10°

22°

Arte-Cultura

Il racconto della domenica - Dialogo tra due amiche

Ricevi gratis le news
0

 Marta Silvi Bergamaschi

«Era un luogo inimmaginabile -   mormorò Liliana. Parlava con una dolce lentezza: pareva volesse raccogliere le parole da una interiorità lontanissima, incontaminata -. Pini immensi, un tetto verde sotto cui le dune s’adagiavano pigre davanti alle casette dei pescatori: basse, bianche, con finestrelle fiorite, orti rigogliosi e le reti che asciugavano al sole. Il mare ospitava i villeggianti che, in verità, erano pochi. Poi arrivavamo noi da città lontane, proprietari delle villette che, silenti, riposavano nella vasta pineta, accanto alle bianche casette». «Insomma - disse Daniela - tutto un altro mondo». «Veramente - rispose Liliana -, un mondo da rimpiangere». «E il progresso?»  chiese quasi a se stessa Daniela. 
«Il progresso è importante - rispose Liliana -, ma deve rispettare la natura. Il paesaggio è deturpato da orribili alberghi costruiti sulla spiaggia, da condomini che vorrebbero essere originali e rubano il sole ai pochi villeggianti. E’ l’improvvisazione che infastidisce e, in verità, suscita anche una senso di stupore. Ma come hanno fatto molti romagnoli a trovarsi da contadini, albergatori, da poveri, ricchi in un lasso di tempo così breve?». «L’intelligenza (pragmatica, speculativa, non certo pascoliana) l’intelligenza vivissima e la voglia intensa di lavorare. Sì, l’intelligenza, non guidata però dalla cultura. Il desiderio di ricchezza affascina e distrugge sempre qualcosa. Guarda ora i boschi che bruciano. E’ uno spettacolo angosciante, tristissimo. Demenziale avidità. Le case rendono: scivolano da progetti edili (benevolmente accolti dal “Potere”) chissà quante “stecche”. Le piante ci danno la vita: se non ci fossero moriremmo. Lo capisci? -  disse Daniela. – mi sono venute alla mente parole di cui non ricordo l’autore “Il progresso abbandonato a se stesso è un barroccino senza martinicca, attaccato a un puledro lungo una ripida china”. L’uomo si autodistrugge. Le piante sono un dono impareggiabile: le radici stringono la terra in un abbraccio prezioso che evita le frane, le foglie ci danno ossigeno. E i frutti e il legno da ardere e da costruire i mobili (qualche falegname ancora esiste). E la loro insuperabile bellezza?». Parlavano le due amiche di un tratto di Mare Adriatico romagnolo ch’era stato anni addietro davvero un luogo pascoliano: le dune, affascinanti collinette ricoperte a volte di erba, gli antichi pini con i loro tanti aghi pettinavano il vento: e il mare. Un mare immobile e sfolgorante, con il suo riso azzurro e i suoi brividi di seta. Liliana e Daniela si sentirono invase di nostalgia e di ricordi.
 «I ricordi - disse Daniela - sono la nostra ricchezza e la nostra sofferenza». «E’ così, cambia il mondo. E a noi, che giovani più non siamo, pare di vivere due vite troppo diverse l’una dall’altra. Fu scelto questo tratto di terra verde sul mare, subito dopo Bellaria, da una borghesia aperta e da una vera, democratica aristocrazia: era intenzione creare un luogo di bellezza e di cultura. Anche tuo padre, oltre ad essere un importante ufficiale dei Carabinieri, era conte. E ha fatto costruire la casetta che ancora abiti d’estate e che penso sia la tua autentica dimora». 
«E’ vero -  continuò Daniela -  i proprietari delle villette erano veramente amici dei pescatori: veri amici, senza nessun paternalismo. Mio padre, quando poteva, andava con loro a pescare: tornava sereno con alcuni pesci che regolarmente comprava dai suoi amici. Andava, ma pescare sapeva ben poco». «Stiamo parlando di un mondo così diverso da quello in cui siamo immerse oggi - interloquì Liliana -, che veramente penso: sono, i nostri, soltanto ricordi adolescenti, sogni lontani? Quella pineta immensa con un laghetto tra le dune, la miseria e l’agiatezza che si davano amichevolmente la mano, sono fantasie nostre o sono verità» concluse perplessa Liliana. 
«Sono verità, non dubitare. Ma i nostri amici romagnoli, sempre cordiali e ospitali, tra brutture forse inevitabili, hanno dato inizio a un industria turistica importantissima per l’Italia. Certo, sarebbe occorso più rispetto e più cultura e, forse, meno evasione fiscale. Comunque qui si ha voglia di lavorare. E non c’è solo il mare. L’interno offre paesi antichi curatissimi. No, non lamentiamoci, sarebbe veramente ingiusto». «A giorni lasceremo il mare che, guardalo: è grigio-turchino a piccole crespe saltellanti, come la pelle percorsa da brividi lieti. Mia cara Daniela, lo rivedremo tra un anno» disse Liliana.  «Ora è obbligo dire: speriamo -  rispose ridendo Daniela - per “scaramanzia”: l’antica parola di cui non ho mai capito fino in fondo il significato». 
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Paolo Schianchi a Tu si que vales

Tú sí que vales

Le mani e le 49 corde di Paolo Schianchi incantano su Canale 5 Video

La Coppa Cobram è arrivata anche a San Polo

COME FANTOZZI

La Coppa Cobram è arrivata anche a San Polo Foto

Andrea Spigaroli

Andrea Spigaroli

MUSICA

X Factor, il parmigiano Andrea Spigaroli va avanti (Con polemica)

4commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Cattani, imprenditore illuminato e professore ad honorem

UNIVERSITA'

Cattani, imprenditore illuminato e professore ad honorem

di Katia Golini

Lealtrenotizie

Solomon lascia il carcere. Il consulente del pm: «Folle e socialmente pericoloso»

DUPLICE OMICIDIO

Solomon lascia il carcere. Il consulente del pm: «Folle e socialmente pericoloso»

mafia

Riina non sta bene, non si può muovere dall'ospedale di Parma: slitta il processo

Carcere Parma, per motivi salute no trasferimento da ospedale

Blitz

Controlli affitti: arrestato un 41enne

1commento

Via Trento

La rivolta dei residenti contro l'open shop

4commenti

Trasporto pubblico

Autobus: accolto dal Tar il ricorso Tep

3commenti

elezione del segretario

Pd , 19 congressi su 51: testa a testa Cesari (229 voti) Moroni (223)

inquinamento

Bollino rosso al nord, 24 città "fuorilegge" per smog. Anche Parma

Legambiente, Torino maglia nera. E a Milano prime misure traffico

4commenti

La storia

«I miei 41 anni da medico tra i monti del Nevianese»

1commento

Inchiesta

I ragazzi a scuola da soli? tutti d'accordo

CONCORSO

Il gatto più bello di Parma: oggi alle 16 il finalista del gruppo 8

Lutto

Neviano piange il sarto Daniele Mazza: vestì tutto il paese

Fidenza

I ladri si ripresentano alla Pinko

serie B

Sondaggio: momento "opaco" del Parma, dove migliorare?

5commenti

Dramma

Tragica maratona, muore 49enne di Polignano Video

L'esperto: "Non sottovalutare i campanelli di allarme" (Video)

Tg Parma

Via Langhirano: 16enne a piedi travolta da un'auto, è al Maggiore Video

Parco Bizzozero

Donna presa a pugni dai tifosi pescaresi

5commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

NOSTRE INIZIATIVE

Con la Gazzetta lo speciale Salute e benessere

EDITORIALE

La stretta di mano che va oltre la retorica

di Patrizia Ginepri

2commenti

ITALIA/MONDO

giallo

Ritrovata Dafne Di Scipio, la ventenne scomparsa a Varese

iraq

Kirkuk, Trump: "Non ci schieriamo, non dovevamo stare lì"

SPORT

prossimo avversario

Posticipo del lunedì: Entella-Empoli 2-3

Indonesia

Portiere muore dopo scontro in campo Video choc

SOCIETA'

meteo

Ophelia (polveri del Sahara) colora di rosso Londra e l'Inghilterra

tg parma

Gattile: ecco il corso per volontari

MOTORI

LA NOVITA'

Kia Stonic, debutta il nuovo «urban crossover»

EMISSIONI

Slovenia, dal 2030 stop ad auto benzina o diesel