21°

31°

Arte-Cultura

"L'Europa? E' una comunità unita... dal vino": Philippe Daverio a Colorno, fra cultura e ironia

"L'Europa? E' una comunità unita... dal vino": Philippe Daverio a Colorno, fra cultura e ironia
Ricevi gratis le news
1

Andrea Violi

La Reggia di Colorno è stata ferita dal terremoto di maggio. Ma altre ferite profonde vengono da più lontano: con linguaggio chiaro e una sottile ironia, è Philippe Daverio a spiegare quali sono. Ai tempi del Ducato, la Reggia di Colorno era ricca di opere d’arte, che sono andate perse: dopo il 1870 sono finite nei palazzi romani. Dopo la breccia di Porta Pia e la presa di Roma, “il Papa fa i bagagli e porta tutto in Vaticano. Il re diventa come un prigioniero al Quirinale. E siccome il Quirinale è vuoto, si decide di riarredarlo con la roba disponibile. Alcune delle parti più belle di Colorno sono al Quirinale, come le opere con le scritte in francese, lingua che qui era di moda e a Roma no. In seguito la Reggia è diventata un manicomio. È la storia d’Italia! In effetti il Paese è diventato un manicomio…”.
Philippe Daverio è critico, docente, direttore di “Art e Dossier” e conduttore di famose trasmissioni culturali come “Passepartout” sulla Rai. Ieri sera ha catturato l’attenzione di un folto pubblico a Colorno. Nella Reggia, ha parlato di “Verità, fede e valori” in un evento organizzato dalla Cassa Rurale e Artigiana di Rivarolo Mantovano, che così ha festeggiato i cent’anni di attività.

Colorno, ore 21,45. Il pubblico aspetta da tempo. La sala del trono non basta a contenere il pubblico, che in altre quattro sale può seguire il discorso grazie ad alcuni schermi. C’è chi si lamenta per il poco spazio ma d’altronde Daverio è un personaggio noto e apprezzato.
Dopo gli onori di casa di Comune, Provincia e Bcc, microfono a Daverio, finalmente: fa un excursus fra storia e costume, spiegando il concetto di bellezza. E rivelando cos’è che, secondo lui, può davvero cambiare il Paese: una “rivoluzione degli educati”.
Lo stile di Philippe Daverio è coinvolgente: sa parlare in modo facile di arte, filosofia e storia; cita aneddoti e fa sorridere con un pizzico d’ironia. L'ospite ragiona sulla voglia di cambiamento che oggi ha il nostro Paese e ricorda la famosa frase "La bellezza salverà il mondo": “Può avere un senso ma bisogna capire che cos’è il bello”. La risposta sembra ovvia. Invece è il contrario: “Probabilmente il bello non esiste - fa notare il professore -. Esistono le cose condivise, che di solito hanno un nome uguale per tutti”. Nelle lingue europee l’orologio ha tanti nomi, così come il pane. “L’unica che ci unisce curiosamente è la parola vino, perché ci unisce la cultura cristiana: il vino serve per la messa, dall’Occidente alla Russia. Quindi l’Europa è una comunità fondata sul vino”. Ecco che l’ironia torna a dare un tocco di leggerezza alla conferenza.
Daverio prosegue con varie citazioni, spiegando che in fondo “bello” è un concetto relativo: cambia nei secoli, anzi nel corso di un secolo muta più volte. Basti pensare che nel dopoguerra è più apprezzata la donna maggiorata, poi quando l’economia migliora va di moda la magrissima Twiggy. Lo stesso vale per altri campi: “Non amiamo più una certa urbanistica che piaceva ai nostri genitori, che ha formato le più brutte periferie del mondo”.
In conclusione: oggi forse gli italiani stanno cercando di fare un nuovo patto sociale. “Probabilmente lo faremmo contro la volgarità. Potrebbe essere la rivoluzione degli educati. E allora la rivoluzione del bello che salva il mondo avrebbe due piedi per camminare”.

Altre notizie sulla Gazzetta di Parma in edicola venerdì 28 settembre

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Giuio

    28 Settembre @ 09.18

    Grande Philippe ! Uomo di elevato intelletto e raffinato critico, ma mi spiace contraddirti: l'Europa è Unita forzatamente dalle banche e dalle mulitnazional e dai loro introiti.

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Polvergeist, un "corto" parmigiano al Festival di Venezia

tg parma

Polvergeist, un "corto" parmigiano al Festival di Venezia Video

Nuda in giro per Bologna: individuata e super-multa

SOCIAL

Bologna, la ragazza che passeggiava nuda rivela: "E' un esperimento sociale" Video

2commenti

"Vietato annoiarsi" a Bedonia: foto dalla piscina

PISCINe 

"Vietato annoiarsi" a Bedonia Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Ferragosto di una volta: Parma deserta nel 1988

TG PARMA

Come eravamo: Parma deserta nel Ferragosto del 1988 Video

2commenti

Lealtrenotizie

«Eravamo lì 40 minuti prima dell'inferno»

PARMIGIANI A BARCELLONA

«Eravamo lì 40 minuti prima dell'inferno»

Testimonianze

Parmigiani a Barcellona: «Abbiamo visto tanta solidarietà tra la gente»

La testimonianza

«Io, molestata da un maniaco al Campus»

Escursionismo

Rifugi, quelle case dove abita la natura

Varano Melegari

La Polisportiva Varanese si tinge di Milan

Amichevole

Parma e Empoli non si fanno male

Lutto

Morto Maurizio Carra

Teatro

E' morta l'attrice Tania Rochetta

tg parma

Barcellona colpita dall'Isis, la testimonianza di una parmigiana Video

amichevole

Finisce uno a uno la sfida fra Parma e Empoli

Al Tardini segna Evacuo su rigore. Risponde Donnarumma

METEO

Temporali, vento e caldo domani in Emilia-Romagna

Le previsioni per il Parmense

carabinieri

Arrestate tre rom: così fecero bottino al Famila di Salso Il video

10commenti

ANTEPRIMA GAZZETTA

Barcellona, i testimoni parmigiani raccontano l'orrore

Il vicecaporedattore Stefano Pileri anticipa i servizi della Gazzetta di domani

via bixio

Entra di notte al bar e fa bottino: arrestato grazie a un passante

PASIMAFI

Scandalo sanità, no alla libertà per Fanelli

1commento

fontevivo

Nuovo guasto e allagamenti, il sindaco Fiazza: "Chiederemo risarcimento" Video

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Che cosa resta dei nostri amori

di Michele Brambilla

2commenti

CHICHIBIO

«Osteria dl’Andrea», cucina casalinga della tradizione

di Chichibio

ITALIA/MONDO

barcellona

Due italiani tra le vittime. Bruno ucciso per proteggere i figli. Caccia a Moussa

Turku

Attacco in Finlandia: un morto e 8 feriti

SPORT

Incidenti stradali

Ritirata patente al calciatore Kabashi

Calciomercato

Telenovela Kalinic, l'ultima puntata è incredibile

SOCIETA'

gazzareporter

Limiti di velocità... al Parco Ducale Foto

MINISTERO

Niente nido e scuola dell'infanzia per i bimbi non vaccinati

2commenti

MOTORI

VACANZE

Attenzione a come caricate i bagagli: si rischiano punti patente

MERCATO

Bmw Italia, 2000 euro per la permuta di diesel Euro4 e precedenti