14°

31°

Arte-Cultura

Nemico dell'ipocrisia e penna tagliente

Nemico dell'ipocrisia e penna tagliente
Ricevi gratis le news
0

Carolina Stupino

Robert Hughes, l’esperto d’arte soprannominato «il Mohammed Ali della critica» per la sua tendenza a parlare fuori dai denti, è morto a New York all’età di 74 anni dopo una lunga malattia. Fra i suoi libri: «The Art of Australia», «Goya», «Barcellona l’incantatrice», «Barcellona. Duemila anni di arte, cultura e autonomia», «La riva fatale. L’epopea della fondazione dell’Australia», ma soprattutto «La cultura del piagnisteo. La saga del politicamente corretto», libro quest'ultimo scritto nel 1993 e pubblicato da Adelphi in Italia nel 1994,  sempre attualissimo. Un pamphlet acido e intelligente - che fa le pulci alla cultura americana, di destra e di sinistra e all'ipocrisia che «uccide» l'eccellenza - che ha  origine da una serie di conferenze tenute dall'autore nel gennaio del 1992 presso la Biblioteca Pubblica di New York.
Nato in Australia ma residente negli Usa dal 1970, si definiva «uno di quegli scrittori il cui tema è l’arte» e su quell'argomento ha scritto numerosi saggi. Recensore d’arte per Time Magazine per oltre trent'anni ed unico esperto ad aver ricevuto per ben due volte il prestigioso premio per critici Frank Jewett Mather Award, Hughes ha sempre guardato all’opera d’arte come tale, scontrandosi contro la commercializzazione eccessiva dell’arte contemporanea.
Per artisti come Damien Hirst lui non aveva tempo. Nel 2004, davanti ad un audience alla Royal Academy di Londra che includeva lo stesso enfant terrible della Brit Art, disse: «Le pennellate su un colletto di pizzo di Velázquez possono essere rivoluzionarie quanto lo squalo catturato parecchi anni fa da un australiano che ora si sta tristemente disintegrando in una vasca sull'altra sponda del Tamigi. Anzi, lo sono anche di più».
Grande fan di Lucian Freud e Frank Auerbach ai quali dedicò dettagliate opere critiche, Hugues è conosciuto nel mondo anglosassone anche come rivoluzionario autore televisivo, con serie di documentari che analizzavano la storia dell’arte in relazione all’evoluzione della società.
Nel 1999 rimase quasi ucciso in un incidente d’auto in Australia dal quale non si riprese mai completamente.
Nel 2002 il suo rifiuto a dirigere la Biennale di Venezia fece molto scalpore in Italia. L’invito gli era stato fatto dall’allora sottosegretario ai beni culturali Vittorio Sgarbi, ma lui aveva rifiutato affermando che «la vita è troppo breve per sprecarla con gli indecisi». Riportando le ragioni del rifiuto, il New York Post aveva spiegato: «L'offerta all’inizio lo aveva reso felice, ma le diatribe e l’inettitudine del governo italiano lo avevano successivamente amareggiato».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La D’Urso in barca con Gerard Butler: è amore?

gossip

La D’Urso in barca con Gerard Butler: è amore?

Daria Bignardi lascia la Rai

tv

Daria Bignardi lascia la Rai

Fisco: Raul Bova condannato a un anno e 6 mesi

tribunale

Fisco: Raul Bova condannato a un anno e 6 mesi

1commento

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Gazzareporter: manda le tue foto e "cartoline" e vinci

CONCORSI

Gazzareporter: manda le tue foto e "cartoline" e vinci

Lealtrenotizie

Arrestata l'insospettabile studentessa-pusher

droga

Arrestata l'insospettabile studentessa-pusher

1commento

L'omicidio

Fred nella casa, un silenzioso dolore

LA PERIZIA

Il massacro di Gabriela e Kelly, Turco e il figlio sani di mente

salsomaggiore

Trovati con arnesi da scasso nell'auto: quattro denunciati

gazzareporter

"Ladri di biciclette... alla parmigiana": il racconto di una lettrice

via capelluti

Teneva la pianta di marijuana sul balcone. Ma sono passati i vigili....

partecipate

Stu Pasubio, chiusa l'indagine preliminare. Pizzarotti: "Resto tranquillo"

Ateneo

Iscrizioni all'Università, alcuni corsi subito "bruciati". Con polemica

Salsomaggiore

Migranti o miss, questo è il dilemma

gazzareporter

Parma, 2017: dormire sotto il ponte

1commento

MONCHIO

«Montagna creativa», una start up per il territorio

lavoro

L'osteopatia entra in Barilla: trattamenti per i dipendenti

Per migliorare la resistenza allo stress e in generale la vita dei lavoratori

Prevenzione

«Intervenire sul Baganza»

PARMA

Insigne jr: «Lorenzo è il mio modello»

Comune

Presto al Duc la «Fontana delle religioni»

2commenti

serie b

Parma, c'è passione: chiusa la prima fase degli abbonamenti a quota 4.700

E oggi seconda amichevole contro la Settaurense (ore 17)

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I misteri delle bollette: le multe al tempo della crisi

di Michele Brambilla

2commenti

EDITORIALE

Pusher e prostituzione: qualcuno intervenga

di Francesco Bandini

16commenti

ITALIA/MONDO

Francia

Incendi in Costa Azzurra, evacuate 10.000 persone Foto

parigi

Gas al peperoncino contro i migranti di Calais

SPORT

CASSANO

Fantantonio e il contrordine del contrordine

4commenti

legino

Da Savona: "Cassano vieni qui, ti paghiamo in farinata"

SOCIETA'

gazzareporter

Quando l'imbianchino non c'è... il gatto balla Video

francia

Le fiamme devastano il golfo di Saint-Tropez

MOTORI

TECNOLOGIA

Bosch e Daimler, il parcheggio è autonomo Gallery

il video

Tutto in 44 secondi: un’intervista a 300 km/h sulla nuova Jaguar XJR575 Video