Arte-Cultura

Letti per voi - L'Italia fascista e la persecuzione degli ebrei

Letti per voi - L'Italia fascista e la persecuzione degli ebrei
0

È il 14 luglio 1938 quando sul Giornale d’Italia appare Il fascismo e i problemi della razza, un testo non firmato, ma presentato come opera di diversi professori universitari, in cui, tra le altre cose, si legge che «Gli ebrei non appartengono alla razza italiana». La data è storica, perché segna l’inizio di un processo irreversibile che segnerà una delle pagine più buie della storia d’Italia.

«Costretti a fabbricare una caricatura in stile teutonico», avrebbe commentato Vittorio Foa, ironizzando su questa commissione di professori. Ma perché il governo fascista scelse di discriminare gli ebrei solo nel 1938, ossia diversi anni dopo il suo arrivo al potere? Perché dopo segnali contraddittori scelse di instaurare a ogni costo, e con un’imprevista rapidità, uno «stato di emergenza antisemita»?

Sono queste alcune delle domande a cui cerca di rispondere il saggio «L'Italia fascista e la persecuzione degli ebrei» (Il Mulino, 29 euro), scritto da Marie-Anne Matard-Bonucci, docente francese di Storia contemporanea all’Università di Grenoble II, che ha già all’attivo  studi su fascismo e antisemitismo. Partendo da una ricostruzione storica degli atteggiamenti fascisti - e del Duce in particolare - nei confronti dell’antisemitismo, il lavoro dell’autrice non è tanto di tornare sulle condizioni degli ebrei nella Penisola durante quel periodo, ma piuttosto quello di analizzare i motivi che portarono il regime a quelle decisioni. La tesi di fondo è che l’esclusione degli ebrei fu pensata come «il motore che avrebbe permesso di rivitalizzare una dittatura al potere da più di quindici anni».

L’antisemitismo di stato non mirava a consolidare un consenso già alto, ma faceva capire come un impulso giunto dai vertici «poteva ripercuotersi fino ai livelli più bassi della società». La gerarchia fascista riusciva in tal modo a compiacersi dell’intensa attività amministrativa che la legislazione razziale aveva generato, e quindi del livello di efficacia con cui esercitava il suo controllo sugli italiani, che divennero esecutori («raramente entusiasti, ma talvolta zelanti»), delle nuove direttive. Stando alle premesse, conclude l’autrice, niente di simile sarebbe stato immaginabile in Italia. Eppure, bastarono pochi anni per spazzare via queste certezze.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Bertolucci: "In Ultimo tango la Schneider non era consenziente"

Maria Schneider e Marlon Brando in "Ultimo tango a Parigi"

Cinema

Bertolucci: "In Ultimo tango la Schneider non era consenziente" Video

1commento

Dal 2017 WhatsApp non funzionerà più sui vecchi telefonini

social

Dal 2017 WhatsApp non funzionerà più sui vecchi telefonini

1commento

Scompare frase parodia, per il web è censura

televisione

Heather Parisi e quell'elogio delle rughe che ha conquistato il web Video

Notiziepiùlette

Ultime notizie

In vigore il dl Fisco; Equitalia, 1 milione di accessi

ECONOMIA

In vigore il dl Fisco; Equitalia, 1 milione di accessi

Lealtrenotizie

Palazzo Chigi: Renzi parlerà a mezzanotte

referendum

Renzi si dimette: "La sconfitta è mia. L'esperienza del mio governo finisce qui"

Stravincono i No (leggi) a quasi il 60% - Euro ai minimi da 20 mesi: peggio che dopo la Brexit - Grillo: "Subito al voto con l'Italicum" - Shock nella Ue 

2commenti

referendum PARMA

In provincia vince (di poco) il No. In città il Sì Risultati comune per comune

463 sezioni su 470: 52.54 il No. In città Si al 50.33%. No, record a Albareto, il Si bene a Bore

2commenti

Torrile

Incidente a Bezze: auto finisce fuori strada, un ferito grave

lega pro

La Reggiana (con Pordenone e Venezia) prende il largo. Parma a 7 punti dalla vetta

Granata, friulani e veneti: successi importanti

4commenti

calcio

Parma, primo allenamento con D'Aversa e il nuovo staff Foto Video

youtube

"Esplora Parma", il nuovo video di Giulio Cantadori

RICERCA

I terremoti si possono prevedere? Ecco a che punto siamo

Parla l'esperto. La nuova frontiera? Imparare a leggere i segnali prima delle scosse

polfer

Nel reggiseno 17 dosi di cocaina: arrestata

7commenti

Amatori Rugby Parma

Beppe Carra: "Non ci basta: vogliamo altre vittorie" Intervista

II capitano commenta l'importante successo, il primo casalingo, contro Livorno - Esplode la festa in campo e negli spogliatoi (guarda le foto)

Carabinieri

Quando la vendita dell'iPhone è una truffa

3commenti

Salsomaggiore

"Lorenzo, un ragazzo speciale"

Domani alle 15 il funerale

controlli

Autovelox e autodetector: la mappa della settimana

Il nuovo allenatore

D'Aversa: "Mi hanno chiesto di giocare a calcio". Il suo staff

L'intervista: "Ora miglioriamo giorno per giorno. Ritroviamo la serenità" (Video) - Ferrari: "Scelti non i nomi, ma gentre che avesse "fame"" (Video) - Lunedì o martedì l'annuncio del nuovo ds: è una corsa a tre

7commenti

via chiavari

Santa Barbara: i vigili del fuoco festeggiano con i bambini Foto

3737 interventi in un anno

via mazzini

Un altro pezzo di storia che se ne va: chiude Zuccheri

13commenti

Calcio

Brodino per il Parma. E intanto parte l'era D'Aversa

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Ci sarebbe, magari, un "grazie" da dire

di Michele Brambilla

7commenti

IL DIRETTORE RISPONDE

La verità può nascondersi ma c'è

ITALIA/MONDO

USA

Sente un tonfo e va in soffitta: c'è il cadavere del nipote scomparso da 2 anni

referendum

Pelù denuncia: "Ho avuto la matita cancellabile". Ma ecco perché è valida

4commenti

SOCIETA'

tv

La "trollata epica" del rapper parmigiano Bello FiGo sui profughi Video

10commenti

IL DISCO

“L'indiano” di De Andrè, 35 anni dopo

SPORT

rally

Monza, quinto successo di Rossi!

Basket

Basket, serie A: Brindisi schianta Sassari, ok Caserta

MOTORI

BOLOGNA

Esplora il Motor Show in meno di un minuto Video

NOVITA'

Q2, l'Audi che farà strage di cuori (femminili)