-6°

Arte-Cultura

Così nacque la democrazia

Così nacque la democrazia
0

di Sergio Caroli
Pauline Schmitt Pantel, professore emerito di Storia greca dell’Université Sorbonne di Parigi, è annoverata tra i massimi studiosi dell’antica civiltà ellenica. «I migliori di Atene. La vita dei potenti nella Grecia antica» è il titolo della sua ultima fatica (Laterza, pag. 218, euro 20), volta a scandagliare una tematica che - data la povertà delle fonti - è lasciata in ombra dagli storici. A lei chiedo se sia possibile comprendere come il gruppo sociale dominante si mantenne al potere nella Atene del V secolo, periodo aureo della sua storia. 

 «Il potere - mi risponde - era allora essenzialmente nelle mani di qualche grande famiglia aristocratica, anche se il popolo possedeva diritti politici reali. La nostra visione della vita politica è tuttavia falsata dal modo di scrivere la storia da parte di fonti dell’età classica come Erodoto e Tucidide e di epoche successive come Plutarco, i quali insistono su destini individuali, su qualche personaggio di cui presentano il ritratto, lasciando però in ombra la maggior parte degli attori reali della vita politica». 
Attraverso quali tecniche i migliori di Atene hanno costruito le loro immagine pubblica?
La costruiscono in modi diversi. Il primo, senza dubbio il più importante, è la partecipazione alla guerra, alla difesa della città. Tutti gli uomini politici del V secolo ad Atene sono conosciuti almeno per il loro coraggio sul campo di battaglia, per la loro attitudine al comando e per doti di tattici. L’immagine pubblica si forgia anche nell’assemblea. E’ importante in primo luogo parteciparvi attivamente, presentare proposte di legge, difendere le proprie opinioni davanti ai membri dell’assemblea con eloquio capace di convincere. Il talento oratorio è un «atout» indispensabile. La seduzione del popolo dei cittadini (il demos) si realizza soprattutto all’assemblea come aveva ben compreso Alcibiade all’inizio della sua carriera politica.
Ma bastano la guerra e l’assemblea a fare di un cittadino un dirigente ad Atene?
No. bisogna anche dar prova di generosità, non esitare a spendere la propria fortuna per il bene pubblico; occorre rispettare le leggi religiose della città e partecipare ai culti delle diverse divinità. La pietà è una qualità richiesta all’uomo politico. Gesta empie comporterebbero l’esclusione temporanea o definitiva dalla comunità. Infine l’immagine pubblica passa per il rispetto delle norme istituite dalla città. In tutte le zone della vita privata l’uomo deve avere costumi conformi all’ideale democratico: dar prova di devianza è mal visto e può condurre alla caduta. Ma nel medesimo tempo i migliori di Atene sono noti per le loro avventure amorose e per eccessi di varia natura.
Attraverso quali forme di controllo «dal basso» prese corpo la democrazia ateniese?
Il controllo del popolo sui dirigenti politici assume forme diverse. Si compie scegliendoli: sono estratti a sorte o eletti su liste preparate dalle assemblee. Il controllo si manifesta inoltre nella vigilanza sulle cariche pubbliche. Ogni magistrato, prima di entrare in carica, è sottoposto a un esame assai puntiglioso: la docimasia, dove ne viene valutata la capacità di divenire un responsabile. All’uscita dalla carica, deve render conto della sua gestione e delle sue azioni. Può essere perseguito davanti ai tribunali qualora ne venga scoperta una malversazione. Infine l’assemblea del popolo attraverso un voto può condannare all’esilio qualunque uomo politico ritenga nocivo alla democrazia. E’ la procedura dell’ostracismo. La maggior parte degli uomini illustri ne sono stati vittime.
Come caratterizza personaggi come Pericle e Alcibiade?
Pericle e Alcibiade come gli altri uomini politici ateniesi, le cui vite conosciamo attraverso Plutarco, sono stati i motori e gli attori della vita sociale. Attori perché hanno diretto i destini della società in più campi: come strateghi hanno guidato le loro truppe durante le guerre, come magistrati hanno reso esecutive le decisioni delle assemblee. Motori della vita politica ateniese perché su loro iniziativa vengono stabilite nuove leggi, sono costruiti monumenti, sono condotte ambasciate presso altre città. Ma essi sono anche i motori della vita economica: proprietari fondiari e possessori di fabbriche artigianali o di miniere, impiegano numerosi schiavi e fanno anche lavorare uomini liberi contribuendo a creare la ricchezza della città. Nella vita sociale appaiono spesso come uomini capaci di unire la comunità civica, darle uno scopo, ma anche di distrarla con feste e banchetti.
E' possibile stabilire con quale occhio la gente comune guarda alle élites della classe dirigente cittadina?
Il modo con cui il popolo considera le sue élites è difficile a comprendersi. Possediamo solo pochi rilievi che giungono dal demo stesso. L’impressione è che il consenso tra popolo ed élites resta finché i dirigenti rispettano i valori comuni della città. Se derogano ai suoi valori diventano oggetto di critica. Un buon osservatore del rapporto fra dirigenti e l’insieme dei cittadini è il poeta comico Aristofane. Egli mette in scena nelle sue pièces tutti gli aspetti criticabili delle élites, non esitando a farne degli individui corrotti, vili e dei demagoghi. Ma il suo fine è quello di far ridere e molto insiste su questo aspetto. Gli storici attuali tendono piuttosto a pensare che durante il V secolo si sia stabilito un buon equilibrio tra i cittadini e i loro governanti, il quale ha consentito alla città di evitare turbolenze maggiori all’interno e proseguire così una politica egemonica all’estero. 
I migliori di Atene - Laterza, pag. 218  20,00
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La serata Plata alle Follie

Pgn Feste

La serata Plata alle Follie Foto

Il dolce e delicato "Equilibrio delle arti": Fabrizio Effedueotto fotografa Alexandrina Calancea

Fotografia parma

Il dolce "Equilibrio delle arti": Alexandrina sul palco Foto

Juve, nuovo logo. Scoppia l'ironia sul web

calcio e risate

Juve, nuovo logo. Scoppia l'ironia sul web Gallery

1commento

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Velluto rosso

VELLUTO ROSSO 

Prosa e Lirica, risate e emozioni a teatro: il meglio della settimana

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Tragedia di Cascinapiano: il sindaco di Langhirano: "chieste le strisce pedonali"

Incidente

Un mazzo di fiori sul banco: così gli amici hanno ricordato Filippo in classe Video

Il sindaco di Langhirano: "Già chieste le strisce pedonali alla Provincia"

1commento

Tragedia

Filippo, una classe in lacrime. E quella pagella che non vedrà mai

IL FATTO DEL GIORNO

La morte di Filippo: oltre al dolore, la rabbia per i mancati interventi per la sicurezza Video

Terremoto

Vigili del fuoco e volontari di Parma pronti a partire per l'Italia centrale Video

tg parma

A Parma dai figli, arrestato latitante siciliano che deve scontare 15 anni

incidente

Incidente sul lavoro a Noceto: grave un camionista

Il caso

Il Tar dà ragione a Medesano: sì alla farmacia a Ramiola

tribunale

Molestò operaia durante la campagna del pomodoro: condannato caporeparto

BASILICAGOIANO

Omicidio Habassi: Del Vasto capace di intendere e volere

tg parma

Greci, dai Nuovi consumatori alla candidatura alle comunali Video

3commenti

Calciomercato

Matteo Guazzo-Modena: salta tutto

Niente intesa sull'ingaggio, tegola per il mercato del Parma che ora ha un over di troppo.

polizia

Mostrava un coltello ai passanti in via Mazzini: denunciato Alongi

16commenti

tg parma

Salso, i rapinatori minacciano un bimbo con un coltello Video

1commento

Fotografia

Parma di Badignana: la cascata

Lutto

Quattrocchi, ristoratore e gentiluomo

Allarme

Sorbolo, argini groviera per le nutrie

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Le follie del nuovo bigottismo

3commenti

CHICHIBIO

"Officina alimentare dedicata"

di Chichibio

ITALIA/MONDO

Italia centrale

Terremoto e neve: un cadavere sotto le macerie di una stalla

PADOVA

Orge in canonica con 9 donne: prete nei guai

SOCIETA'

AGENDA DELL'AUTO

Bollo auto, ecco cosa bisogna sapere

PERSONAGGI

Addio a Piacentini, playboy mito della Costa Azzurra anni '60

SPORT

lega pro

Il portiere Frattali è del Parma

Australian Open

Eugenie Bouchard fra tennis e scatti sexy Foto

MOTORI

ALFA ROMEO

Stelvio, ci siamo. Il Suv è già ordinabile Foto

PROVA SU STRADA

Peugeot 2008, per chi non si accontenta