21°

31°

Arte-Cultura

Donne, colore della sensibilità

Donne, colore della sensibilità
0

I pittori parmigiani Cecrope Barilli e Amedeo Bocchi sono tra i protagonisti della mostra che Barletta dedica anche quest’anno all’Ottocento italiano, così come Alberto Pasini e Roberto Guastalla li erano stati in quella dello scorso anno dedicata agli orientalisti. «L’odore della luce» è il titolo della rassegna che riguarda «Il mondo femminile nella pittura dall’Ottocento e del primo Novecento», allestita (fino al 19 agosto) nella Pinacoteca Giuseppe De Nittis a cura di Emanuela Angiuli come il catalogo della Silvana Editoriale.
«L’odore della luce» è una sinestesia, uno «scambio di sensi», che si addice splendidamente alla pittura dei primi decenni del Novecento di Amedeo Bocchi per quella luce che pare sgorgare dall’interno delle figure femminili intridendo l’aria, l’ambiente del loro profumo, della vibrazione dei loro sentimenti.
La figlia Bianca – nello splendido quadro della Fondazione Monte Parma – è seduta con gli occhi socchiusi avvolta in una tenera nuvola di sogno, leggera e luminosa come l’ampia gonna bianca, davanti a un geranio rosso che pare riflettersi lievemente sulle gote. Nel ritratto dell’Accademia di San Luca Bianca guarda davanti a sé con giovanile stupore, con la freschezza dei fiori che trapuntano il verde.
La luminosità si scioglie in fragili, delicate cromie intorno alla «Convalescente» dei Musei Fiorentini mentre si ispessisce fisicamente con valenze psicologiche in «Bianca con Nicolina». Ai primi anni del Novecento risale «Fior di loto», capolavoro della Pinacoteca Stuard, percorso da una sottile ambiguità fra l’allegorico candore virginale dell’abito indossato dalla giovane di ceto borghese, immersa nelle inquietudini adolescenziali, e la carnosa sensualità delle larghe foglie verdi del fiore esotico. Capolavoro di finezza umana e pittorica è la graziosa «Contadinella» dai capelli rossi coi riccioli scomposti raffigurata da Cecrope Barilli seduta su un muretto sassoso e vestita con poveri abiti che l’abilità dell’artista ha trasformato in un incantevole brano.
La contadinella è stato un soggetto caro anche a Telemaco Signorini che da toscano l’ha collocata su uno sfondo marino.
I bimbi occupano un particolare spazio affettivo quando si parla di mondo femminile. La donna-mamma è una delle immagini più rappresentate e così troviamo molte mamme contadine coi loro figli in scenari in cui la realtà, anche povera del quotidiano, si coniuga con la vivacità, il sorriso tipici dei bambini, come ci viene proposto da Francesco Gioli (Fiori di campo), Niccolò Cannicci (Primavera), Leonardo Bazzano (con la mamma che ha in braccio due gemelli, seduta vicino al maiale che mangia nel secchio e le pecore che bevono nel trogolo), Giuseppe Gaziosi (una mamma che allatta al sole nel campo in cui si miete il grano) e lo straordinario Gaetano Previati che con la sua lunga pennellata divisionista dà vita a una «Mammina» che stringendo amorevolmente il suo bimbo lo accosta verso un cespuglio gioiosamente fiorito.
La donna è quasi sempre inquadrata in ambienti naturalistici che possono essere il giardino, per le signore della borghesia, o il campo in cui lavorano le contadine parte viva di una società prevalentemente agricola. Attraverso le opere emergono le molteplici realtà ambientali e sociali che caratterizzavano le diverse regioni italiane e che con l’unità si sono parzialmente attenuate. Anche le espressioni artistiche riflettevano matrici culturali diverse quali, ad esempio, la corrente toscana dei macchiaioli, la scuola napoletana di Posillipo, il movimento del divisionismo nelle varie articolazioni naturalistiche, sociali, simboliste. Varie sono le sfaccettature attraverso cui gli artisti hanno guardato il mondo femminile. Giovanni Fattori ha colto la solidità fisica e caratteriale della «Boscaiola», la donna che lavora duramente nei campi descrittaci anche da Niccolò Cannicci, Francesco Gioli (le ragazze che vendemmiano), Angelo Tommasi (le donne che vangano).
Sul versante opposto, quello della ricca borghesia, ci sono le disinvolte passeggiate a cavallo di Ettore Tito, le giovani dame che si scambiano confidenze nel parco di Vittorio Corcos, la luminosa signora che cura il giardino di Armando Spadini, le spumeggianti dame di Boldini che indossano eleganti abiti colorati che dialogano coi fiori, la diafana giovane in abito bianco, avvolta nell’impalpabile lucore dei teneri verdi che la circondano, di Giuseppe De Nittis. Giuseppe Pellizza coniuga immagini romantiche in cui il serrato divisionismo si fa pulviscolo atmosferico che accarezza la giovane e il giovanotto nella «Passeggiata amorosa» e «I due pastori» seduti sotto un albero spoglio d’autunno.
Una vaga malinconia coinvolge «L’attesa» di Giovanni Giani, la sognatrice sulla riva di un fiume di Torello Ancillotti, gli sposini pescatori in «Luna di miele» di Telemaco Signorini, la deliziosa contadinella che si specchia nell’acqua di Pio Joris. E’ un mondo femminile descritto con affetto in cui la donna sa sedurre con un sorriso ma è anche madre affettuosa e instancabile lavoratrice.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Scarpa italiana inguaia Ivanka,dal giudice per plagio

GOSSIP

Scarpa italiana inguaia Ivanka, dal giudice per plagio

fori imperiali

degrado

Sesso ai Fori imperiali davanti ai turisti: è polemica

Elisabetta Gregoraci al Win City fa il pieno di selfie

gossip parmigiano

Elisabetta Gregoraci al Win City fa il pieno di selfie Gallery

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Da ovest a est il meglio degli itinerari in montagna

La presentazione dei volumi in vendita in abbinamento con la Gazzetta di Parma

NOSTRE INIZIATIVE

Da ovest a est il meglio degli itinerari in montagna

Lealtrenotizie

Parma al voto: domani si decide il prossimo sindaco

ballottaggio

Parma al voto per decidere il nuovo sindaco Video: le info

Piazza Dalla Chiesa

Ancora risse davanti alla stazione

L'AGENDA

Una domenica da vivere nella nostra provincia

Noceto

Addio a Petrini, titolare dell'Aquila Romana

MAMIANO

I padroni sono alla sagra di San Giovanni, e i ladri tentano il colpo

SERIE B

Mercato: Lucarelli domani annuncia il suo futuro

Bedonia

Fontane chiuse, scoppia la polemica

DRAMMA DI TORINO

Panico collettivo: parla la psicologa

Presentazione

Croce rossa, un secolo e mezzo in un libro

Abitudini

Auricolari, quando il rischio si corre a piedi

baseball

Parma concede il bis: è doppietta contro il Novara

Finisce 3-1: lanciatore vincente Rivera, salvezza per Santana, 3 su 4 di Deotto. La corsa per i play off continua

METEO

La Protezione civile E-R: "Allerta temporali per domenica"

Previsti forti precipitazioni su pianura, fascia collinare, e rilievi occidentali

corniglio

Signatico: si ribalta con la Jeep, grave un ottantenne

calcio

Il Parma si tuffa nel mercato: Faggiano punta Bianco e Piccolo. Cassano spera Video

arresto

Taccheggiatore picchia l'addetto alla sicurezza dell'Ovs per scappare

2commenti

Meteo

Ferrara rovente: temperatura percepita 49°. Parma (da podio) non scherza, 41°

La città emiliana è la più calda d'Italia

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Il Parma è l'esempio per la rinascita della città

di Michele Brambilla

2commenti

EDITORIALE

Accoglienza senza limiti. Un rischio per tutti

di Francesco Bandini

1commento

ITALIA/MONDO

Salerno

Investe una donna e la uccide: è un attore di "Don Matteo" e "1993"

Stati Uniti

Boss mafioso scarcerato per vecchiaia: ha 100 anni

SOCIETA'

il disco

“Amused to death”, ha 25 anni il disco di Roger Waters

ferrovie

Lavori sulla Bologna-Rimini, sabato 24 e domenica 25. Ripercussione sui collegamenti con la Riviera Romagnola.

SPORT

CALCIO

Gli azzurrini battono la Germania e volano in semifinale

paura

Spaventoso incidente per Baldassari in Moto2: il pilota è cosciente Video

MOTORI

anteprima

Volkswagen, la sesta Polo è diventata grande

MINI SUV

Citroën: C3 Aircross in tre mosse