Arte-Cultura

Appennino, colori dell'anima

Appennino, colori dell'anima
0

Camillo Bacchini
Raccontare, tradurre le opere d’arte con le parole. Di più: costruire, con le parole, l’equivalente linguistico di un’opera d’arte. Lo faceva Roberto Longhi, e, data la difficoltà dell’impresa, utilizzava una scrittura talmente specializzata, talmente estrema, da far dire a Ezio Raimondi che la prosa longhiana suggeriva somiglianze con lo spirito sperimentale, fisico e vulcanico di Carlo Emilio Gadda. Ebbene, di fronte all’esperienza di Gino Covili (1918-2005), così imprescindibile, così indiscutibilmente presente, Matteo Meschiari, docente di Antropologia culturale all’Università di Palermo, scrive pagine che rimarranno. Ne nasce un libro, «Terre animali uomini. Cosmografie di Gino Covili» (Coviliarte, 228 pag. 15,00), in cui la scrittura dell’autore, duttile e malleabile come un ferro rovente, ingaggia un corpo a corpo con l’artista e la sua opera, intrecciandosi alla pittura, abbarbicandovisi come il rampicante di un giardino antico ad un intonaco dalle molte stagioni, dipinto dal tempo.
Si pone, il libro di Meschiari, volutamente al di fuori d’una catalogazione storica e critica consueta, unendo al rigore scientifico la costruzione lenta e sapiente di una sorta di equivalente linguistico dell’opera dell’artista. È un dialogo, il suo. È l’incontro di due individui. Un’immersione profonda nella tecnica pittorica e scultorea di Covili, fino a farla parlare. Terre, animali, uomini, non sono soltanto i soggetti dell’arte di Covili, per Meschiari. Sono paradigmi. Le stalle, questi luoghi narrativi; d’aggregazione sociale, tra balli, amori, storie, per generazioni. E la pittura di Gino Covili sembra sia stata sempre lì, appesa ai muri collosi, a raccoglierne l’aria densa, i volti terrigeni. Sembra essere anche stata testimone dell’epopea di giganti montanari dell’Appennino, contadini nerboruti e carichi di fatica, che provengono dalle origini del Neolitico, e tengono l’ultimo covone di grano come un bambino in fasce. E di animali, anche. Residui dell’evoluzione anche nei domestici.
I paesaggi, gli alberi, i volti, come osserva Meschiari, acutamente, conservano tratti – tracce – somiglianti. Le rughe del volto come il solco dell’aratro. Alberi, radici come mani rattrappite. E il furore del clima, figlio delle perturbazioni primordiali.
Per cui un vecchio in un paesaggio invernale diventa paradigma dell’esistenza, modello della fatica del vivere, come nei celeberrimi versi di Giacomo Leopardi, quelli del «Canto notturno d’un pastore errante dell’Asia»: «Vecchierel bianco, infermo, / mezzo vestito e scalzo, / con gravissimo fascio in su le spalle, / per montagna e per valle, / per sassi acuti, ed alta rena, e fratte, / al vento, alla tempesta, e quando avvampa/l'ora, e quando poi gela,/  corre via, corre, anela,/  varca torrenti e stagni, / cade, risorge, e più e più s'affretta, / senza posa o ristoro, lacero, sanguinoso; infin ch’arriva / colà dove la via / e dove il tanto affaticar fu volto:/ abisso orrido, immenso, / ov'ei precipitando, il tutto obblia. / Vergine luna, tale/è la vita mortale».
Ma il libro di Meschiari assume un senso importante anche come operazione editoriale: Coviliarte, che ha sede proprio là dove viveva l’artista - originario di Pavullo nel Frignano - e che ne gestisce la collezione, promuove questa nuova lettura del maestro per far conoscere anche all’estero («Terre animali uomini», lo segnaliamo, è in versione bilingue, ovvero il testo in Italiano è accompagnato dalla sua traduzione inglese da parte di Ann Guillory Kilgo) l’opera dell’autore, nutrita di ben 2500 opere realizzate in una quarantina d’anni.
Terre animali uomini
Coviliarte, pag. 228 15,00
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Orchestra dell'Opera Italiana stasera ospite di Mika su Rai Due

su Rai Due

L'Orchestra dell'Opera Italiana stasera ospite di Mika

Aniston rifila un "due di picche" a Pitt

invito a cena

Aniston rifila un "due di picche" a Pitt

Marito e moglie si incontrano per caso in villa di scambisti: scoppia rissa

ARICCIA

Marito e moglie si incontrano per caso in villa di scambisti: scoppia rissa

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Guida ai ristoranti 2017

nostre iniziative

Guida ai ristoranti 2017: ecco le novità

Lealtrenotizie

Parma Calcio

parma calcio

Nuovo ds, tramonta Vagnati e rispunta Faggiano

comune

Piano neve: oltre un milione e mezzo di euro e 225 mezzi pronti a partire

All'opera 110 tecnici e spalatori

martorano

Incornato da un toro: grave allevatore

Dramma

Rianimato dall'amico dopo essere stato investito: è gravissimo

PARTITI

La resa dei conti nel Pd e le elezioni

3commenti

q.re Pablo

Multa a una 78enne invalida, per i rifiuti si affidava ad un vicino

La denuncia della Cgil: “Serve più attenzione per le fasce deboli della popolazione”

22commenti

Psicologia

Bebè, il buon sonno incomincia dal lettone

collecchio-noceto

Truffa-furto del finto soccorso stradale: nuove segnalazioni

2commenti

BASSA

Lutto a Sorbolo per la morte di Ilaria, uccisa da una malattia a 30 anni

Cassazione

Omicidio Guarino, le motivazioni dell'ergastolo

Io parlo parmigiano

Un calendario tutto da ridere

ACCADEMIA

Maria Luigia e la fucina delle arti

fiere

Cibus “Connect”: ecco come sarà

Delineato il programma della nuova fiera che si terrà a Parma dal 12 al 13 aprile

traversetolo

Ucciso da forma di Parmigiano: condannato il produttore della "spazzolatrice"

Lutto

Borgotaro piange il maresciallo Bernardi

AL REGIO

Virginia Raffaele «ladra di facce»

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Gli errori, la sconfitta e la possibile rivincita

di Michele Brambilla

IL DIRETTORE RISPONDE

Il panino? Non famolo strano

ITALIA/MONDO

napoli

Stava per essere buttato nella spazzatura: neonato salvato

cagliari

Uccise i genitori adottivi, 28enne si impicca in carcere

1commento

SOCIETA'

televisione

Gabriele: da Medesano alla finale a L'eredità

storia

Scoperta la mummia della regina Nefertari al Museo di Torino

SPORT

Calciomercato

Vagnati, la Spal spaventa il Parma

16a giornata

Parma - Bassano 1-1 Gli highlights

ANIMALI

sos animali

Di chi è questo pappagallo?

sos animali

I due cagnolini Kay e Tata cercano una famiglia