12°

Arte-Cultura

Nel cuore del Novecento

Nel cuore del Novecento
0

di Giuseppe Marchetti

Nella sua «Storia della Letteratura italiana» pubblicata da Laterza nel 1991, Ugo Dotti, professore emerito della materia e studioso di Machiavelli, Leopardi, Manzoni e Petrarca (suo un ampio saggio del 2006 edito da Diabasis su «Petrarca a Parma») giunto a tratteggiare i connotati culturali del Novecento italiano, osserva che «tra le caratteristiche prime della letteratura novecentesca, ciò che va anzitutto notato è quella disintegrazione della concezione della realtà che fu tra l'altro favorita da alcune tendenze della filosofia moderna». E aggiunge: «La realtà, in altri termini, viene soggettivizzata e interiorizzata, rappresentata quale appare in un dato momento  al capriccio soggettivo del personaggio o dei personaggi e tale quindi da mutare prospettiva e significato in ogni singolo momento». Da questa prospettiva, che abbraccia l'inizio del Novecento con le sue scelte tradizionali in netto contrasto con le avanguardie futuriste, vociane e lacerbiane, trae origine e spessore d'interventi e di discussioni anche il nuovo volume di Dotti, edito da Aragno, «Gli scrittori e la storia», che si apre sul panorama tutt'altro che stabilizzato e storicizzato dei problemi storici e letterari di fine Ottocento, per affrontare poi l'affermazione della borghesia tra inizio e metà secolo (D'Annunzio, Pirandello, Svevo, Lussu e il giovane Gadda) e in seguito Moravia e ancora Gadda, e poi l'Italia fascista e postfascista (Silone, Jovine, Carlo Levi, Alvaro, Vittorini, Pavese, Tomasi di Lampedusa e la Morante) e la Resistenza con Gadda ancora, Fenoglio e Primo Levi. In una seconda e non meno vasta parte dell'opera Dotti affronta il romanzo contemporaneo tra storia e invenzioni (Pasolini, Calvino, Sciascia, Bufalino, Consolo, Satta) e poi il mondo contadino e quello operaio con trasformazioni, crisi e linguaggi nelle opere di Camon, Volponi e Meneghello. Tipico di questo procedere - giustamente saldato ai romanzi e ai racconti, e quindi, ai personaggi e alle loro diverse estrazioni sociali -  è  il profilarsi di una singolare serie di «questioni» che determinano le vicende (con pretesti, testi e relativi motivi ideali e ideologici) di un genere letterario che deve ad ogni passo - e anche quando finge o astutamente vi allude senza crederci - misurarsi con la Storia, poiché, afferma Dotti: «Dissoluzione del mondo e dissoluzione dell'uomo si riferiscono quindi a vicenda e  reciprocamente s'intensificano e si rafforzano. Il loro fondamento è la mancanza oggettiva di una unità nell'uomo; è la sua trasformazione in una disordinata successione di frammenti istantanei di esperienze, e pertanto la sua fondamentale inconoscibilità sia per se stesso sia per gli altri». Così si entra nel Novecento, dai «Viceré» di De Roberto alla «Storia» della Morante, da «Ragazzi di vita» di Pasolini a «La diceria dell'untore» di Bufalino, da «Cristo si è fermato a Eboli» di Carlo Levi a «Nottetempo casa per casa» di Consolo, il cammino segnato da Dotti non ammette distrazioni, inclusioni arbitrarie o sottrazioni. Sono «gli uomini desti» di cui parla Eraclito - ci ricorda Dotti  -   «che appartengono  a  un mondo comune e solo nel sonno ognuno si apparta in un mondo a lui proprio». Oppure, sono gli scrittori di quell'infinito «mondo contadino» (la «società semiarcaica» dipinta da Satta nel suo «Giorno del giudizio») che riprendono, scrive Dotti, la «ricerca di un luogo perduto», non svanito, ma perduto, isolato, circoscritto in un «altrove» che si allontana da noi senza mai sparire del tutto, il mondo di Meneghello ad esempio, e della «Macchina mondiale» di Volponi col suo Anteo Crocioni, o ancora il mondo di «Sostiene Pereira» di Tabucchi che ci fa amare l'eterno protagonista del silenzio interiore, pauroso e intrepido allo stesso tempo.
Gli scrittori e la storia - Aragno, pag. 388, euro 20,00

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Musica alla Latteria dal Beccio

pgn

Musica alla Latteria dal Beccio Foto

Morto il fratello dell'inviato Valerio Staffelli

Striscia la notizia

Morto il fratello dell'inviato Valerio Staffelli

«Ok il prezzo è giusto», alla presentatrice cede il vestito in diretta tv

Australia

Cede il vestito in diretta: esce il seno

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Velluto rosso

VELLUTO ROSSO

Il rugby irrompe in scena. E arriva il "bello" Sergio Muniz

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Discute con una coppia, torna armato di coltello: un ferito nel parapiglia

Borgotaro

Discute con una coppia, torna armato di coltello: un ferito nel parapiglia

Marocchino bloccato dai carabinieri 

6commenti

Malattie

Tre ragazzi con la scabbia alle superiori

6commenti

agenda

Una domenica con i mille colori del Carnevale

Borseggio

«Tenetevi i soldi, ma ridatemi la foto del nipotino»

SALSOMAGGIORE

Addio a Renzo Tosi, il re della focaccia di Natale

1commento

CALCIO

A Salò un Parma affamato Diretta dalle 16,30

Manca Baraye, squalificato: al suo posto dovrebbe giocare Scaglia

CURIOSITA'

Cartello «anti-rudo» al Campus

SORBOLO

Se n'è andato Giuliano Rosati, poliedrico e infaticabile

carabinieri

Spara un razzo fra la folla: era appena uscito dal carcere

Arresto bis, dopo meno di due mesi: 20enne tunisino in via Burla. A dicembre aveva in casa 500grammi di hashish

1commento

Spettacoli

Agnese Scotti: «Il mio teatro è fisico»

viabilità

Il calendario e la mappa degli autovelox della settimana

Parma

Carnevale, carri e maschere dal Battistero alla Cittadella Foto Video

Parma

Bidoni dei rifiuti a fuoco in viale Mentana

EVENTO

I 70 anni della Famija Pramzana

lutto

Collecchio piange Massimiliano Ori, lo sportivo dall'animo gentile

Aveva 51 anni

1commento

Parma

Straordinari non pagati: Poste condannate a risarcire portalettere Video

Prima sentenza in Italia

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IMPRESE

Top500 Parma, ecco la classifica completa

IL DIRETTORE RISPONDE

Le multe facili e quelle difficili

6commenti

ITALIA/MONDO

Esplosione

Catania, crolla palazzina: morta un'anziana, una bimba di 10 mesi in coma 

Sant’Ilario

Rubava il telefono ai giocatori di videopoker: denunciato 35enne

WEEKEND

FIERE

E' iniziato Mercanteinfiera: curiosità fra gli stand Foto

45 anni fa: il disco

Catch bull at four - Quando Cat Stevens cantava in latino

SPORT

lega pro

La Reggiana vince e si fa sotto. Il Gubbio si allontana

sport

Inaugurato il Parma Golf Show Videointerviste

MOTORI

ALFA ROMEO

Stelvio, il Suv del Biscione. Da 50.800 euro Video

NOVITA'

Bmw, la nuova Serie 5 ragiona da ammiraglia