12°

Arte-Cultura

Il Canone secondo Giuseppe Pezzani

Ricevi gratis le news
0

Giovanna Bragadini
Giuseppe Pezzani non usa il computer o il cellulare. Si è diplomato al Liceo Artistico di Bergamo e vive ad Agoiolo, paese di cinquecento anime nel comune di Casalmaggiore. Dipinge. Per sapere qualcosa su di lui bisogna sfogliare «Il Canone» - che sarà presentato domani, ore 15, al Monastero Zen Fudenji (via Bargone 113, Salsomaggiore Terme); intervengono il giornalista Luigi Alfieri, l’editore Raffaello Gabbi e l’Abate Fausto Taiten Guareschi - libro edito da Tielleci, fino all’ultima pagina: c’è una brevissima nota biografica, un indirizzo di posta elettronica (della moglie) e un numero di telefono. Volendo altre informazioni si potrebbe chiamare, o inviare un’e-mail: ma per cogliere – almeno in parte – la sua essenza è meglio leggere fra le righe delle parole stampate. Il Canone del titolo è quello di Policleto ma il libro sfugge alle definizioni di genere. È un viaggio alla ricerca della struttura segreta dell’Universo, e nell’Epigrafe di apertura l’autore dichiara i suoi intenti: ha condensato le sue memorie, provando a dimostrare che tutte le forme delle cose dipendono da un’impronta originaria. Pezzani stabilisce un punto di partenza nel battesimo dell’acqua, nel suo battesimo con la visione, generata da una preghiera al sole nascente. Ha una sorta d’illuminazione: «pensai che gli antichi avevano costruito i loro mondi e le civiltà estraendoli, quasi copiandoli, dai mondi che avevano visitato durante le visioni. Perciò niente dell’arte antica è stato inventato dagli artisti, sarebbe stata un’eresia, un’assurdità. Infatti per gli antichi non vi era altra scienza se non quella metafisica, le scoperte fisiche erano un di più». Gli antichi sono intesi come padri, depositari di conoscenze profonde. La convinzione è «che il canone dell’arte, cioè l’essenza dell’arte di tutti i tempi, vada ricercato non in questo mondo anche se è presente in tutte le forme di questo mondo, ma vada ricercato nel mondo metafisico». È il «segno vivente» vicino a Dio. Enciclopedica, la trattazione vera e propria inizia con il respiro dello spirito: l’Hatha Yoga si collega alle classificazioni della teosofia e ai simboli dell’alchimia, fino agli aforismi Yoga di Patanjali. Alla vista metafisica segue l’opera umana: partendo dalle caverne e arrivando alla Pòlis, alla città ellenica e a quella romana, dalla città Celeste fino all’oggi. Si passa alla storia dell’arte, dall’antico Egitto alla modernità. L’ultima sezione esamina il cielo, la terra e il corpo umano: i movimenti dei pianeti, le pietre, la fisica, le forme di piante e animali, sempre alla ricerca di un comune denominatore. Immagini, schemi geometrici, formule, simboli accompagnano il discorso, visibili eppure inafferrabili lembi del Velo di Maya. Come sottolinea Vincenzo Crosio nella prefazione, questa ricerca «attraversa l’opera umana, il pensiero, la genetica, la struttura molecolare delle piante, la morfologia delle scienze, il corpo e la psiche umani, tracciandone di volta in volta la relazione con un principio». Chiude il volume una galleria di icone e falsi d’autore, esercitazioni  per acquisire la padronanza delle tecniche e scoprire, col tempo, la propria identità: un altro modo per cercare il Canone, la matrice divina, anche dentro sé stessi. 
  Il Canone -  ed. Tielleci, pag. 240,  30,00

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Karma: la notte di J.L. David

FESTE PGN

Karma: la notte di J.L. David Foto

Star Wars: i personaggi della saga... al Campus

parma

Star Wars: i personaggi della saga... al Campus Foto

"Indietro tutta 30 e lode!" sfiora i 4 milioni di spettatori

televisione

"Indietro tutta" sfiora i 4 milioni di spettatori Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Imu e Tasi, lunedì si chiudono i conti

L'ESPERTO

Imu e Tasi, entro lunedì il saldo. Tutto quello che c'è da sapere

di Daniele Rubini*

Lealtrenotizie

Il Marconi piange Giulia

LUTTO

Il Marconi piange Giulia

Vicino a Coenzo

«Noi, i dimenticati dell'alluvione»

Copermio

«Pensavamo di morire annegati. Mio figlio vivo grazie al maresciallo»

Il noto ex calciatore

Cosa manca a Beckham dell'Italia? La trattoria Cocchi di Parma

Processo

«Spese pazze» in Regione, assolti Ferrari e Garbi

Montagna

Corniglio, si pensa a una eventuale «class action» contro Enel

Dopo piena

Lentigione, gli sfollati a casa per Natale

Colorno

Oltre un milione di danni per l'Alma

Tg Parma

Striscioni al Marconi per ricordare Giulia Video - Foto

Colorno (e Lentigione), si lavora per tornare alla normalità. Il punto della situazione

A Lentigione un pensionato è morto mentre spalava il fango

ghiaccio

Montagna, dopo tre giorni ci sono ancora famiglie senza elettricità

anteprima gazzetta

Un'altra vittima innocente: "Possiamo migliorare le condizioni nelle strade"

1commento

LUTTO

Giulia, 15 anni e tanta voglia di vivere

3commenti

lentigione

I lavori sull'argine dell'Enza visti dal drone Video

Ricerca

Centri storici: quello di Parma tra i più dinamici in Italia

coin e decathlon

Due furti in negozi sportivi, tre ragazzi denunciati

3commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I bitcoin spiegati a tutti. Ecco perché sono da maneggiare con cura

di Aldo Tagliaferro

1commento

CHICHIBIO

«Trattoria I Du Matt», cucina parmigiana di qualità

di Chichibio

1commento

ITALIA/MONDO

Monza

Trovato il cadavere dell'ex calciatore Andrea La Rosa: era nel bagagliaio di un’auto

Francia

Scontro treno-scuolabus, "21 alunni feriti gravi"

SPORT

Calciomercato

Parma, Faggiano rinnova: "Il progetto va avanti"

tg parma

Ospedale dei bambini: i giocatori del Parma diventano... Babbo Natale Video

SOCIETA'

dopo la piena

Ecco com'è oggi Colorno: il video dall'alto

social network

Il selfie della ragazza con cancro alla pelle: la campagna di prevenzione è virale

MOTORI

NOVITA'

Nuova Audi RS4 2017, il ritorno del V6 biturbo

MOTO

La prova: Kawasaki Z900RS