-2°

10°

Arte-Cultura

Santoro, liriche e versi nati dall'olocausto

Santoro, liriche e versi nati dall'olocausto
Ricevi gratis le news
0

Giancarlo Baroni

La raccolta poetica di Daniele Santoro, «Sulla strada per Leobschutz», con intensità emotiva e rigore formale ci trascina all’interno di una specie di girone infernale, sul fondo di un baratro cupo e terrifico, al centro di una voragine esistenziale e storica, dentro a una dimensione dominata da violenza, crudeltà, da una totale assenza di pietà e compassione. L’autore raffigura e narra il dramma e la tragedia dei campi di sterminio senza esasperarne l’orrore; il realismo delle descrizioni è sempre controllato dallo stile. La lingua precisa non abbandona eleganza e grazia: Santoro le usa come ancore e solidi appigli. Le sue parole nitide e chiare rivelano il male rendendone visibile sfumature e dettagli, durezza e malvagità: «...l’ho visto io come tremava nudo / minacciato dal fucile che si era inceppato, / mica si scomponeva l’ufficiale / scambiava con il sottoposto una battuta / frattanto che ripristinava il percussore». Nella sua coinvolgente Prefazione, Giuseppe Conte sottolinea che il volume «ha un centro tematico di dura, cupa potenza: il campo di sterminio e l’olocausto, che in questi versi appaiono nella loro brutalità fisica, nella loro violenza materiale, assoluta». E aggiunge: «Alla fine, il lettore apprezzerà l’energia di questo libro. Una energia etica che ribalta il male mentre lo inscena, e ne mostra l’intollerabile, banale disumanità». Le voci che di volta in volta raccontano e riferiscono i fatti ci invitano ripetutamente alla consapevolezza, a non chiudere gli occhi, ci esortano a non dimenticare lo strazio spaventoso, enorme e micidiale, l’assurda «sciagura senza senso» dei lager nazisti. Forni crematori, camere a gas, fosse comuni, recinzioni, baracche, cortili fangosi, paesaggi e scenari desolati dove accadono le azioni più bestiali e feroci. Le regole applicate e gli ordini impartiti perseguono un unico fine: annientare psicologicamente e fisicamente il nemico, la vittima, il prigioniero: «la minima infrazione e sei fregato / sul posto ti fucilano, ti bruciano sulla / graticola – due volte non ci pensano». Da un parte impeccabili divise militari, «il nerbo / di bue che stringe l’SS nelle mani», dall’altra stracci sporchi e maleodoranti, «un mestolo di rape al giorno»; da una parte guardie, carnefici, canaglie, assassini metodici e brutali (come il capo del plotone «con cui si può star certi che i massacri / filano lisci...») e dall’altra sguardi persi nel vuoto, sofferenze, umiliazioni, disperazione, angoscia, terrore, corpi violati e torturati («appena dietro il filo, la catasta / nuda dei corpi...»).

Sulla strada per Leobschutz
La Vita Felice editore, pag. 60, 10,00

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Un talento parmigiano in finale al Tour Music Fest: The European Music Contest

Palcoscenico

Un talento parmigiano in finale al "Tour Music Fest"

Le 5 muse di Fausto Brizzi: Cristiana Capotondi

L'INDISCRETO

Le 5 muse di Fausto Brizzi

Shakira

Shakira

musica

Shakira sta male: "Emorragia alle corde vocali". Concerti rimandati

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Domani l'inserto: la rivoluzione dei pagamenti elettronici

Gazzetta

Inserto Economia: la rivoluzione dei pagamenti elettronici

Lealtrenotizie

Sciame sismico in Appennino, le scosse avvertite in tutta la provincia

TERREMOTO

Continua lo sciame sismico: 19 scosse. Le più forti avvertite in tutta la provincia

A Fornovo la più forte (4.4). Non sono segnalati danni

6commenti

L'ESPERTO

Straser: «Ecco perché si è risvegliata la linea sismica del Taro»

TERREMOTO

A Fornovo tra la gente: «Mi tremavano le gambe»

Vicino al Regio

Ubriaco cerca di rapinare tre ragazzi

2commenti

TUTTAPARMA

La storia dei carabinieri a Parma

QUARTIERI

Sport e solidarietà , i 50 anni del circolo «Frontiera '70»

Tornolo

Lisa, nonna coraggiosa. Ha detto addio a 101 anni

FIDENZA

Tangenziale Sud, oggi via a nuovi lavori

GAZZAREPORTER

Parma, magico controluce

Foto del lettore Alessandro

ULTIM'ORA

Uno dei terremoti più profondi in Emilia Romagna

La scossa più forte su un basamento roccioso

2commenti

VIA MILANO

Bocconi avvelenati nel parco dei Vetrai, animali a rischio

La polizia municipale ha circoscritto l'area e sta effettuando rilievi

2commenti

Gattatico

«Mi hanno derubato». Ma è una truffa

Incidente

Scontro su strada Pilastro, un ferito

2commenti

PARMA

Riina: l'addio senza lacrime (e lite con i cronisti) della vedova e dei figli

Maria Concetta Riina se la prende con i giornalisti. L'avvocato: "Andatevene, è scandalismo". Conclusa l'autopsia sul corpo del boss (Ipotesi tecnica di "omicidio colposo" contro ignoti) : i risultati tra 60 giorni

15commenti

FUNERALE

La lettera della mamma di Mattia

IN PENSIONE

Roncoroni, chirurgo a tutto campo

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

La figlia di Totò Riina e una rabbia che offende

di Georgia Azzali

5commenti

TRAFFICO

La mappa degli autovelox dal 20 al 24 novembre

ITALIA/MONDO

ELEZIONI

Ostia, trionfo del Movimento 5 Stelle Foto

STATI UNITI

E' morto il serial killer Charles Manson

SPORT

Nazionale

Tavecchio non molla: non si presenterà dimissionario

1commento

SERIE B

Pari fra Salernitana e Cremonese: Parma sempre in testa

SOCIETA'

GENOVA

Uomo aggredito da un cinghiale nei boschi del genovese

Il caso

Cerca la madre naturale. Lei la gela: "Sei il simbolo della violenza subita"

2commenti

MOTORI

IL NOSTRO TEST

Meglio ibrida o plug-in? La risposta è Hyundai Ioniq

LA PROVA

Hyundai Kona, il nuovo B-Suv in 5 mosse Le foto