-2°

Arte-Cultura

Santoro, liriche e versi nati dall'olocausto

Santoro, liriche e versi nati dall'olocausto
0

Giancarlo Baroni

La raccolta poetica di Daniele Santoro, «Sulla strada per Leobschutz», con intensità emotiva e rigore formale ci trascina all’interno di una specie di girone infernale, sul fondo di un baratro cupo e terrifico, al centro di una voragine esistenziale e storica, dentro a una dimensione dominata da violenza, crudeltà, da una totale assenza di pietà e compassione. L’autore raffigura e narra il dramma e la tragedia dei campi di sterminio senza esasperarne l’orrore; il realismo delle descrizioni è sempre controllato dallo stile. La lingua precisa non abbandona eleganza e grazia: Santoro le usa come ancore e solidi appigli. Le sue parole nitide e chiare rivelano il male rendendone visibile sfumature e dettagli, durezza e malvagità: «...l’ho visto io come tremava nudo / minacciato dal fucile che si era inceppato, / mica si scomponeva l’ufficiale / scambiava con il sottoposto una battuta / frattanto che ripristinava il percussore». Nella sua coinvolgente Prefazione, Giuseppe Conte sottolinea che il volume «ha un centro tematico di dura, cupa potenza: il campo di sterminio e l’olocausto, che in questi versi appaiono nella loro brutalità fisica, nella loro violenza materiale, assoluta». E aggiunge: «Alla fine, il lettore apprezzerà l’energia di questo libro. Una energia etica che ribalta il male mentre lo inscena, e ne mostra l’intollerabile, banale disumanità». Le voci che di volta in volta raccontano e riferiscono i fatti ci invitano ripetutamente alla consapevolezza, a non chiudere gli occhi, ci esortano a non dimenticare lo strazio spaventoso, enorme e micidiale, l’assurda «sciagura senza senso» dei lager nazisti. Forni crematori, camere a gas, fosse comuni, recinzioni, baracche, cortili fangosi, paesaggi e scenari desolati dove accadono le azioni più bestiali e feroci. Le regole applicate e gli ordini impartiti perseguono un unico fine: annientare psicologicamente e fisicamente il nemico, la vittima, il prigioniero: «la minima infrazione e sei fregato / sul posto ti fucilano, ti bruciano sulla / graticola – due volte non ci pensano». Da un parte impeccabili divise militari, «il nerbo / di bue che stringe l’SS nelle mani», dall’altra stracci sporchi e maleodoranti, «un mestolo di rape al giorno»; da una parte guardie, carnefici, canaglie, assassini metodici e brutali (come il capo del plotone «con cui si può star certi che i massacri / filano lisci...») e dall’altra sguardi persi nel vuoto, sofferenze, umiliazioni, disperazione, angoscia, terrore, corpi violati e torturati («appena dietro il filo, la catasta / nuda dei corpi...»).

Sulla strada per Leobschutz
La Vita Felice editore, pag. 60, 10,00

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Malore alle prove del concerto: operato Al Bano

Roma

Al Bano operato dopo un malore: "Paura passata, il cuore sta ballando"

Poligoni

Polygons

Il cucchiaio del futuro da 1milione di $. Non ancora in vendita

3commenti

Chiara Ferragni regina Instagram 2016, in top Papa e Fedez

2016

La Ferragni regina di Instagram. Secondo? Vacchi. C'è il Papa

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Velluto rosso 6 dicembre

VELLUTO ROSSO

Da Shakespeare a Peter Pan: gli spettacoli da non perdere a teatro

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Un coro di no per la chiusura del supermercato di via D'Azeglio

via d'azeglio

Un coro di no per la chiusura del supermercato Videoinchiesta

In arrivo una sala slot? (Leggi)

1commento

Poviglio

Fanno esplodere il bancomat: filiale semidistrutta, caccia all'uomo fra Parma e Reggio  Video

2commenti

TRAVERSETOLO

Ladri in azione a colpi di mazza nel negozio. Poi la fuga

1commento

raccolta firme

La Cittadella si illumina con l'albero di Natale Video

Per ribadire il "no" alla chiusura del chiosco

Parma

Elvis e Raffaele hanno celebrato l'unione civile: "Ora siamo una famiglia"

Cerimonia nella Palazzina dei matrimoni con il vicesindaco

1commento

Traffico

Pericolo nebbia: visibilità 80 metri fino a Bologna in A1 Tempo reale

Scontro fra due auto: statale 63 chiusa per due ore nel Reggiano, 4 feriti

ospedale

Day hospital oncologico: nuova organizzazione

convegno

Migranti, Pizzarotti in Vaticano: "Comuni lasciati soli" Video

4commenti

derby

Reggiana-Parma: in vendita i biglietti (4.200)

LETTERE

Bello FiGo e i luoghi comuni

2commenti

Rugby

Zebre sconfitte dal Tolosa e... dalla nebbia. Partita sospesa dopo 63 minuti

viabilità

Ecco dove saranno gli autovelox la prossima settimana

1commento

Parma

Cachi in città: raccolte 180 cassette in un giorno Foto

1commento

Gazzareporter

I "magnifici 13"

1commento

Sorbolo

Sedicenne terribile autore di due «spaccate»

15commenti

Fidenza

Ubriaco si schianta contro un albero. Poi la bugia: "Rapito e costretto a bere" 

4commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Quando le notizie false diventano un'epidemia

di Paolo Ferrandi

IL DIRETTORE RISPONDE

Quelli che «Io? Mai stato renziano»

4commenti

ITALIA/MONDO

crisi

Mattarella: "Governo a breve. Prima del voto armonizzare le leggi"

cremona

Presepe negato, la diocesi: "E' tutto un malinteso"

WEEKEND

IL CINEFILO

Da "Captain Fantastic" a "Non c'è più religione": i film della settimana

45 ANNI DOPO

Tarkus, il capolavoro di Emerson Lake & Palmer

SPORT

Parma Calcio

D'Aversa: "Vinta una partita, non risolto i problemi". I convocati

sci cdm

Goggia 2ª in gigante Sestriere, vince Worley

MOTORI

AL VOLANTE

I consigli utili per guidare nella nebbia

4commenti

novità

Dal cilindro di Toyota esce C-HR, il Suv per tutti