21°

35°

Arte-Cultura

Appennino, colori dell'anima

Appennino, colori dell'anima
Ricevi gratis le news
0

Camillo Bacchini
Raccontare, tradurre le opere d’arte con le parole. Di più: costruire, con le parole, l’equivalente linguistico di un’opera d’arte. Lo faceva Roberto Longhi, e, data la difficoltà dell’impresa, utilizzava una scrittura talmente specializzata, talmente estrema, da far dire a Ezio Raimondi che la prosa longhiana suggeriva somiglianze con lo spirito sperimentale, fisico e vulcanico di Carlo Emilio Gadda. Ebbene, di fronte all’esperienza di Gino Covili (1918-2005), così imprescindibile, così indiscutibilmente presente, Matteo Meschiari, docente di Antropologia culturale all’Università di Palermo, scrive pagine che rimarranno. Ne nasce un libro, «Terre animali uomini. Cosmografie di Gino Covili» (Coviliarte, 228 pag. 15,00), in cui la scrittura dell’autore, duttile e malleabile come un ferro rovente, ingaggia un corpo a corpo con l’artista e la sua opera, intrecciandosi alla pittura, abbarbicandovisi come il rampicante di un giardino antico ad un intonaco dalle molte stagioni, dipinto dal tempo.
Si pone, il libro di Meschiari, volutamente al di fuori d’una catalogazione storica e critica consueta, unendo al rigore scientifico la costruzione lenta e sapiente di una sorta di equivalente linguistico dell’opera dell’artista. È un dialogo, il suo. È l’incontro di due individui. Un’immersione profonda nella tecnica pittorica e scultorea di Covili, fino a farla parlare. Terre, animali, uomini, non sono soltanto i soggetti dell’arte di Covili, per Meschiari. Sono paradigmi. Le stalle, questi luoghi narrativi; d’aggregazione sociale, tra balli, amori, storie, per generazioni. E la pittura di Gino Covili sembra sia stata sempre lì, appesa ai muri collosi, a raccoglierne l’aria densa, i volti terrigeni. Sembra essere anche stata testimone dell’epopea di giganti montanari dell’Appennino, contadini nerboruti e carichi di fatica, che provengono dalle origini del Neolitico, e tengono l’ultimo covone di grano come un bambino in fasce. E di animali, anche. Residui dell’evoluzione anche nei domestici.
I paesaggi, gli alberi, i volti, come osserva Meschiari, acutamente, conservano tratti – tracce – somiglianti. Le rughe del volto come il solco dell’aratro. Alberi, radici come mani rattrappite. E il furore del clima, figlio delle perturbazioni primordiali.
Per cui un vecchio in un paesaggio invernale diventa paradigma dell’esistenza, modello della fatica del vivere, come nei celeberrimi versi di Giacomo Leopardi, quelli del «Canto notturno d’un pastore errante dell’Asia»: «Vecchierel bianco, infermo, / mezzo vestito e scalzo, / con gravissimo fascio in su le spalle, / per montagna e per valle, / per sassi acuti, ed alta rena, e fratte, / al vento, alla tempesta, e quando avvampa/l'ora, e quando poi gela,/  corre via, corre, anela,/  varca torrenti e stagni, / cade, risorge, e più e più s'affretta, / senza posa o ristoro, lacero, sanguinoso; infin ch’arriva / colà dove la via / e dove il tanto affaticar fu volto:/ abisso orrido, immenso, / ov'ei precipitando, il tutto obblia. / Vergine luna, tale/è la vita mortale».
Ma il libro di Meschiari assume un senso importante anche come operazione editoriale: Coviliarte, che ha sede proprio là dove viveva l’artista - originario di Pavullo nel Frignano - e che ne gestisce la collezione, promuove questa nuova lettura del maestro per far conoscere anche all’estero («Terre animali uomini», lo segnaliamo, è in versione bilingue, ovvero il testo in Italiano è accompagnato dalla sua traduzione inglese da parte di Ann Guillory Kilgo) l’opera dell’autore, nutrita di ben 2500 opere realizzate in una quarantina d’anni.
Terre animali uomini
Coviliarte, pag. 228 15,00
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

D'Alessio-Tatangelo, "siamo in crisi"

gossip

D'Alessio-Tatangelo ammettono: "Siamo in crisi"

Usa, morto John Heard

STATI UNITI

Trovato morto l'attore John Heard ("Mamma ho perso l'aereo") Video

Enrica Merlo, libero della Savino Del Bene Scandicci

SPORT

Enrica Merlo fra pallavolo e beach volley: "Gioco perché mi diverto" Video

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Gazzareporter: premiata lettrice "cronista di strada"

CONCORSI

Gazzareporter: manda le tue foto e "cartoline" e vinci

Lealtrenotizie

«Ha aggredito un ragazzo, poi se l'è presa con me»

LA TESTIMONIANZA

«Ha aggredito un ragazzo, poi se l'è presa con me»

Il caso

Liti stradali, un'epidemia

domenica

Tra spaventapasseri, polenta e canoe di cartone: l'agenda

IL RICORDO

Gli imprenditori ricordano Alberto Greci

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma! x

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

Spettacoli

Lorenzo Campani: «Sogno Jesus Christ Superstar»

VALMOZZOLA

Il partigiano russo ritrovato

OSPEDALE VECCHIO

Quel museo straordinario degli oggetti ordinari

Sant'Ilario

Tari azzerata a chi si occupa del verde pubblico

Varano

Salgono a 20 i ragazzi intossicati

gaione

Schiacciato dal muletto: muore l'imprenditore Alberto Greci

Aveva 74 anni

1commento

Incidente

Carro attrezzi e furgone si scontrano sull'Asolana

polizia

Trova online passaggio in auto fino a Parma: studentessa molestata

5commenti

carabinieri

Con la scusa di un selfie rapina studente in via D'Azeglio: arrestato

8commenti

BASSA

Un uomo scompare nel Po: ricerche in corso

Disperso un uomo originario del Parmense

MASSACRO

Solomon, decine di colpi sui corpi anche dopo la morte

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL CASO

La lezione di papà Fred Video-editoriale

di Michele Brambilla

2commenti

CHICHIBIO

«Podere Lavinia», tutto il buono della carne

di Chichibio

1commento

ITALIA/MONDO

San Teodoro

Donna uccisa durante una vacanza in Sardegna: il fidanzato confessa

METEO

Ancora caldo africano ma da lunedì temperature in calo

SPORT

Auguri capitano

Parma, il Parma, la famiglia: i 40 di Lucarelli

1commento

PARMA

I nuovi acquisti crociati: il portiere Michele Nardi e l'attaccante Marco Frediani Video

SOCIETA'

IL DISCO

Deep Purple, dal Giappone con furore

CINEMA

A Firenze la "temutissima" Coppa Cobram per ricordare Paolo Villaggio

MOTORI

NOVITA'

Opel Insignia GSi, berlina per veri intenditori

MERCEDES

Classe X, la Stella attacca il segmento dei pick-up