Arte-Cultura

Nel cuore del Novecento

Nel cuore del Novecento
0

di Giuseppe Marchetti

Nella sua «Storia della Letteratura italiana» pubblicata da Laterza nel 1991, Ugo Dotti, professore emerito della materia e studioso di Machiavelli, Leopardi, Manzoni e Petrarca (suo un ampio saggio del 2006 edito da Diabasis su «Petrarca a Parma») giunto a tratteggiare i connotati culturali del Novecento italiano, osserva che «tra le caratteristiche prime della letteratura novecentesca, ciò che va anzitutto notato è quella disintegrazione della concezione della realtà che fu tra l'altro favorita da alcune tendenze della filosofia moderna». E aggiunge: «La realtà, in altri termini, viene soggettivizzata e interiorizzata, rappresentata quale appare in un dato momento  al capriccio soggettivo del personaggio o dei personaggi e tale quindi da mutare prospettiva e significato in ogni singolo momento». Da questa prospettiva, che abbraccia l'inizio del Novecento con le sue scelte tradizionali in netto contrasto con le avanguardie futuriste, vociane e lacerbiane, trae origine e spessore d'interventi e di discussioni anche il nuovo volume di Dotti, edito da Aragno, «Gli scrittori e la storia», che si apre sul panorama tutt'altro che stabilizzato e storicizzato dei problemi storici e letterari di fine Ottocento, per affrontare poi l'affermazione della borghesia tra inizio e metà secolo (D'Annunzio, Pirandello, Svevo, Lussu e il giovane Gadda) e in seguito Moravia e ancora Gadda, e poi l'Italia fascista e postfascista (Silone, Jovine, Carlo Levi, Alvaro, Vittorini, Pavese, Tomasi di Lampedusa e la Morante) e la Resistenza con Gadda ancora, Fenoglio e Primo Levi. In una seconda e non meno vasta parte dell'opera Dotti affronta il romanzo contemporaneo tra storia e invenzioni (Pasolini, Calvino, Sciascia, Bufalino, Consolo, Satta) e poi il mondo contadino e quello operaio con trasformazioni, crisi e linguaggi nelle opere di Camon, Volponi e Meneghello. Tipico di questo procedere - giustamente saldato ai romanzi e ai racconti, e quindi, ai personaggi e alle loro diverse estrazioni sociali -  è  il profilarsi di una singolare serie di «questioni» che determinano le vicende (con pretesti, testi e relativi motivi ideali e ideologici) di un genere letterario che deve ad ogni passo - e anche quando finge o astutamente vi allude senza crederci - misurarsi con la Storia, poiché, afferma Dotti: «Dissoluzione del mondo e dissoluzione dell'uomo si riferiscono quindi a vicenda e  reciprocamente s'intensificano e si rafforzano. Il loro fondamento è la mancanza oggettiva di una unità nell'uomo; è la sua trasformazione in una disordinata successione di frammenti istantanei di esperienze, e pertanto la sua fondamentale inconoscibilità sia per se stesso sia per gli altri». Così si entra nel Novecento, dai «Viceré» di De Roberto alla «Storia» della Morante, da «Ragazzi di vita» di Pasolini a «La diceria dell'untore» di Bufalino, da «Cristo si è fermato a Eboli» di Carlo Levi a «Nottetempo casa per casa» di Consolo, il cammino segnato da Dotti non ammette distrazioni, inclusioni arbitrarie o sottrazioni. Sono «gli uomini desti» di cui parla Eraclito - ci ricorda Dotti  -   «che appartengono  a  un mondo comune e solo nel sonno ognuno si apparta in un mondo a lui proprio». Oppure, sono gli scrittori di quell'infinito «mondo contadino» (la «società semiarcaica» dipinta da Satta nel suo «Giorno del giudizio») che riprendono, scrive Dotti, la «ricerca di un luogo perduto», non svanito, ma perduto, isolato, circoscritto in un «altrove» che si allontana da noi senza mai sparire del tutto, il mondo di Meneghello ad esempio, e della «Macchina mondiale» di Volponi col suo Anteo Crocioni, o ancora il mondo di «Sostiene Pereira» di Tabucchi che ci fa amare l'eterno protagonista del silenzio interiore, pauroso e intrepido allo stesso tempo.
Gli scrittori e la storia - Aragno, pag. 388, euro 20,00

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

L'eredità

televisione

Gabriele arriva in finale a L'eredità

Aniston rifila un "due di picche" a Pitt

invito a cena

Aniston rifila un "due di picche" a Pitt

Marito e moglie si incontrano per caso in villa di scambisti: scoppia rissa

ARICCIA

Marito e moglie si incontrano per caso in villa di scambisti: scoppia rissa

Notiziepiùlette

Ultime notizie

autovelox

CONTROLLI

Autovelox e autodetector: la mappa della settimana

Lealtrenotizie

Rianimato dall'amico dopo essere stato investito: è gravissimo

Dramma

Rianimato dall'amico dopo essere stato investito: è gravissimo

parma calcio

Nuovo ds, tramonta Vagnati e rispunta Faggiano

PARTITI

La resa dei conti nel Pd e le elezioni

1commento

Cassazione

Omicidio Guarino, le motivazioni dell'ergastolo

Psicologia

Bebè, il buon sonno incomincia dal lettone

Io parlo parmigiano

Un calendario tutto da ridere

q.re Pablo

Multa a una 78enne invalida, per i rifiuti si affidava ad un vicino

La denuncia della Cgil: “Serve più attenzione per le fasce deboli della popolazione”

15commenti

ACCADEMIA

Maria Luigia e la fucina delle arti

Lutto

Borgotaro piange il maresciallo Bernardi

collecchio-noceto

Truffa-furto del finto soccorso stradale: nuove segnalazioni

1commento

parma calcio

Vagnati Ds: lo "accoglie" D'Aversa: "Felice di averlo al mio fianco"

BASSA

Lutto a Sorbolo per la morte di Ilaria, uccisa da una malattia a 30 anni

AL REGIO

Virginia Raffaele «ladra di facce»

Galà e premiazioni

Cus: parata di campioni e di sorrisi Fotogallery

traversetolo

Ucciso da forma di Parmigiano: condannato il produttore della "spazzolatrice"

il fatto del giorno

Referendum e dimissioni: "Non è la fine politica di Renzi"

2commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Il panino? Non famolo strano

LA BACHECA

44 opportunità per trovare un lavoro

ITALIA/MONDO

Governo

Mattarella chiede a Renzi di congelare le dimissioni: "Bilancio da approvare"

cagliari

Uccise i genitori adottivi, 28enne si impicca in carcere

1commento

SOCIETA'

Strajè

"Costretta" a fare ricerca all'estero. Il sogno di Maria Chiara: tornare a Parma Video

1commento

televisione

Belen e Cuccarini, il sexy tango infiamma la tv

SPORT

Calciomercato

Vagnati, la Spal spaventa il Parma

16a giornata

Parma - Bassano 1-1 Gli highlights

MOTORI

GRUGLIASCO

Prodotta la Maserati numero centomila

NOVITA'

Q2, l'Audi che farà strage di cuori (femminili)