16°

Arte-Cultura

Banville, la morte abita a Dublino

Banville, la morte abita a Dublino
0

di Lisa Oppici

Definire «Un favore personale», il nuovo libro di John Banville pubblicato in Italia da Guanda (nella traduzione di Marcella Dallatorre), semplicemente un «giallo», o anche un «noir», è a dir poco riduttivo. Efficace forse per incasellarlo in un genere specifico, ma riduttivo: e parecchio, anche. Intendiamoci: il morto c'è, e c'è pure l’indagine (o meglio: «le» indagini) per arrivare a districare il mistero di quel decesso; per arrivare a scoprire «chi è stato», poiché la tesi ufficiale del suicidio vacilla praticamente da subito. E il meccanismo stesso delle indagini, l’itinerario che si concluderà con il disvelamento finale, è ben strutturato, senza cadute di tono o passaggi a vuoto e al contrario con un’apprezzabile progressione della suspense.

Tutto questo c'è, insomma, ed è certo una «spina dorsale» molto positiva per il volume. Però c'è anche altro. Molto altro: c'è un impasto narrativo di straordinaria efficacia e c'è la capacità ancora una volta innegabile, da parte dell’autore, di raccontare l’interiorità - l’intimità più profonda - dei personaggi e delle loro vite descrivendo loro e ciò che sta loro intorno. Persone e ambienti. È questo il passo in più di «Un favore personale», ciò che lo colloca al di là di una griglia di genere effettivamente troppo stretta. Lo scarto, la differenza, li fa lo scrittore: la marcia in più di questo libro è infatti proprio lui, John Banville.
Protagonista della storia, che si svolge a Dublino,  è Quirke, un anatomopatologo che senza volerlo si ritrova nel bel mezzo di un probabile caso di omicidio.

A tirarlo dentro la vicenda è un vecchio compagno di college («Emanava un odore intenso, acre e salmastro, che Quirke riconobbe subito: era l’odore di chi aveva perso di recente una persona cara») che gli telefona chiedendogli appunto un favore personale: vorrebbe che il corpo della moglie, ritrovata cadavere in circostanze non chiare («si è suicidata», dice lui) non fosse «tagliato». Una richiesta strana, che costituisce la porta d’accesso al caso per Quirke: il quale comincia a indagare per conto suo ritrovandosi in una trama fatta di droga, perversioni sessuali, ricatti, personaggi equivoci.

Alla fine si scoprirà come sono andate davvero le cose, e se si sia trattato di suicidio oppure no. Le consegne del genere sono dunque rispettate. Eppure quello che più colpisce è altro: è la capacità narrativa di Banville, la sua abilità nel descrivere personaggi e ambienti penetrando in una profondità tutt'altro che banale. La stessa figura di Quirke, anatomopatologo stanco e disilluso che a fatica sta cercando di non bere e di ricostruire i rapporti con una figlia «riacquistata» solo di recente, è straordinariamente ben delineata: un protagonista dolente e provato, già schiaffeggiato dalla vita. La desolazione della sua quotidianità, così come quella di molti altri personaggi del libro (basti pesare alla figlia dello stesso Quirke, Phoebe) è resa dagli abiti, dalle movenze, dagli stessi spazi, quasi permeati dalla disillusione di figure che si lasciano vivere: sconfitte, sopraffatte dalle cose.

È in tutto questo, nella capacità appunto narrativa, da scrittore a tutto tondo, di Banville, la vera forza del romanzo, che va oltre il genere collocandosi «semplicemente» nella nobile terra dei bei libri di narrativa. Un romanziere da tenere d’occhio, Banville: per gli appassionati di gialli e di suspense, senz'altro, ma anche per gli amanti della buona scrittura. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Belen tra bacio passionale e vestito d'oro: il web impazzisce

social

Belen tra bacio passionale e vestito (sexy) d'oro: il web impazzisce Gallery

Alessia sposa Michele, prima trans a dire 'sì'

CASERTA

Alessia sposa Michele, prima trans a dire sì

Giovanni Lindo Ferretti

Giovanni Lindo Ferretti

Parma

Rimandato il concerto di Giovanni Lindo Ferretti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Senza colori: la vita in bianco e nero dei daltonici

SALUTE

Senza colori: la vita in bianco e nero dei daltonici

di Patrizia Celi

Lealtrenotizie

La vittima di una bulla: «Non voglio più andare a scuola»

Bullismo

La vittima di una bulla: «Non voglio più andare a scuola»

8commenti

bologna

Aemilia, via al processo d'appello. Bernini non è in aula

1commento

elezioni 2017

Pellacini si ritira dalla corsa a sindaco: "Sosterrò Scarpa"

5commenti

Raggiri

L'ombra della truffa dietro quei rilevatori di gas

1commento

meteo

Tra pioggia e arcobaleno in città, neve al Lago Santo Video

lega pro

D'Aversa carica il Parma: "Giocherà chi sta meglio" Video

sorbolo

Danni alla parete del nuovo edificio: il sindaco sequestra i palloni

3commenti

wopa

I candidati sindaci "interrogati" dagli studenti Foto

ordinanza

Niente alcol in lattine o bottiglie durante lo Street Food Festival

gazzareporter

Quando il buongiorno è uno spettacolo: l'arcobaleno "in posa" Foto

Inviate anche le vostre foto

gazzareporter

Rottura a un tombino: cortile della Pilotta allagato Video

3commenti

Collecchio

Tesoreria accentrata Parmalat-Lactalis, i consulenti del cda: "Nessun danno per il gruppo"

Il 29 maggio si valuterà l'azione di responsabilità verso il vecchio cda. Oggi assemblea su bilancio e collegio sindacale

IL CASO

Ponte Verdi, i sindaci pronti alla disobbedienza civile

1commento

LEGA PRO

Parma, adesso si cambia

Noceto

L'appello: «Salviamo l'oratorio di San Lazzaro»

PARMA

Bocconi avvelenati: caccia ai killer dei cani

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Vale di più un morto o 100 morti?

EDITORIALE

Alitalia, perché sono tutti colpevoli

di Aldo Tagliaferro

2commenti

ITALIA/MONDO

Suvereto

Lupo ucciso e scuoiato appeso a un cartello in strada

1commento

terremoto

Le Marche tornano a tremare: tre scosse in mezz'ora

SOCIETA'

nepal

Himalaya, intrappolato in un burrone, trovato vivo dopo 47 giorni

trump-macri

Melania e Juliana: le first lady (bellissime) rubano la scena ai presidenti Foto

SPORT

F1

A Imola "Ayrton Day": il 1° maggio nel ricordo di Senna

Ciclismo

Michele Scarponi, murales sulle strade del Giro

MOTORI

MOTO

500 Miles: da Parma la 24 ore delle Harley

GOLF E UP!

Volkswagen, niente Iva sulle elettriche