Arte-Cultura

La vita dalla sponda del dolore

La vita dalla sponda del dolore
1

di Giuseppe Marchetti

Quando Mup pubblicò, quattro anni or sono, il mio libro «Centolibri novecento», ne inviai copia a Giorgio De Rienzo dicendogli: «Mi dia il voto, professore!». 
De Rienzo teneva allora sul Corriere della sera una rubrica settimanale intitolata «La pagella». E la pagella tempestivamente arrivò. Lusinghiera oltre ogni attesa. Oggi desidero ricambiare quella gentilezza e scrivere del racconto di De Rienzo «Raccontami nonno...» che è uscito da Dalai editore pochi giorni fa, postumo. Un cancro ha ucciso De Rienzo un anno fa: e questa storia lasciata alla riflessione nostra e della nipotina Teresa come testimonianza di un avvicinamento alla morte quale bilancio dell'intera vita è un libro che va letto in controluce, come una cronaca, una confessione e un ritratto morale sincero, di una sincerità che non s'appanna e non si confonde mai.
«Raccontami nonno...» non è un romanzo, ma tuttavia ambisce a esserlo poiché, in realtà, è la storia di un atroce tentativo di dominare la malattia, narrandola con il senso e la spigliatezza che De Rienzo possedeva anche quando scriveva di letteratura, dei suoi amati classici dell'Ottocento (Manzoni, Panzini, Gozzano e De Amicis) e delle vicende «gialle» che dal curioso «Caccia al ladro in Casa Savoia» (1991) in poi l'avevano fortemente interessato. 
Tuttavia, questo libro postumo è soprattutto un libro di lotta, o, meglio, del come si può reagire alla sconfitta scrivendo, cioè dando un segno di percezione che non sia soltanto diario delle ore e dei giorni, ma vivida attenzione al passare del tempo, ai timori e alle speranze che s'alternano, alla chemioterapia che t'illude e al medico che scuote la testa facendoti tuttavia coraggio: «Ricordati che le cellule malate nel tuo corpo prendono lo spazio di tre piccoli puntini e tu sei grande e grosso». 
De Rienzo è un abile narratore,  non vuole parlare e scrivere sempre del cancro e confessa: «Ho un bisogno forte di tenere la mente sgombra e insieme un desiderio  istintivo di starmene nascosto. Non vorrei pensare a niente ed evitare chiunque mi solleciti a parlare o a discutere». 
Ma il suo medesimo libro lo smentisce e lo contraddice. 
«Raccontami nonno...» infatti, rappresenta l'estrema e più audace maniera di conservare intatte, nonostante tutto, le speranze di un futuro di vita più lungo. E in questa tenacia risiede anche la luminosa alternanza dello stile, il suo sorprendersi e il suo pacificarsi, come un respiro.
Raccontami nonno... Dalai, pag. 287,  17,00

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Shunkakan

    23 Agosto @ 21.55

    Deve essere un libro meraviglioso! C'è già nelle librerie? Se si in quali per favore? Il mio unico vizio per le compere sono i libri, specialmente se così interessanti. Complimenti al sig. Marchetti che con il suo bel modo di scrivere le recensioni mi fa sempre venire la voglia di correre a comprare il libro ( o farmelo regalare per Natale o compleanno quando mi mancano i soldi! ). Dovrebbero darli gratis i libri così tutti li leggerebbero!

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Dal 2017 WhatsApp non funzionerà più sui vecchi telefonini

social

Dal 2017 WhatsApp non funzionerà più sui vecchi telefonini

La trollata epica del rapper di Parma sui profughi

tv

La "trollata epica" del rapper parmigiano Bello FiGo sui profughi Video

3commenti

20enne si schianta a folle velocità mentre fa diretta Fb

usa

Si schianta a velocità folle: in diretta Facebook Video

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Terremoto: cosa rischia Parma

TERREMOTO

Ma Parma quanto rischia?

1commento

Lealtrenotizie

Vendono iPhone: ma è una truffa

Carabinieri

Vendono iPhone: ma è una truffa

RICERCA

Prevedere i terremoti: a che punto siamo

l'agenda

Atmosfere natalizie e sapori della tradizione: cosa fare oggi

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma!

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

MISSIONARI

Saveriani, da sempre tra gli ultimi

PERSONAGGI

Gandini, il pistard d'oro eroe di Melbourne

Calcio

Brodino per il Parma

Intervista

Virginia Raffaele: «Ecco perché i miei personaggi fanno ridere»

Salsomaggiore

«Lorenzo, un ragazzo speciale»

Fidenza

La giunta: «L'aggregazione aiuterà il Solari»

Il nuovo allenatore

D'Aversa: "Mi hanno chiesto di giocare a calcio". Il suo staff

L'intervista: "Ora miglioriamo giorno per giorno. Ritroviamo la serenità" (Video) - Ferrari: "Scelti non i nomi, ma gentre che avesse "fame"" (Video) - Lunedì o martedì l'annuncio del nuovo ds: è una corsa a tre

4commenti

dal tardini

Il Parma va sotto, poi si rialza: 1-1 col Bassano. E finale incandescente Foto

Anche al Tardini un minuto di raccoglimento per la Chapecoense (Video

2commenti

al mercato

Sorpreso a rubare, ferisce con un cutter i titolari di un banco in Ghiaia Foto

6commenti

sala baganza

Preso il 18enne che faceva da pusher ai ragazzini della Pedemontana

degrado

Nuove luci e marciapiedi più larghi e "vivibili": così sarà via Mazzini Foto

17commenti

via toscana

Urta due auto in sosta e poi fugge: è caccia al conducente

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Un po' più di mezzo bicchiere

EDITORIALE

Dal sexting al ricatto: pericoli on line

di Filiberto Molossi

1commento

ITALIA/MONDO

alessandria

Ruba fidanzatino a figlia, condannata per violenza sessuale

CALIFORNIA

Incendio al concerto: si temono 40 vittime

WEEKEND

IL CINEFILO

I film della settimana, da Sully a Agnus Dei  Video

VERNISSAGE

90 anni di Arnaldo Pomodoro: la sua arte invade Milano

1commento

SPORT

SERIE A

La Juve domina: battuta l'Atalanta (3-1)

formula uno

Mercedes: dopo il ritiro di Rosberg, Alonso tra le ipotesi

SOCIETA'

salerno

"Novemila euro alla Arcuri per accendere l'albero di Natale"

1commento

rifiuti abbandonati

Via Anedda e la montagna di scatole (cinesi) Foto

2commenti