anche la testa rinvenuta a Monti, pertinente ad una statua- stele che, originariamente, doveva essere di dimensioni medio-grandi.
La funzione di queste statue-stele non è purtroppo ancora stata accertata con sicurezza, essendo state, quasi tutte, rinvenute casualmente in contesti secondari, quali le arature, i muretti di recinzione o le «masere» a lato dei campi, inglobate nelle murature di case o nelle chiese. In quest’ultima circostanza può talora documentarsi sorprendentemente la continuità del luogo di culto da tempi remoti e pagani fino alla cristianizzazione, come avviene, ad esempio, nella splendida Pieve di S. Stefano di Sorano (Filattiera), dove ben 7 statue stele, tra integre e frammenti, sono state rinvenute tra l’edificio religioso e il suo immediato circondario.
 L’ipotesi più accreditata le riconosce come simulacri di un culto identitario (appartengono quasi tutte al bacino del Magra) praticato in apposite aree «santuario» situate preferibilmente sugli ampi terrazzi fluviali del fondovalle, dove le stele erano originariamente collocate, numerose, allineate e appartenenti a soggetti maschili e femminili.
A loro si rivolgevano le comunità locali di pastori-agricoltori scopritori del primo metallo (rame), forse per impetrare i desideri di sempre (guarigione da malattie, buon esito dei raccolti), lasciando offerte in recipienti di ceramica i cui frammenti sono stati ritrovati (scavo archeologico della stele Minucciano III) e oggi mostrati nel museo pontremolese. nel quale è in fase di realizzazione un nuovo allestimento curato dall’architetto parmigiano  Guido Canali.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Polvergeist, un "corto" parmigiano al Festival di Venezia

tg parma

Polvergeist, un "corto" parmigiano al Festival di Venezia Video

Nuda in giro per Bologna: individuata e super-multa

SOCIAL

Bologna, la ragazza che passeggiava nuda rivela: "E' un esperimento sociale" Video

2commenti

"Vietato annoiarsi" a Bedonia: foto dalla piscina

PISCINe 

"Vietato annoiarsi" a Bedonia Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Ferragosto di una volta: Parma deserta nel 1988

TG PARMA

Come eravamo: Parma deserta nel Ferragosto del 1988 Video

2commenti

Lealtrenotizie

Barcellona colpita dall'Isis, la testimonianza di una parmigiana

tg parma

Barcellona colpita dall'Isis, la testimonianza di una parmigiana Video

AMICHEVOLE

Stasera il Parma affronta l'Empoli al Tardini

METEO

Temporali, vento e caldo domani in Emilia-Romagna

Le previsioni per il Parmense

carabinieri

Arrestate tre rom: così fecero bottino al Famila di Salso Il video

10commenti

ANTEPRIMA GAZZETTA

Barcellona, i testimoni parmigiani raccontano l'orrore

Il vicecaporedattore Stefano Pileri anticipa i servizi della Gazzetta di domani

via bixio

Entra di notte al bar e fa bottino: arrestato grazie a un passante

PASIMAFI

Scandalo sanità, no alla libertà per Fanelli

1commento

fontevivo

Nuovo guasto e allagamenti, il sindaco Fiazza: "Chiederemo risarcimento" Video

bassa reggiana

Violenza sessuale su un minorenne disabile: revocati i domiciliari al 21enne

Elisoccorso

Ora gli «angeli» dell'emergenza volano anche di notte

tg parma

Ricordato il sacrificio di Charlie Alfa Video

BORGOTARO

Diawara forse ucciso da un malore?

MONCHIO

«Mi vuoi sposare»? Sorpresa alla sagra

Università

Preso lo scassinatore seriale dell'ateneo

1commento

Sissa

Moto, i centauri disabili tornano in sella grazie a Pattini

viabilità

Tangenziale sud: partono i lavori (e i possibili disagi)

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Che cosa resta dei nostri amori

di Michele Brambilla

2commenti

CHICHIBIO

«Osteria dl’Andrea», cucina casalinga della tradizione

di Chichibio

ITALIA/MONDO

barcellona

Due italiani tra le vittime. Bruno ucciso per proteggere i figli. Caccia a Moussa

Turku

Attacco in Finlandia: un morto e 8 feriti

SPORT

Incidenti stradali

Ritirata patente al calciatore Kabashi

Calciomercato

Telenovela Kalinic, l'ultima puntata è incredibile

SOCIETA'

gazzareporter

Limiti di velocità... al Parco Ducale Foto

MINISTERO

Niente nido e scuola dell'infanzia per i bimbi non vaccinati

2commenti

MOTORI

VACANZE

Attenzione a come caricate i bagagli: si rischiano punti patente

MERCATO

Bmw Italia, 2000 euro per la permuta di diesel Euro4 e precedenti