17°

Arte-Cultura

Le Feste Costantiniane del 1912

Le Feste Costantiniane del 1912
0

Don Walter Dall'Aglio

Si celebra in questi giorni l’anniversario di un evento storico molto importante. Son trascorsi 1700 anni dal famoso    "Editto di Milano" dell’imperatore Costantino il grande dopo la vittoria a ponte Milvio contro Massenzio del 312 d.C. con cui veniva concessa la libertà di seguire la religione preferita. Iniziava un periodo di "tolleranza" e i cristiani potevano finalmente uscire dalle catacombe e costruire Le basiliche per raccogliere il popolo di Dio, adorare e pregare pubblicamente. Al Palazzo Reale di Milano viene inaugurata, giovedì 25 ottobre, la mostra dal titolo icastico e conciso: «Costantino 313 d.C». Resterà aperta fino al 17 marzo 2013 ed è stata ideata ed organizzata dal Museo Diocesano di Milano. Da Milano le cinque sezioni storiche, artistiche, giuridiche e sociali della mostra saranno trasferite a Roma nelle sedi del Colosseo e della Curia Julia a partire dal 23 marzo. L’Editto di Milano verrà celebrato anche ad Aquileia.  Noi parmigiani siamo interessati a questo anniversario per un duplice motivo. In primis, è operante in Parma, da oltre tre secoli, il benemerito S.a.i. Ordine Costantiniano di San Giorgio, che alla figura storica di Costantino s'ispira, e che nell’ambito della storia locale, della cultura, della solidarietà assistenziale e della fede cristiana realizza le finalità istituzionali che lo rendono prezioso alla cittadinanza. Secondariamente, la celebrazione di questo evento storico venne realizzata qui a Parma nel giugno 1912-- cioè un secolo fa -  dal Santo Vescovo Guido Maria Conforti, che coinvolgeva tutta la Diocesi e invitava personalità straordinarie a commentare i vari aspetti e le conseguenze dell’Editto di Milano. Veniva invitato anche il cardinale di Milano Andrea Carlo Ferrari a celebrare nella nostra Cattedrale una solenne Messa Pontificale con omelia sul significato religioso e storico dell’Editto di Milano. L'invito alla Diocesi di Parma per la celebrazione delle Feste Costantiniane - in ricordo dell'imperatore che la notte prima della battaglia di Ponte Milvio ebbe la visione della croce come simbolo della vittoria con l'iscrizione «In hoc signo vinces - venne fatto dall’arcivescovo Conforti nel discorso di apertura del primo Congresso Catechistico Diocesano con le seguenti parole: «Tutto il mondo cattolico è stato preso da un sentimento di nobile entusiasmo all’invito del Vicario di Cristo di celebrare nel corrente anno il XVI Centenario dell’editto di pace concesso alla Chiesa. Noi pure abbiamo sentito questo santo entusiasmo e ci siamo proposti di commemorare il lieto evento colla maggiore solennità possibile.  ... Per questo abbiamo invitato per domenica prossima a concludere il nostro Congresso Catechistico Diocesano e l’anniversario del Decreto di Milano il venerato Arcivescovo, Cardinale Andrea Carlo Ferrari». L'evento storico venne celebrato nella diocesi con una partecipazione numerosa e fervente, non solo alla Messa Pontificale della domenica, ma anche agli incontri predisposti per tutta la cittadinanza nella settimana precedente sui temi: «Dalle Catacombe a Costantino», «Vittorie Antiche e Lotte Moderne», «Costantino e L’Editto di Milano».
Il fervore fu tale che il cronista della «Gazzetta di Parma» di allora intitolava il suo servizio «Feste Costantiniane». Lo stesso giornalista riferiva che alla sera, nel grande coro di Sant'Alessandro, venivano proiettati interessanti films, quali «La Passione di Cristo» (cinque atti a colore, riuscitissimo), «Pio X, San Pietro e Il Vaticano», e il «Pellegrinaggio a Lourdes» (dal vivo).
Ecco perché, in coincidenza con questa data storica, ci pare interessante pubblicare qualche  passaggio  dell’omelia del cardinale Ferrari, ritenendola ancora di straordinaria attualità: «Andando verso Gerusalemme il Divin Salvatore prese in disparte i dodici discepoli e disse loro: "Ecco noi ascendiamo a Gerusalemme: Il Figlio dell’uomo sarà dato in mano dei Principi, dei Sacerdoti e degli Scribi e lo condanneranno alla morte, e lo daranno in balia dei gentili per essere schernito, flagellato e crocifisso e il terzo giorno risorgerà (Math. 20)". Gesù va alla croce e annunzia il trionfo, la risurrezione. Ma trionferà, Egli solo, il Divino Redentore? Che sarà della sua Santa Chiesa? Non vedrà essa pure trionfi e vittorie? Tutto questo vedrà la chiesa, ma Gesù la vorrà prima nel Cenacolo, là chiusa per un po' di tempo, e poi la farà uscire vittoriosa. ... E il Cenacolo e la Pentecoste, non si rinnovano forse in qualche modo anche in mezzo a noi? Oh! Santa Chiesa Parmense! Non eri là raccolta, in questi dì, in eletta e cospicua rappresentanza, quasi in un cenacolo? Là presso il venerato tuo pastore, tu pregavi, attendevi alla dottrina degli Apostoli. ...Tu lo volevi festeggiare in una faustissima sua giubilare ricorrenza, ma intanto Egli, pensava preparare anche per te queste feste, che ti fanno onore; e l’onore che ne deriva te l’ha preparato il tuo vescovo... Le Feste Costantiniane richiamano il nostro spirito in alto, dove rifulse d’uno splendore inestinguibile la croce di Cristo, e dicono ad ogni credente, anzi ad ogni uomo: fermati e vedi! Indi risolverai e dovrai amare. L'omelia del cardinale Ferrari ci ricorda la vocazione fondamentale e perenne della nostra  Chiesa per la libertà, la fraternità e l’amore universale del Padre per tutte le sue creature, perciò concludiamo con le sue stesse parole, ancora oggi vive e forti nel cuore dei cristiani e della sua Chiesa: «...La vera libertà noi cercheremo e conserveremo, la libertà dei figli di Dio; la libertà della coscienza nostra cristiana... ...Vuole adunque da noi Gesù Cristo che si creda, si speri, si ami; vuole che la libertà si riacquisti e si conservi... ...Se amiamo, ne daremo prova».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Belen tra bacio passionale e vestito d'oro: il web impazzisce

social

Belen tra bacio passionale e vestito (sexy) d'oro: il web impazzisce Gallery

Melania e Juliana: le first lady (bellissime) rubano la scena

trump-macri

Melania e Juliana: le first lady (bellissime) rubano la scena ai presidenti Foto

Giovanni Lindo Ferretti

Giovanni Lindo Ferretti

Parma

Rimandato il concerto di Giovanni Lindo Ferretti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

"Le scalette", il gusto dolce della carne e del pesce

CHICHIBIO

"Le scalette", il gusto dolce della carne e del pesce

di Chichibio

4commenti

Lealtrenotizie

Aemilia, via al processo d'appello. Sette parmigiani alla sbarra. Bernini non è in aula

bologna

Aemilia, 7 imputati parmigiani al processo d'appello. La Procura generale vuole sentire Giglio

Bernini non è in aula 

1commento

Bullismo

La vittima di una bulla: «Non voglio più andare a scuola»

9commenti

lega pro

Trasferta, crociati a Teramo in treno: ecco i convocati

meteo

Tra pioggia e arcobaleno in città, neve al Lago Santo Video

Raggiri

L'ombra della truffa dietro quei rilevatori di gas

1commento

elezioni 2017

Pellacini si ritira dalla corsa a sindaco: "Sosterrò Scarpa"

9commenti

sorbolo

Danni alla parete del nuovo edificio: il sindaco sequestra i palloni

6commenti

gazzareporter

Quando il buongiorno è uno spettacolo: l'arcobaleno "in posa" Foto

Inviate anche le vostre foto

wopa

I candidati sindaci "interrogati" dagli studenti Foto

ordinanza

Niente alcol in lattine o bottiglie durante lo Street Food Festival

gazzareporter

Rottura a un tombino: cortile della Pilotta allagato Video

3commenti

Collecchio

Tesoreria, i consulenti del cda: "Nessun danno per Parmalat". Critiche da Amber 

Il 29 maggio si valuterà l'azione di responsabilità verso il vecchio cda. Oggi assemblea su bilancio e collegio sindacale

IL CASO

Ponte Verdi, i sindaci pronti alla disobbedienza civile

1commento

lega pro

D'Aversa carica il Parma: "Giocherà chi sta meglio" Video

Noceto

L'appello: «Salviamo l'oratorio di San Lazzaro»

PARMA

Bocconi avvelenati: caccia ai killer dei cani

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Vale di più un morto o 100 morti?

EDITORIALE

Alitalia, perché sono tutti colpevoli

di Aldo Tagliaferro

2commenti

ITALIA/MONDO

latina

Si finge incinta per comprare neonata. Poi la rifiuta perché mulatta: 3 arresti

Suvereto

Lupo ucciso e scuoiato appeso a un cartello in strada

1commento

SOCIETA'

Reggio

Fotografia Europea, 400 mostre "off": anche Parma fra gli eventi Foto

nepal

Himalaya, intrappolato in un burrone, trovato vivo dopo 47 giorni

SPORT

Formula 1

Sochi, prove libere: le Ferrari davanti a tutti

calcio

Ecco la nuova maglia della Juve: ce la svela (con gaffe) Cuadrado

MOTORI

MOTO

500 Miles: da Parma la 24 ore delle Harley

GOLF E UP!

Volkswagen, niente Iva sulle elettriche