-2°

10°

Arte-Cultura

La ragione smarrita nelle tenebre

La ragione smarrita nelle tenebre
Ricevi gratis le news
0

di Elissa Piccinini
O gni fine è, in fondo, un nuovo inizio. Per quanto desolato, disperato e abbacinante nel suo abbandono, è comunque un inizio da cui, in qualche modo, è possibile ripartire. Apocalittico, ai limiti dell'antiutopia, il romanzo d’esordio dello scrittore galiziano David Monteagudo, «Fine» (pp. 343, euro 18,00), ha rappresentato in Spagna un vero e proprio caso letterario che ha strappato giudizi che hanno scomodato lo stesso fantasma di Buñuel (si è parlato di «opera bunueliana... splendida»).
 Pubblicato in Italia da Guanda, che ne ha sottolineato il potentissimo portato metaforico nonché l’efficacia della scrittura, il romanzo di Monteagudo sta a cavallo fra la topica della rimpatriata tra vecchi amici (in stile «Grande freddo», per intenderci) e quella dell’eliminazione sistematica degli stessi (alla «Dieci piccoli indiani»). La trama è presto detta: alcuni amici si ritrovano dopo venticinque anni nel medesimo rifugio di montagna in cui si erano ripromessi di tornare in età matura per vedere le stelle. All’appello manca un solo componente, il fantomatico «Profeta», che, ai tempi, era stato vittima di un terribile scherzo da parte del gruppo. Verso mezzanotte nel cielo brillano stelle di un bagliore inusuale: è l’inizio della fine.
 Un misterioso black-out blocca tutti gli apparecchi elettrici, le persone cominciano incomprensibilmente a scomparire, mentre fanno la loro inquietante comparsa animali selvaggi venuti da chissà dove. Una compagnia di picari sbalorditi e sconcertati, in preda a timori superstiziosi, si mette in viaggio verso l’ignoto. Ed è destinata a ridursi con progressiva, inesorabile fatalità («ne rimarrà soltanto uno»...). La fine sarà solo disperazione, desolazione e abbacinante abbandono. Questa la storia (indubbiamente nichilistica). Per quanto riguarda l’autore, si tratta di un quasi cinquantenne, operaio in una fabbrica di imballaggi della Catalogna scopertosi improvvisamente scrittore. Monteagudo è infatti balzato agli onori della cronaca per l’enorme successo tributatogli in patria da pubblico e critica: stampe, ristampe, edizioni per i mercati esteri hanno fatto il caso letterario. Paragonato ad autori del calibro di Philip K. Dick, Ray Bradbury e Cormac McCarthy, Monteagudo non ha forse esattamente la medesima carica visionaria di questi scrittori in quell'opera demolitivo-costruttiva che è base dell’ideazione di possibili mondi o realtà alternative. Ciononostante questo suo primo romanzo, che pure ha ancora tutte le ingenuità e le asprezze di qualsiasi opera prima, risulta particolarmente interessante per la ricchezza metaforica che porta con sé. Best seller per caso, «Fine» è infatti un libro sulla fine del mondo e delle utopie. Il blocco delle tecnologie avanzate e il dominio degli animali selvaggi decreta la fine di qualsiasi possibile redenzione che venga dal razionale, fosse anche l’eroe di turno, figura di fatto del tutto assente dal romanzo. Ha detto lo stesso autore in un’intervista: «Gli animali rappresentano l’irrazionale, ciò che non può essere tenuto sotto controllo: le paure primarie che risaltano fuori appena il network tecnologico, la protezione sociale fornita dalla civiltà, scompaiono. Per quanto riguarda gli eroi, in certi film c'è sempre chi è pronto a salvare il mondo. Mi sembra un approccio poco realistico. Se prendi dieci persone a caso, come nel romanzo, è facile che nessuno di loro si dimostri un eroe».
Fine
Guanda, pag. 343, 18,00
 

 

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Un talento parmigiano in finale al Tour Music Fest: The European Music Contest

Palcoscenico

Un talento parmigiano in finale al "Tour Music Fest"

Le 5 muse di Fausto Brizzi: Cristiana Capotondi

L'INDISCRETO

Le 5 muse di Fausto Brizzi

Shakira

Shakira

musica

Shakira sta male: "Emorragia alle corde vocali". Concerti rimandati

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Domani l'inserto: la rivoluzione dei pagamenti elettronici

Gazzetta

Inserto Economia: la rivoluzione dei pagamenti elettronici

Lealtrenotizie

Sciame sismico in Appennino, le scosse avvertite in tutta la provincia

TERREMOTO

Continua lo sciame sismico: 19 scosse. Le più forti avvertite in tutta la provincia

A Fornovo la più forte (4.4). Non sono segnalati danni

6commenti

L'ESPERTO

Straser: «Ecco perché si è risvegliata la linea sismica del Taro»

TERREMOTO

A Fornovo tra la gente: «Mi tremavano le gambe»

Vicino al Regio

Ubriaco cerca di rapinare tre ragazzi

2commenti

TUTTAPARMA

La storia dei carabinieri a Parma

QUARTIERI

Sport e solidarietà , i 50 anni del circolo «Frontiera '70»

Tornolo

Lisa, nonna coraggiosa. Ha detto addio a 101 anni

FIDENZA

Tangenziale Sud, oggi via a nuovi lavori

GAZZAREPORTER

Parma, magico controluce

Foto del lettore Alessandro

ULTIM'ORA

Uno dei terremoti più profondi in Emilia Romagna

La scossa più forte su un basamento roccioso

2commenti

VIA MILANO

Bocconi avvelenati nel parco dei Vetrai, animali a rischio

La polizia municipale ha circoscritto l'area e sta effettuando rilievi

2commenti

Gattatico

«Mi hanno derubato». Ma è una truffa

Incidente

Scontro su strada Pilastro, un ferito

2commenti

PARMA

Riina: l'addio senza lacrime (e lite con i cronisti) della vedova e dei figli

Maria Concetta Riina se la prende con i giornalisti. L'avvocato: "Andatevene, è scandalismo". Conclusa l'autopsia sul corpo del boss (Ipotesi tecnica di "omicidio colposo" contro ignoti) : i risultati tra 60 giorni

15commenti

FUNERALE

La lettera della mamma di Mattia

IN PENSIONE

Roncoroni, chirurgo a tutto campo

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

La figlia di Totò Riina e una rabbia che offende

di Georgia Azzali

5commenti

TRAFFICO

La mappa degli autovelox dal 20 al 24 novembre

ITALIA/MONDO

ELEZIONI

Ostia, trionfo del Movimento 5 Stelle Foto

STATI UNITI

E' morto il serial killer Charles Manson

SPORT

Nazionale

Tavecchio non molla: non si presenterà dimissionario

1commento

SERIE B

Pari fra Salernitana e Cremonese: Parma sempre in testa

SOCIETA'

GENOVA

Uomo aggredito da un cinghiale nei boschi del genovese

Il caso

Cerca la madre naturale. Lei la gela: "Sei il simbolo della violenza subita"

2commenti

MOTORI

IL NOSTRO TEST

Meglio ibrida o plug-in? La risposta è Hyundai Ioniq

LA PROVA

Hyundai Kona, il nuovo B-Suv in 5 mosse Le foto