21°

Arte-Cultura

La vita dalla sponda del dolore

La vita dalla sponda del dolore
1

di Giuseppe Marchetti

Quando Mup pubblicò, quattro anni or sono, il mio libro «Centolibri novecento», ne inviai copia a Giorgio De Rienzo dicendogli: «Mi dia il voto, professore!». 
De Rienzo teneva allora sul Corriere della sera una rubrica settimanale intitolata «La pagella». E la pagella tempestivamente arrivò. Lusinghiera oltre ogni attesa. Oggi desidero ricambiare quella gentilezza e scrivere del racconto di De Rienzo «Raccontami nonno...» che è uscito da Dalai editore pochi giorni fa, postumo. Un cancro ha ucciso De Rienzo un anno fa: e questa storia lasciata alla riflessione nostra e della nipotina Teresa come testimonianza di un avvicinamento alla morte quale bilancio dell'intera vita è un libro che va letto in controluce, come una cronaca, una confessione e un ritratto morale sincero, di una sincerità che non s'appanna e non si confonde mai.
«Raccontami nonno...» non è un romanzo, ma tuttavia ambisce a esserlo poiché, in realtà, è la storia di un atroce tentativo di dominare la malattia, narrandola con il senso e la spigliatezza che De Rienzo possedeva anche quando scriveva di letteratura, dei suoi amati classici dell'Ottocento (Manzoni, Panzini, Gozzano e De Amicis) e delle vicende «gialle» che dal curioso «Caccia al ladro in Casa Savoia» (1991) in poi l'avevano fortemente interessato. 
Tuttavia, questo libro postumo è soprattutto un libro di lotta, o, meglio, del come si può reagire alla sconfitta scrivendo, cioè dando un segno di percezione che non sia soltanto diario delle ore e dei giorni, ma vivida attenzione al passare del tempo, ai timori e alle speranze che s'alternano, alla chemioterapia che t'illude e al medico che scuote la testa facendoti tuttavia coraggio: «Ricordati che le cellule malate nel tuo corpo prendono lo spazio di tre piccoli puntini e tu sei grande e grosso». 
De Rienzo è un abile narratore,  non vuole parlare e scrivere sempre del cancro e confessa: «Ho un bisogno forte di tenere la mente sgombra e insieme un desiderio  istintivo di starmene nascosto. Non vorrei pensare a niente ed evitare chiunque mi solleciti a parlare o a discutere». 
Ma il suo medesimo libro lo smentisce e lo contraddice. 
«Raccontami nonno...» infatti, rappresenta l'estrema e più audace maniera di conservare intatte, nonostante tutto, le speranze di un futuro di vita più lungo. E in questa tenacia risiede anche la luminosa alternanza dello stile, il suo sorprendersi e il suo pacificarsi, come un respiro.
Raccontami nonno... Dalai, pag. 287,  17,00

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Shunkakan

    23 Agosto @ 21.55

    Deve essere un libro meraviglioso! C'è già nelle librerie? Se si in quali per favore? Il mio unico vizio per le compere sono i libri, specialmente se così interessanti. Complimenti al sig. Marchetti che con il suo bel modo di scrivere le recensioni mi fa sempre venire la voglia di correre a comprare il libro ( o farmelo regalare per Natale o compleanno quando mi mancano i soldi! ). Dovrebbero darli gratis i libri così tutti li leggerebbero!

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Scocca l'ora di nove bellissime 50enni:  Cindy Crawford

L'INDISCRETO

Riuscireste a dire di no a queste nove bellissime 50enni?

1commento

American Airlines

rissa sfiorata

Steward colpisce con un passeggino una donna con il bimbo

1commento

Aktion T4: dal 25 aprile Lenz racconta l'olocausto dei piu' deboli

tg parma

Aktion T4: Lenz racconta l'olocausto dei più deboli Video

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Camminare in Lunigiana Escursioni per tutte le stagioni

NOSTRE INIZIATIVE

Camminare in Lunigiana Escursioni per tutte le stagioni

Lealtrenotizie

Pedone investito in via Spezia: è grave

incidente

Pedone investito in via Spezia: è grave

Lutto

Trovato morto in casa l'avvocato Alberto Quaini

SORBOLO

Quegli attori anti-truffa che educano i cittadini

FORNOVO

Pochi iscritti alle elementari, è polemica

l'agenda

Una domenica tra feste di primavera, aquiloni e treni storici

LANGHIRANO

Il comandante dei vigili: «Massese pattugliata»

2commenti

gazzareporter

Un lettore: "Ma i vigili controlleranno anche le Harley Davidson?"

Lavori pubblici

Ecco il rinato «Lauro Grossi»

Finto carabiniere

Truffati altri due anziani

Lega Pro

Parma, tre partite per rilanciarsi

EMILIAMBIENTE

Massari: «Piena fiducia nel cda»

cadute

Incidenti in moto a Noceto e Berceto, grave una 46enne di Salso Video

Sanità

Visite «bucate», arrivano le prime multe

5commenti

verso il 25 Aprile

"Bella ciao!": in centinaia a celebrare la Resistenza delle donne Foto

unione parmense

Il wifi copre la Pedemontana

fidenza

Positivo all'alcotest, aggredisce i carabinieri insieme all'amico: arrestati

2commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

I vecchi partiti? Meglio di oggi

2commenti

EDITORIALE

Francia: l'Isis cerca di dirottare il voto

di Paolo Ferrandi

ITALIA/MONDO

televisione

Morta a 56 anni Erin Moran, la Joanie di Happy Days

francia nel terrore

Panico a Parigi per un uomo con un coltello

WEEKEND

foto dei lettori

Aspettando la 1000 Miglia: lo sguardo di Paolo Gandolfi Foto

la peppa propone

Ricetta della domenica - Tortino tricolore: uno spuntino patriottico

SPORT

Ciclismo

Michele Scarponi è morto, post toccante della moglie

lega pro

Verso il Sudtirol (lunedì 20.45): Parma in ritiro anticipato. I convocati Video

MOTORI

TOP10

Auto: il lusso delle limited edition

ANTEPRIMA

Audi e-tron Sportback Concept, nel 2019 il Suv-coupé "digitale"