-5°

Arte-Cultura

La ragione smarrita nelle tenebre

La ragione smarrita nelle tenebre
0

di Elissa Piccinini
O gni fine è, in fondo, un nuovo inizio. Per quanto desolato, disperato e abbacinante nel suo abbandono, è comunque un inizio da cui, in qualche modo, è possibile ripartire. Apocalittico, ai limiti dell'antiutopia, il romanzo d’esordio dello scrittore galiziano David Monteagudo, «Fine» (pp. 343, euro 18,00), ha rappresentato in Spagna un vero e proprio caso letterario che ha strappato giudizi che hanno scomodato lo stesso fantasma di Buñuel (si è parlato di «opera bunueliana... splendida»).
 Pubblicato in Italia da Guanda, che ne ha sottolineato il potentissimo portato metaforico nonché l’efficacia della scrittura, il romanzo di Monteagudo sta a cavallo fra la topica della rimpatriata tra vecchi amici (in stile «Grande freddo», per intenderci) e quella dell’eliminazione sistematica degli stessi (alla «Dieci piccoli indiani»). La trama è presto detta: alcuni amici si ritrovano dopo venticinque anni nel medesimo rifugio di montagna in cui si erano ripromessi di tornare in età matura per vedere le stelle. All’appello manca un solo componente, il fantomatico «Profeta», che, ai tempi, era stato vittima di un terribile scherzo da parte del gruppo. Verso mezzanotte nel cielo brillano stelle di un bagliore inusuale: è l’inizio della fine.
 Un misterioso black-out blocca tutti gli apparecchi elettrici, le persone cominciano incomprensibilmente a scomparire, mentre fanno la loro inquietante comparsa animali selvaggi venuti da chissà dove. Una compagnia di picari sbalorditi e sconcertati, in preda a timori superstiziosi, si mette in viaggio verso l’ignoto. Ed è destinata a ridursi con progressiva, inesorabile fatalità («ne rimarrà soltanto uno»...). La fine sarà solo disperazione, desolazione e abbacinante abbandono. Questa la storia (indubbiamente nichilistica). Per quanto riguarda l’autore, si tratta di un quasi cinquantenne, operaio in una fabbrica di imballaggi della Catalogna scopertosi improvvisamente scrittore. Monteagudo è infatti balzato agli onori della cronaca per l’enorme successo tributatogli in patria da pubblico e critica: stampe, ristampe, edizioni per i mercati esteri hanno fatto il caso letterario. Paragonato ad autori del calibro di Philip K. Dick, Ray Bradbury e Cormac McCarthy, Monteagudo non ha forse esattamente la medesima carica visionaria di questi scrittori in quell'opera demolitivo-costruttiva che è base dell’ideazione di possibili mondi o realtà alternative. Ciononostante questo suo primo romanzo, che pure ha ancora tutte le ingenuità e le asprezze di qualsiasi opera prima, risulta particolarmente interessante per la ricchezza metaforica che porta con sé. Best seller per caso, «Fine» è infatti un libro sulla fine del mondo e delle utopie. Il blocco delle tecnologie avanzate e il dominio degli animali selvaggi decreta la fine di qualsiasi possibile redenzione che venga dal razionale, fosse anche l’eroe di turno, figura di fatto del tutto assente dal romanzo. Ha detto lo stesso autore in un’intervista: «Gli animali rappresentano l’irrazionale, ciò che non può essere tenuto sotto controllo: le paure primarie che risaltano fuori appena il network tecnologico, la protezione sociale fornita dalla civiltà, scompaiono. Per quanto riguarda gli eroi, in certi film c'è sempre chi è pronto a salvare il mondo. Mi sembra un approccio poco realistico. Se prendi dieci persone a caso, come nel romanzo, è facile che nessuno di loro si dimostri un eroe».
Fine
Guanda, pag. 343, 18,00
 

 

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Hub Café: il party messicano

Pgn feste

Hub Café: il party messicano Foto

Festa d'addio di Obama, a sorpresa esibizione di Springsteen

Casa Bianca

Festa d'addio di Obama, a sorpresa esibizione di Springsteen

Addio a Loalwa Braz Vieira, regina della "lambada"

brasile

Morta carbonizzata Loalwa Braz Vieira, regina della "lambada"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Velluto rosso

VELLUTO ROSSO 

Prosa e Lirica, risate e emozioni a teatro: il meglio della settimana

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Falsi vigili svuotano una cassaforte

A Marore

Falsi vigili svuotano una cassaforte

1commento

L'odissea di un giardiniere

«Con il mio Euro2 non posso lavorare»

Fidenza

Meningite, la 14enne è fuori pericolo

Incidente Cascinapiano

Filippo sarà vestito da calciatore: sabato il funerale a Langhirano Video

Intervista

Muti: «Con Verdi e Toscanini ho la coscienza in pace»

EMERGENZA

Parma si mobilita

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma!

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

Dati Bankitalia

Le rimesse degli immigrati: 24,5 milioni inviati all'estero in 6 mesi  Video

Gli indiani superano i romeni 

15commenti

Parma

Legionella: la causa del contagio resta sconosciuta

Esclusi l’acquedotto pubblico, la rete delle derivazioni dall’acquedotto stesso, l'irrigazione del campo sportivo e gli impianti della "Città di Parma"

Il racconto

«Quando Roosevelt si insedio al Campidoglio»

Lutto

Addio a Ines Salsi, una vita piena di fede

MERCATO

Evacuo, trattative congelate

SISMA E GELO

Il Soccorso Alpino di Parma salva famiglie intrappolate sotto due metri di neve Video

I tecnici di Parma operano sull'Appennino di Ascoli Piceno per raggiungere le frazioni isolate

polizia

Rapina in villa a Porporano: arrestata tutta la banda Video

polizia

Raffica di furti in viale Fratti e viale Mentana: arrestato 26enne

2commenti

tg parma

Via Marmolada: si fingono avvocato e maresciallo per truffare anziani Video

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Quei «no» che non sappiamo più dire ai figli

2commenti

EDITORIALE

L’America di mio padre cinquant'anni dopo

di Filiberto Molossi

ITALIA/MONDO

rigopiano

Quello spazzaneve che non è mai arrivato

PADOVA

Orge in canonica, con il prete c'era anche un trans

2commenti

SOCIETA'

AGENDA DELL'AUTO

Bollo auto, ecco cosa bisogna sapere

Pescara

Cantante del "Volo": "Dovevo essere all'hotel Rigopiano"

SPORT

Moto

La nuova Yamaha di Rossi: le foto

RUGBY

Grande festa per la città di Parma: Zebre contro London Wasps Video

MOTORI

ALFA ROMEO

Stelvio, ci siamo. Il Suv è già ordinabile Fotogallery

PROVA SU STRADA

Peugeot 2008, per chi non si accontenta