21°

Arte-Cultura

Il mistero dei pingui Farnese

Il mistero dei pingui Farnese
Ricevi gratis le news
0

Ilaria Ciancaleoni Bartoli"

C'è un mistero che unisce la storia antica di Parma e la più moderna scienza genetica fino al punto di farne parlare, come è avvenuto il 20 giugno scorso, alla Camera dei deputati. E’ il perché della fine della dinastia dei Farnese, la famiglia che rese grandiosa Parma e che si estinse con la morte dell’ultimo Duca, Antonio, avvenuta improvvisamente nel 1731, in circostanze oscure. Morì avvelenato? Oppure morì per gli effetti di una malattia genetica ereditaria, nota ai più come «Pinguetudine dei Farnese» ma alla quale la scienza potrebbe dare il nome di «deficit di melanocortina 4»?
In realtà, come ben spiega lo storico e scrittore parmigiano Carlo Fornari nel libro «La fine dei Farnese, una tragedia annunciata» edito da Mattioli 1885, le due ipotesi non si escludono, l’una e l’altra potrebbero essere vere. Il duca, forse affetto dalla malattia potrebbe essere morto avvelenato riassumendo in sé l’affronto fatto alla sua salute dal corredo genetico e quello fatto dai nemici del suo ducato.
Ora lo scioglimento del mistero è a un passo, l’ultimo ostacolo - che si spera possa presto cadere - sarà avere tutti i permessi necessari per aprire la cripta della Basilica di Santa Maria della Steccata nella quale riposano i resti dei Farnese, dopo di che, in circa un mese, Parma e il mondo intero potranno avere le risposte a lungo attese.
Questo grazie a Carlo Fornari, che con il suo libro ha riacceso l’interesse sulla vicenda, e grazie al genetista Matteo Bertelli, direttore dell’Istituto di Genetica non profit Magi, uno dei pochi in grado di eseguire il test per la rara malattia.
È stato proprio il dottor Bertelli, per questo forte interesse verso la malattia, che ha voluto che il mistero dei Farnese, insieme all’esistenza di una possibile e imminente soluzione, arrivasse ad interessare un pubblico ampio, nazionale, e che per questo ha organizzato il convegno di Roma alla Camera dei deputati coinvolgendo importanti personalità come Andrea Zanlari, professore di Storia e cultura dell’alimentazione all’Università di Parma, Giuseppe Pompucci del Dipartimento di biologia molecolare dell’Università di Siena, Sandro Michelini, direttore U.O. riabilitazione malattie rare del sistema vascolare e linfatico dell’Ospedale San Giovanni Battista di Roma,  Angelo Mantovani, coordinatore scientifico dell’Unità Dama dell’Ospedale San Paolo di Milano e Veronica Barbacovi, archeologa italiana oggi al lavoro all’università di Innsbruck.
«La morte del Duca Antonio e la conseguente estinzione dei Farnese è stata una sciagura per Parma e per l’Italia - ha avuto modo di ricordare Bertelli nel corso dell’evento alla Camera - credo sia importante sapere cosa accadde, per una giustizia storica e non certo per le aule dei tribunali. A giudicare dalla particolare consulenza genetica che ho svolto, usando il materiale iconografico messo a disposizione dal lavoro di Fornari, l’ipotesi della causa genetica appare fondata, ora sarà necessario svolgere i test e per questi si attende il via libera per aprire la tomba in merito è auspicabile il coinvolgimento dell’Ordine Costantiniano di San Giorgio, l’istituzione che amministra la Basilica della Steccata e il mausoleo delle famiglie ducali». Naturalmente il tutto verrà fatto nel massimo rispetto del valore storico e della sacralità del luogo, tanto che è stata già contattata l’archeologa Barbacovi che dovrà seguire tutta la procedura.
«L'operazione - ha spiegato - è volta a prelevare un piccolo campione osseo dalle spoglie mortali del Duca senza intaccare nulla dello stato di conservazione e disposizione della salma. Dal punto di vista archeologico, infatti, la posizione del corpo, gli indumenti e gli oggetti personali sono fattori di studio importantissimi e portano in sé indizi storici di grande rilevanza».
«Inoltre, anche il monumento funebre e la chiesa stessa vanno trattati con enorme riguardo poiché siamo in presenza di luoghi recanti valore artistico, storico e religioso. In definitiva, dopo l’apertura e il prelievo, tutto deve ritornare a essere com'era prima, senza alcuna modifica nell’assetto esterno, né interno alla tomba».
 

*Direttrice dell'Osservatorio delle malattie rare
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Della Noce: da Zelig al dormire in auto

Il caso

Della Noce: da Zelig al dormire in auto

I meravigliosi colori dell'autunno sull'Appennino parmense: 10 foto di Giovanni Garani

fotografia

I meravigliosi colori dell'autunno sull'Appennino parmense: 10 foto di Giovanni Garani

Tieni sempre allenata la tua parmigianità con i nostri nuovi quiz

GAZZAFUN

Tieni sempre allenata la tua parmigianità con i nostri nuovi quiz

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Da Ezio Mauro a Massimo De Luca: grandi firme in scena

VELLUTO ROSSO

Da Ezio Mauro a Massimo De Luca: grandi firme in scena

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Stop ai disel euro 4 ed altre misure emergenza per la qualità dell'aria da domani venerdì 20 fino a lunedì 23 ottobre

Smog

Stop ai diesel euro 4 da domani e fino a lunedì Il servizio del Tg Parma

Polveri sottili alle stelle, si corre ai rimedi. Escluse dalla limitazioni le auto con almeno tre persone a bordo

21commenti

PARMA

Operata una bimba del peso di 700 grammi

Nata pretermine. Coinvolti chirurghi, cardiologici e neonatologi di tre ospedali

FIDENZA

Muore a 51 anni, 11 giorni dopo l'incidente in bici

Giovanni Rapacioli era molto conosciuto: era il pizzaiolo-dj di via Berenini

ANTEPRIMA GAZZETTA

Busseto, un altro odioso caso di stalking

Le anticipazioni sulla Gazzetta di domani dal direttore Michele Brambilla

tg parma

Via Lagoscuro: arrestato in Romania la mente del racket della prostituzione Video

BUSSETO

Tenta di investire l'ex moglie in un parcheggio: arrestato 65enne Video

L'uomo, un operaio residente a Polesine, è accusato di resistenza e stalking

2commenti

Lutto

Folla al funerale di Luca Moroni

Nel Duomo di Fidenza l'addio all'ingegnere morto in un incidente stradale

UNIVERSITA'

Bici legate al montascale, ancora bloccata la ragazza disabile

6commenti

PARMA

Gestione rifiuti: bando per 15 anni di affidamento del servizio Video

Il Comune ha presentato il bando europeo sulla gestione rifiuti

2commenti

Rumore

«Il Comune paghi i danni della movida»

5commenti

CARABINIERI

Controlli anti-droga in piazzale Barbieri: denunciato un minorenne

Un 17enne è stato scoperto mentre cedeva hashish a una compagna

tg parma

Prostituzione, arrestato un rumeno ricercato

Fermato in patria, indagato a Parma

COLLECCHIO

Va all'asilo, mamma derubata

SORBOLO

Un 88enne: «Un cane mi ha aggredito e morsicato in un parcheggio»

2commenti

GAZZAFUN

Il gatto più bello della città: guarda le gallery dei finalisti

4commenti

salute

L'Università di Parma studia la chirurgia contro la cefalea da cervicale

In oltre il 90% dei pazienti trattati con l’intervento ha visto la completa scomparsa dei sintomi (8 su 10) o una loro netta diminuzione

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Referendum e regionali, la sfida nel centrodestra

di Luca Tentoni

L'INCHIESTA

Bitcoin, il vero problema è la mancanza di un governo

di Giovanni Fracasso

ITALIA/MONDO

Firenze

Cade un capitello della basilica di Santa Croce: turista ucciso

RIMINI

Vigile si uccide: era indagato per assenteismo

SPORT

EUROPA LEAGUE

La Lazio vince in rimonta a Nizza. In campo anche Milan e Atalanta

Calcio

L'exploit di Federico: esordio in Azzurro con gol

SOCIETA'

MUSICA

ParmaJazz Frontiere 2017: grandi nomi al Festival

musica

Elio e le Storie Tese: dopo 37 anni il "valzer" d'addio

MOTORI

L'ANTEPRIMA

Ecco T-Roc: 5 passi nel nuovo Suv di Volkswagen Foto

ANTEPRIMA

Arona: il nuovo Suv compatto di Seat in 5 mosse Foto