17°

32°

Arte-Cultura

La ragazza che amava i libri: Cecilia, professione editore

La ragazza che amava i libri: Cecilia, professione editore
3

Margherita Portelli

Decidere di diventare imprenditrice in tempo di crisi è di per sé un atto di coraggio. Scegliere di misurarsi con un settore tra i più sofferenti, come quello della cultura, poi, è oltremodo ardimentoso.
 Ma farlo a 34 anni, spiega tutto. E le ragioni si traducono in una sola parola: passione. 
Fatto sta che la giovane editrice Cecilia Mutti, parmigiana doc che poco più di un anno fa ha rilevato la storica Libreria Editrice Berti di Piacenza, trasformandola nella Nuova Editrice Berti, può ora contare su un aumento degli ordini del 119%. E lo dice con un sorriso che non necessita di ulteriori commenti. Laureata in Lingue e letterature straniere all’Università di Parma, Cecilia ha lavorato per alcuni anni in diverse case editrici del territorio, per poi darsi da fare come traduttrice freelance.
 «L’anno scorso si è presentata questa opportunità - racconta circondata dai suoi piccoli volumi -: la Berti, a Piacenza dal 1980, era gestita da quello che oggi è il sindaco della città, il quale aveva sempre meno tempo da dedicare alla casa editrice. Così nel settembre 2011 ho costituito la società, e, svincolata dalla libreria, ho iniziato a intraprendere scelte editoriali autonome, seguendo percorsi indipendenti e poco battuti. La Nuova Editrice Berti distribuisce in tutta Italia, e in un anno gli ordini sono più che raddoppiati».
 Pur avendo mantenuto due collane che si rifanno all’originale vocazione della Libreria Editrice Berti, saggistica di classici del pensiero cristiano, e filosofia e sociologia contemporanea, Cecilia ha iniziato a dare alle stampe titoli di narrativa di grandi autori classici: da Virginia Woolf a Mark Twain, da Hanry James a Francis Scott Fitzgerald.
 «Si tratta spesso di racconti inediti, o chicche andate fuori catalogo - continua -. Abbiamo dato ai classici un formato pocket, per non “spaventare i lettori”, e li abbiamo arricchiti con una veste grafica attuale». 
Ci sono collane di noir «vintage», libri di cucina ricchi di giochi grafici e carte particolarissime, e manuali (dalla scuola materna alla coltivazione delle erbe in vaso).
 «Per partire ci è voluto coraggio, certo, ma ho fatto un’attenta valutazione delle garanzie su cui potevo contare, data la storia della Berti, e credo che questo primo anno mi abbia dimostrato che puntando sulla qualità, il risultato poi arriva - spiega la Mutti -. È importante distinguersi, proporre qualcosa di diverso, e sapersi mettere alla prova. Io ho imparato a gestire la contabilità, e all’inizio ho anche tradotto io, invece di avvalermi di collaboratori. Seguire la filiera del libro, dall’idea alla stampa, è entusiasmante».  Da qui alla fine dell’anno, lo scaffale della Berti arriverà a conteggiare circa venti nuovi libri editi dalla giovane parmigiana.
Insomma, un successo.
 Per chi fosse curioso di sfogliare, i libri della Nuova Editrice Berti sono in esposizione a «Il segreto dei nobili» di strada Collegio dei nobili, e in vendita nelle principali librerie della città.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • bruno ambrosi

    01 Aprile @ 07.53

    cerco La foresta di pietra di michela dazzi Nuova Editrice Berti

    Rispondi

  • bruno ambrosi

    28 Marzo @ 07.55

    cara Cecilia sono ancora Bruno Ambrosi, master alla Statale di Milano Sesto san Giovanni, ti ho scritto più volte per poter trovare in qualche libreria milanese il vostro libro La foresta di pietra della Dazzi perchè vorrei far fare una ricerca ai miei ragazzi del Master. La scelta di occuparti delle persecuzioni che sono avvente e ancora accadono nel nostro mondo mi sembra quanto mai opportuna oggi. Mi complimento per il tuo coraggio perchè si tratta di un libro che ha da insegnare ai nostri ragazzi tragedie che si tende a dimenticare: come la deportazione degli schiavbi, la storia degli armeni, la shoa, la cecità nei confronti degli ultimi nonchè la tortura che si pratica nella nostra ignorante indifferenza. Se sei interessata potrei anche fare una presentazione alla Feltrinelli di Milano. ciao bruno

    Rispondi

  • bruno ambrosi

    15 Febbraio @ 06.10

    Cara Cecilia, ci congratuliamo con te perchè ci vuole molto coraggio in questo momento di grande crisi a volere portare avanti un progetto culturale, BRAVA!\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\r\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\nSono a scriverti perchè hai editato un libro che non andrebbe abbandonato\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\r\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\nLa foresta di pietra di Michela Dazzi affronta temi che sono di grande attualità in quei mondi delle persone oneste che esitono e saranno emergenti nella marna che vorrebbe avvolgerci . Dazzi è stata giornalista e inviato speciale Rai, assunta per vertenza sindacale si è dimissionata per motivi politici, ha pubblicato altri romanzi e libri di poesia sempre partendo dalle sue esperienze di lavoro e dai suoi studi, Credo si potrebbe distribuire il libro nelle librerie e alla stampa e organizzare una presentazione. GRAZIE bruno

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Glamour e sensualità per il red carpet di Twin Peaks

Cannes

Glamour e sensualità per il red carpet di Twin Peaks - Gallery

La domenica pomeriggio al Colle San Giuseppe

FESTE

Un pomeriggio al Colle... foto

Il pallone di Totti ce l'ha Thomas: "Non lo vendo, è sacro"

la storia

Il pallone di Totti ce l'ha Thomas: "Non lo vendo, è sacro" Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Nove telegiornaliste che bucano il piccolo schermo - Laura Chimenti

L'INDISCRETO

Nove telegiornaliste che bucano il piccolo schermo

di Vanni Buttasi

Lealtrenotizie

Nuova razzia in palestra. I ladri ripuliscono la Magik

DOPO IL PALACITI

Nuova razzia in palestra. I ladri ripuliscono la Magik

SALA BAGANZA

Investito sulle strisce: gravissimo

1commento

SORBOLO

Scoperti i ragazzi che «giocano» a buttarsi sotto auto e treno

VIA ALEOTTI

69enne travolto da un pirata

università

Lo sfogo di Gallese: "Ecco l'ultimo paradosso del Miur: escludere i migliori"

BASEBALL

Davide, il fuoriclasse che non dimenticheremo mai

VIA TOSCANA

Bertolucci, rubata una bici al giorno. E le telecamere?

1commento

RUGBY

Gavazzi, «ultimatum» alle Zebre

MUSICA

Il dj Luca Giudici: «Sarò al fianco di Clementino»

play-off

Lucchese (mercoledì): oltre 6mila biglietti venduti

Problemi on line, Majo: "Fisiologico quando c'è richiesta". Per il ritorno a Lucca: prevendita nella sede del Centro di Coordinamento

1commento

VIA BUDELLUNGO

Prima l'incidente, poi la lite e la "fuga" con il trattore: condannato agricoltore

1commento

Parma

Una lettrice: "Stazione, un uomo nudo nel piazzale ma nessuno interviene"

37commenti

PARMA

Ruba una borsetta nella chiesa dell'Annunziata: inseguita e bloccata 56enne parmigiana Video

1commento

San Leonardo

Al matrimonio arrivano i carabinieri

Via Amendola: i pusher si allontanano, gli invitati restano. E si arrabbiano

18commenti

baseball in lutto

Lo sport di Parma piange Davide Bassi

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma!

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

La balla dei soldi pubblici ai giornali

di Michele Brambilla

5commenti

EDITORIALE

La nostra vita blindata nell'epoca della paura

di Filiberto Molossi

ITALIA/MONDO

TORINO

Neonato abbandonato in strada, muore in ospedale

modena

Sniffano la "droga del diavolo" a una festa, due 30enni in coma

1commento

SOCIETA'

panama

E' morto Noriega, ex dittatore-presidente

Personaggio

Il pilota Leonardi: «Il rally mi ha salvato dal tumore»

SPORT

calciomercato

Voci dalla Liguria: "Faggiano in pole per il dg dello Spezia"

ROMA

L'addio di Totti, il capitano in lacrime abbraccia i figli: "Starei qui altri 25 anni" Foto

MOTORI

Volkswagen

Golf, è l'ora della variante a metano

motori

BMW Serie 8, a Villa d'Este il concept della futura generazione