-2°

Arte-Cultura

Anedda, liriche domestiche, reperti del quotidiano

Anedda, liriche domestiche, reperti del quotidiano
0

Stefano Lecchini

Col passare degli anni, la poesia di Antonella Anedda ci appare sempre più assediata dall’inverno. Come ci aveva indicato la precedente silloge («Dal balcone del corpo»), il «catalogo della gioia» sembra andato in frantumi; ora restano elenchi - letto, ginocchia, bocca, lingua, cintura: sono una prima architettura, scheletrica, di pace - a illuderci che la vita (la grandine, la paglia, il legno o il ferro della vita) possa tenerci ancora un attimo al di qua del luogo dove tutto si disfa - dove verremo cancellati. Non c'è riparo, è inverno, è notte, il ghiaccio e la paura ci stringono: «sbandiamo fra gli oggetti sperando siano veri». 
La bellezza ferma e ferita, scoscesa e splendente di quest’ultima raccolta dell’Anedda ci si offre sotto un titolo paradossale: «Salva con nome». E il paradosso non sta nell’aver ripreso una formula del linguaggio informatico: gli oggetti della tecnologia nutrono questi versi come qualsiasi altro utensile domestico - lampada, cucchiaio, coltello, forbici, tovaglia... Il paradosso risiede nel fatto che la salvezza sembra riposta soltanto, come l’Anedda ha imparato dal suo Jaccottet, oltre i confini e il dominio del nome. Non è un caso che le fotografie che si affacciano a impreziosire le pagine ritraggano volti anonimi (ma cari; e di un’intimità quasi scandalosa nella loro stessa distanza): volti che le parole contornano, riportano o trattengono in vita, oltre la gabbia di un’identità certificata. 
Passare dall’io a un tu che coincida col mondo: disseminarsi e disperdersi oltre se stessi e il proprio nome, assecondando il mondo e ritrovando, dopo l’aria, l’acqua e il fuoco, la terra: il nome sarà il centro cavo, al più il cartiglio superstite, capace di riempirsi del flusso di questa dispersione. 
Stilare elenchi, ora, diviene un modo di ricucire, per poi dimenticarsi. «Se devo scrivere poesie ora che invecchio / voglio vederle scorrere, perdersi in altri corpi / prendere vita e nel frattempo splendere sulle cose vicine / tenermi compagnia come le cipolle sbucciate nella luce...». Lo spazio si impone sul tempo: così anche il terrore, l’abisso, la morte, che ci colpiscono sempre più vicino, finiscono per dissolversi nella tregua di un vento leggero. 
 
Salva con nome  Mondadori, pag. 119,  16,00
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Raffaella Fico: "Sposerò Moggi"

Gossip Sportivo

Raffaella Fico: "Sposerò Moggi"

Malore alle prove del concerto: operato Al Bano

Roma

Malore alle prove del concerto: operato Al Bano

La viadanese Gaia in finale a X Factor

talento

La viadanese Gaia in finale a X Factor

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Ristoranti - La Zagara

CHICHIBIO

Ristoranti - La Zagara: cucina, pizza e dolci di qualità

di Chichibio

Lealtrenotizie

Sedicenne terribile autore di due «spaccate»

Sorbolo

Sedicenne terribile autore di due «spaccate»

4commenti

Polemica

In via d'Azeglio scoppia il caso «supermarket»

7commenti

WEEKEND

Bancarelle, spongate, cioccolato: gli appuntamenti a Parma e provincia

viabilità

Ecco dove saranno gli autovelox la prossima settimana

1commento

Traffico

Pericolo nebbia questa mattina nel Parmense Traffico in tempo reale

Scontro fra due auto: statale 63 chiusa per due ore nel Reggiano, 4 feriti

Gazzareporter

Un sabato gelido con la nebbia

Fidenza

Ubriaco si schianta contro un albero. Poi la bugia: "Rapito e costretto a bere" 

4commenti

SANITA'

Allarme a Corcagnano: «Non toglieteci i medici»

IL CASO

Spray urticante, ennesimo caso in discoteca

E' accaduto mercoledì al Campus Industry

3commenti

Parma che vorrei

Mutti: «Bisogna smettere di essere egoisti»

Colorno

451 anolini mangiati: è record Ultimo piatto: il video

9commenti

Intervista

Rocco Hunt: «Sono un po' meno buono»

MECCANICA

Wegh Group, in Bolivia la ferrovia made in Parma

ALLARME

Ladri scatenati: raffica di furti in città nelle ultime ore Video

7commenti

Solidarietà

Il pranzo per i poveri raddoppia

cinema

Il DomAtoRe di RaNe al cinema Astra

La proiezione del documentario su Lorenzo Dondi

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Draghi, nessun favore ma due messaggi

di Aldo Tagliaferro

IL DIRETTORE RISPONDE

Quelli che «Io? Mai stato renziano»

ITALIA/MONDO

Terremoto

Appennino: scossa magnitudo 2.8 nel Bolognese

Gran Bretagna

I gioielli di famiglia (reale): e Kate indossa la tiara di Diana

WEEKEND

IL CINEFILO

Da "Captain Fantastic" a "Non c'è più religione": i film della settimana

45 ANNI DOPO

Tarkus, il capolavoro di Emerson Lake & Palmer

SPORT

IL RICORDO

Trent'anni senza Bruno Mora

reggiana-parma

Il derby...indossa la maglietta granata

MOTORI

AL VOLANTE

I consigli utili per guidare nella nebbia

3commenti

novità

Dal cilindro di Toyota esce C-HR, il Suv per tutti