13°

Arte-Cultura

La verità, la ragione e la fede

La verità, la ragione e la fede
Ricevi gratis le news
0

Catia Iori
Un intellettuale «irregolare», così Franco Marcoaldi definisce Stefano Levi Della Torre autore di «Laicità, grazie a Dio». E se oggi si parla in Italia l’ebraismo laico, questo agile volumetto  parla di laicità specie nei confronti della tradizione ebraica e cristiana. Da cui si discosta non con un rifiuto preventivo e pregiudiziale, ma con una decodificazione  simbolica, metaforica e antropologica.  Il laico, infatti,  non esclude il credente, né il credente il laico: sono «consanguinei» che interferiscono tra loro anche nella stessa persona, e litigano come Giacobbe ed Esaù nel ventre della stessa madre. L’uno col vessillo del  conoscere, l’altro col vessillo del credere, ma entrambi fanno l’una e l’altra cosa, in luoghi tuttavia diversi della mente e del cuore. Se un tempo, sullo sfondo di una secolarizzazione  che appariva ormai inarrestabile, i principi laici potevano sembrare chiari e inattaccabili, oggi lo scenario è molto cambiato e mentre si registrano ingorghi sulla «Via di Damasco», la laicità è soggetta a un preoccupante discredito. L’autore è soggetto interessante ed è forse la persona più giusta per parlarne: pittore, docente di architettura all’Università di Milano, Levi si dichiara «non credente» immerso in una società dal profondo sostrato cattolico. Il suo è dunque uno sguardo «relativo», ma che non gli impedisce di osservare con incredibile lucidità il mondo «altro» dei credenti, e di coglierne il legame profondo con quello dei laici.
Attraverso strumenti diversi, dunque, laicità e religione rispondono all’impulso a ricercare risposte che sopperiscano alla lacunosa esperienza del mondo consentita all’essere umano: «In massima parte, laicità e religione si occupano in modo diverso delle stesse cose: di come va il mondo e di come dovrebbe andare, della vita e della morte, della sofferenza e della speranza. Il conflitto fra laicità e religione non è tanto sugli argomenti quanto sul modo di argomentare, sui criteri di fondo circa il vero e il falso, circa il rapporto tra il sapere e il credere».  Da laico, Levi non obietta alla religione di essere troppo metafisica, ma semmai di esserlo troppo poco. Perché pretende, a suo parere,  di dare un volto definitivo all’abisso. I veri, grandi mistici laici del moderno sarebbero proprio Leopardi e Kafka.  Perché accettano l’abisso e ci sprofondano dentro. Senza, a giudizio di Levi Della Torre,  riempire il mistero di parole volte ad addomesticare quell’abisso, per addolcirne l’angoscia. Senza tradurre la vertigine dell’insondabile in liturgie consolatorie. Freud sosteneva che si investono più energie nel ripararsi dagli stimoli che nel riceverli. Ecco, le religioni costituiscono delle formidabili fantasmagorie proprio per incistare lo scandalo del caos, per dare senso alla realtà e al contempo ripararsi da essa. E però seduce questo suo continuo interesse per l’argomento religioso che non è solo un fatto privato, ma collettivo e sociale.Ed è questo terreno, soprattutto che Levi Della Torre esplora con grande senso critico e una scrittura brillante, individuando i termini di un confronto positivo tra laicità incredula e religione. «Che cosa possono imparare l’uno dall’altro lo spirito laico e lo spirito religioso?» si chiede. A non accontentarsi di se stessi e neppure del mondo così com’è. Dallo spirito laico il religioso può imparare la fatica del dimostrare rispetto alle rassicurazioni del credere, l’umiltà della ricerca rispetto alle certezze della fede, la passione per la ragione rispetto alla ragione delle passioni… E che cosa lo spirito laico può imparare dalla religione? La potenza delle forme simboliche, la necessità dell’illusione per la dinamica della vita. Laicità grazie a Dio esprime dunque fin dal titolo (felicissimo) un legame che sembrerebbe paradossale ma ch invece, per dirla con Giacomo Leopardi, è «una mirabile congegnazione del sistema dell’uomo, il quale non sarebbe irreligioso, se non fosse stato religioso».

Laicità, grazie a Dio - Einaudi, pag. 113,  euro 10,00

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Mangiamusica:  Parmigiano e  Rolling Stones

Fidenza

Mangiamusica: Parmigiano e Rolling Stones Gallery

Shakira

Shakira

musica

Shakira sta male: "Emorragia alle corde vocali". Concerti rimandati

Quiz, ma voi lo sapete come si affronta una rotonda?

GAZZAFUN

Quiz, ma voi lo sapete come si affronta una rotonda?

23commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

La casa in classe energetica A o B? Va acquistata subito

L'ESPERTO

La casa in classe energetica A o B? Meglio acquistarla subito

di Arturo Dalla Tana*

1commento

Lealtrenotizie

La lettera della mamma di Mattia

FUNERALE

La lettera della mamma di Mattia

IN PENSIONE

Roncoroni, chirurgo a tutto campo

PARMA

Riina: l'addio senza lacrime (e lite con i cronisti) della vedova e dei figli

Maria Concetta Riina se la prende con i giornalisti. L'avvocato: "Andatevene, è scandalismo". Conclusa l'autopsia sul corpo del boss (Ipotesi tecnica di "omicidio colposo" contro ignoti) : i risultati tra 60 giorni

13commenti

Incidente

Scontro a Pilastro, un ferito

Incidente

Carambola fra tre auto in via Mantova, due feriti

Indaga la Polizia municipale

WEEKEND

Il Mercato del Forte, la torta di verze, November Porc a Zibello: l'agenda di domenica

Salso

Sfondano la vetrina e rubano capi firmati

Polizia

Raffica di furti negli appartamenti

Bici rubate e in attesa dei proprietari

Eccellenze

Il Parmigiano trionfa agli "Oscar del formaggio" a Londra

Risultato stellare: porta a casa 38 medaglie

POESIA

Zucchi tradotto da un giurato del Nobel

calcio

Parma, poker e primato

Lutto

L'addio di Rubbiano a Fabrizio Aguzzoli

LIRICA

Festival Verdi, numeri da record

FERROVIA

Fidenza-Cremona, treni al posto di due bus

Carabinieri

Controlli contro spaccio e furti: identificate 50 persone

L'operazione nella notte

STADIO TARDINI

Il Parma travolge l'Ascoli 4-0 e sogna: è primo in classifica

Frattali: "Rigore parato, evitata sofferenza finale" (Video) - Grossi: "Bella vittoria, molte occasioni mancate per il Parma" (Videocommento)

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

La figlia di Totò Riina e una rabbia che offende

di Georgia Azzali

TRAFFICO

La mappa degli autovelox dal 20 al 24 novembre

ITALIA/MONDO

Il caso

Cerca la madre naturale. Lei la gela: "Sei il simbolo della violenza subita"

1commento

Torino

Addestratore sbranato dal cane affidatogli dall'amico

SPORT

SERIE A

Il Napoli piega il Milan (2-1), la Roma si prende il derby

GAZZAFUN

Parma-Ascoli 4-0: fate le vostre pagelle

SOCIETA'

LA PEPPA

Pollo e peperoni ripieni

curiosità

Sono una "chimera" quelli pubblici a Parma: il 19 è la Giornata mondiale dei servizi igienici

MOTORI

IL NOSTRO TEST

Meglio ibrida o plug-in? La risposta è Hyundai Ioniq

LA PROVA

Hyundai Kona, il nuovo B-Suv in 5 mosse Le foto