Arte-Cultura

Morirono in 14 sotto le bombe

Ricevi gratis le news
0

 Qualche tempo fa, camminando tra via Venezia e via Cocconi, ho rivisto la lapide a ricordo dei 

14 morti in seguito al bombardamento del 18 novembre 1944. La mia mente è riandata alle prime ore di quella mattina tremenda. Ero uscito un attimo in attesa che venisse pronto il caffè che era già sul fuoco quando vidi due cacciabombardieri americani che ci sorvolavano. Pensavo che se ne stessero andando senza far danni quando vidi due "puntini" che si avvicinavano. Con il cuore in gola gridai "a terra hanno sganciato!" Seguirono due scoppi dal lato posteriore della mia casa e subito fummo avvolti da una nube di polvere. Chiamai i miei famigliari e fortunatamente tutti risposero compreso mio padre che era sceso in mutande perché aveva fatto il turno di notte alla Banca Commerciale. Eravamo illesi e mia madre ci disse di ringraziare Dio. Mio fratello ed io lo facemmo, ma non senza fatica.
 Dopo 10 minuti la polvere si dileguò e potemmo vedere che l’inferriata della finestra del lato posteriore era stata tranciata. Tra la cucina e la camera vi era un foro di un metro circa ed un altro buco era nella parete che dava sulla strada. E sulla strada vi era, ancora fumante, una scheggia di circa 30 centimetri con ogni probabilità la stessa che ci causò i danni veramente ingenti.
 La casa risultò inagibile ma a noi era veramente andata miracolosamente bene. Ben più triste destino toccò a 14 degli abitanti delle case popolari, parallele alla ferrovia Parma-Suzzara, chiamate, per la loro forma "i capanón". Proprio per questo, dall’alto, probabilmente saranno sembrati depositi. In realtà erano case abitate da persone umili nelle quali furono "traslocate" per volontà delle autorità politiche del tempo che vollero anche a Parma il "piccone risanatore". Vollero cioè la demolizione delle case di alcuni borghi dell’Oltretorrente che erano ubicati nella zona dove oggi si trova via Costituente. 
Le case che furono abbattute erano  fatiscenti  e i borghi erano stretti e facilmente difendibili ed inoltre, cosa non meno importante per le autorità fasciste, i suoi abitanti erano ritenuti "sovversivi" per cui era bene che fossero suddivisi  ai quattro angoli della città. Tornando al bombardamento ricordo che per parecchie notti faticai a dormire. Avevo ancora negli occhi l’immagine di quei corpi straziati e con i vestiti strappati. C'era anche quello di un bimbo che, imbiancato dalla polvere, a prima vista, ci sembrò un bambolotto.
 Tra  i caduti vi furono cinque familiari del signor Cantoni che perse quattro figlie e la moglie. Nel libro di Vittorio Barbieri "La popolazione di civile di Parma nella guerra '40-'45 edito dall’Associazione Nazionale Vittime civili della guerra - sez. di Parma, si legge la sua testimonianza: [«Abitavamo allora in via Venezia. Erano le 7.30 circa ed io mi trovavo già in via Piacenza intento al mio lavoro di netturbino quando si udì l’inatteso urlo delle sirene (dato l’orario). l miei familiari scesero le scale di corsa per uscire all’aperto. Mia moglie bloccò i figli sulla porta perché gli aerei stavano mitragliando i fuggitivi senza pietà. Poi una bomba colpì in pieno la casa ed intere famiglie rimasero sepolte dalla macerie... il sottoscala ove tutti si erano rifugiati, era divenuto la loro tomba...]». 
Nella ricorrenza del 2 novembre, sulla lapide che ora si trova fissata sulla facciata del palazzo che è stato costruito al posto degli edifici di quel tempo, in via Cocconi al civico numero 30, vicino all’incrocio con via Venezia, ho portato un fiore a ricordo di quei poveri caduti.  
ROMANO BENECCHI
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La laurea di Valentina: ecco chi c'era alla festa

PGN

La laurea di Valentina: ecco chi c'era alla festa Foto

Fedez in piazza Garibaldi. Ma per non più di 9mila

capodanno

Fedez in piazza Garibaldi. Ma per non più di 9mila

9commenti

Sanremo: cantanti e titoli delle canzoni in gara

musica

Sanremo 2018: Elio e le Storie tese e Mario Biondi fra i 20 "big"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Corsie «flessibili» per i bus: si può fare di più?

VIABILITA'

Corsie «flessibili» per i bus: si può fare di più?

di David Vezzali

Lealtrenotizie

I crociati non riescono a trovare il gol: Parma-Cesena 0-0

STADIO TARDINI

I crociati non riescono a trovare il gol: Parma-Cesena 0-0 Foto

Baraye: "Abbiamo provato e fatto di tutto per vincere" (Video) - Scavone: "Dispiace non avere vinto ma in B è importante non perdere (Video) - Grossi: "Ha pesato l'assenza di un vero attaccante" Videocommento

4commenti

viabilità

Incidente in via Mantova sul cavalcavia: disagi al traffico Gallery

incidente

Frontale in via Montanara: due feriti

PARMA-cesena

D'Aversa: "Soddisfatto dell'interpretazione della gara. Peccato non aver fatto gol" Video

CORCAGNANO

Folla al funerale di Giulia: applausi e striscione all'uscita del feretro dalla chiesa

GAZZAFUN

Parma - Cesena 0 - 0: fate le vostre pagelle

LENTIGIONE

Tentano di forzare posto di blocco: denunciati un giovane di Sissa Trecasali e un africano

Il giovane parmense guidava in stato d'ebbrezza e ha cercato di evitare i controlli della Municipale

2commenti

VOLANTI

Picchia l'addetto del Coin e fa fuggire il complice con la refurtiva: arrestato 31enne

Si tratta di un senegalese richiedente asilo. Denunciati anche due giovani del Ghana: avevano 600 euro di vestiti non pagati negli zaini

6commenti

LUTTO

Busseto ha perso il dolce sorriso di mamma Chiara: aveva 41 anni

cosa fare oggi

Tra assaggi di Natale, Kataklò e "ristoranti" per animali: l'agenda del sabato

MODENA

Ius soli, scontri alla manifestazione: arrestato 28enne antagonista di Parma

Il giovane è stato condannato a 6 mesi (pena sospesa). Due manifestanti al pronto soccorso, 6 agenti lievemente feriti

3commenti

BASSA

Donna investita da un'auto a San Secondo: è grave

PARMA

Cremazione di cani e gatti: inaugurato il servizio a Pilastrello

È nato il Ponte dell’Arcobaleno

SALA BAGANZA

"E nel mio bar metto i libri al posto delle slot"

2commenti

TRAVERSETOLO

«Senza gas in inverno. E le bollette pagate»

DOPO-ALLUVIONE

Colorno, l'accusa dei cittadini: «Non siamo stati avvertiti»

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Odio e insulti sul web: la falsa democrazia

di Patrizia Ginepri

CHICHIBIO

«Trattoria I Du Matt», cucina parmigiana di qualità

di Chichibio

2commenti

ITALIA/MONDO

SPAGNA

Igor non collabora con gli inquirenti. Catturato perché forse era svenuto

FABBRICO

Omicidio nel Reggiano, un arresto: 20enne ucciso per un pettegolezzo

SPORT

Calciomercato

Ancelotti soffia la panchina a Conte

calcio

Fumogeni prima della partita con la Ternana: denunciati due tifosi del Parma

1commento

SOCIETA'

fuori programma

Birre e suggestioni dal coro Maddalene di Revò al Mastiff Video

IL DISCO

Guerre stellari tra solennità e disco music

MOTORI

NOVITA'

Alpine A110 Premiere Edition, risorge un marchio storico

motori

Ford, che Fiesta: ST-Line o Vignale per pensare in grande