10°

20°

Arte-Cultura

Il Regio in crisi? Niente di nuovo

Il Regio in crisi? Niente di nuovo
Ricevi gratis le news
0

Egidio Bandini

Non è per citare Giovanbattista Vico, che scrisse dei «corsi e ricorsi» della storia, ma, leggendo in queste ultime settimane delle tribolazioni che sta attraversando il Teatro Regio, fra proteste di artisti e maestranze, soci che abbandonano la Fondazione e difficoltà nel riuscire a far quadrare un cerchio il cui raggio sembra inafferrabile, tornano alla mente due vignette  di Giovannino Guareschi, realizzate nel 1929 per «La Voce di Parma» e riguardanti proprio la situazione del Teatro Regio. Scrive Guareschi il 4 novembre del ’29 con al firma «Michelaccio»: «Novembre necroforo trasforma la città in un grande cimitero e lumini, tenui lumicini da morto, sembrano le fiaccole che brillano nei giorni di festa al palazzo del Comune e i due angeli che, dal frontone del Regio ostentano le loro corone e le loro trombe, hanno le stesse movenze degli angeli scolpiti sulle lapidi funerarie. E il confronto calza perché quest’anno (disperazione degli artisti più o meno lirici) il nostro Regio dormirà forse un sonno di morte e, mors tua vita mea, ne pregustano le gioie i mariti liberati dall’incubo delle première, parola questa francese perciò ambigua, traducibile solo coll’immagine di una signora della buona società che, con un’arma in pugno, prega il consorte di comprarle un abito nuovo». Insomma, non è che anche allora, proprio in occasione delle celebrazioni per il centenario della inaugurazione, il Regio navigasse in acque tranquille. E non era la prima volta: si legge infatti nell’introduzione curata dalla «Casa della Musica» al manoscritto «Dietro il Sipario. Memorie e appunti del Segretario della Commissione Giulio Ferrarini...» che immediatamente dopo l’Unità d’Italia per Parma «il  non essere più capitale, con tutti i vantaggi che la presenza di una corte poteva portare all’economia, ma certo anche alla cultura di una città di piccole dimensioni, gettò Parma in una crisi che non riuscì e non volle mai completamente superare. D’altra parte lo stato italiano non fu, né forse poteva essere altrimenti con una realtà provinciale come la nostra, in quegli anni di aspre polemiche politiche e di necessario rigore finanziario, molto tenero. La soppressione dell’Orchestra nel 1875 è una delle date cruciali per la cultura musicale della città e concludeva un’agonia che durava dal 1862; nel 1868 lo Stato passava al Comune il Teatro Regio». Non sembra di leggere uno degli articoli di cronaca di questi ultimi giorni? La rappresentazione più caustica, e speriamo non altrettanto attuale, della situazione del nostro Teatro, è quella che fa Guareschi nelle vignette che vedete qui a lato accompagnate dalle didascalie in rima, tanto in uso in quegli anni. Guareschi che si rivela, già da allora (aveva 21 anni), un attentissimo osservatore dei fatti della città, ma soprattutto mette a nudo il rimpianto che gli deriva dal grandissimo amore per Parma: un amore che resiste al tempo, alle crisi e alle stagioni. L’unico dubbio che rimane a Giovannino è che l’amore per Parma e per il Regio resista agli uomini. D’altronde era proprio Giovanbattista Vico a spiegare che i «corsi e ricorsi» non significano che la storia semplicemente si ripeta: significano che l’uomo è sempre uguale a sé stesso, pur nei mutamenti delle situazioni che si trova ad affrontare. Nel 1929 la stagione lirica al Regio, allora intitolata al carnevale si fece: Lohengrin, Guglielmo Tell, Manon, Turandot e Il Trovatore per il centenario del Teatro. Cinque opere nonostante la crisi. Sembra ieri, ma è oggi. Parma e il Regio ce la faranno.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Pallavolo

Volley Usa

Salvataggio alla Mila e Shiro: Autumn diventa una star Video

 Il rapper parmense Chrysma in radio con il nuovo singolo "La prima volta"

musica

Il rapper parmense Chrysma in radio con "La prima volta" Video

14-0 e calcetto finisce in rissa, squadra denunciata

torino

14-0 e il calcetto finisce in rissa, squadra denunciata

Notiziepiùlette

Ultime notizie

L'autunnale torta di riso e verze

LA PEPPA

La ricetta L'autunnale torta di riso e verze

Lealtrenotizie

Maxi inchiesta anti-evasione, sequestrata la pizzeria «Arte&Gusto»

VIA EMILIA EST

Maxi inchiesta anti-evasione, sequestrata la pizzeria «Arte&Gusto»

VIANINO

Furto all'alba nel supermercato

Vandalismo

Strage di gomme in borgo Gazzola

RUGBY

Minozzi e Giammarioli, «gemelli» azzurri

COMUNE

Carte d'identità elettroniche, il trasporto per anziani e disabili

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma! x

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

2commenti

Oltretorrente

«Ci riprendiamo il nostro quartiere: yoga in strada e biciclettate»

Appennino

Transumanza, lezione tra i monti per gli studenti del Bocchialini

FONTANELLATO

Riapre il box della torta fritta

ambiente

Piove ma a Parma le Pm 10 restano alte: misure d'emergenza fino a giovedì

4commenti

tegola parma

Ceravolo, lesione dell'adduttore: sarà operato?

1commento

Appello

La mamma di Tommy: "Alessi deve rimanere dentro, devono pagare" Video

1commento

sorbolo

Pedone investito nella notte in via Mantova: muore un 60enne

La vittima è Asani Memedali, macedone, da anni residente in paese

Soccorso Alpino

L'addio a Davide Tronconi: camera ardente a Castelnovo Monti, funerale a Cerreto Alpi

La famiglia chiede di non donare fiori ma offerte per il Saer

anteprima gazzetta

Evasione e soldi all'estero: ancora Parma nel mirino Video

POLIZIA

"Spaccata" alla concessionaria 'Philosophy': rubate tre moto

Bottino di circa 40mila euro

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Renzi contro tutti. Pd lacerato verso il voto

di Stefano Pileri

CHICHIBIO

«Trattoria Ferrari da Cecchino», la tradizione continua

di Chichibio

ITALIA/MONDO

lazio-roma

Vergogna nel mondo ultrà: insulti razzisti con Anna Frank Gallery

INCIDENTE

Tragedia nel Savonese: vuole sparare a un cinghiale ma uccide un fungaiolo

2commenti

SPORT

serie b

Le pagelle in dialetto

calcio

Modificato lo statuto di serie B: cambia l'elezione del presidente

SOCIETA'

social

Ecco come rubano una bici (in 40 secondi) Video

1commento

VAL D'ENZA

San Simone: tre giorni di fiera a Montecchio Il programma

MOTORI

CITYCAR

Toyota Aygo, la limited edition X-Cite

MINI SUV

Hyundai Kona, al lancio prezzi da 14.950 euro