-7°

Arte-Cultura

L'Egitto di Shafik e l'informale di Sturla

L'Egitto di Shafik e l'informale di Sturla
0

Natalia Conti

L’arte della frontiera e della sintesi, opere frutto di memorie e di stratificazioni, dipinti che parlano della volontà di amare i luoghi talmente tanto da potersene appropriare. Creazioni che raccontano una storia lunga 60 anni, fatta di stili e filoni artistici. Complessi e variegati, i lavori del pittore egiziano Medhat Shafik e dell’italiano Luiso Sturla, sono  esposti, fino al 9 dicembre (dalle 10 alle 19, eccetto lunedì),  al Salone delle Scuderie del Palazzo della Pilotta, in piazzale Bodoni.  La mostra è organizzata dal Csac - Centro Studi e Archivio della Comunicazione - dell’Università di Parma. «Tutto ciò che vediamo qui è il prezioso patrimonio dell’Università, frutto della generosità degli artisti, - ha affermato Carlo Arturo Quintavalle, curatore  insieme a Gloria Bianchino – una generosità che rende lo Csac un luogo irripetibile, fondamentale per lo sviluppo culturale». Egiziano di nascita e giunto a Milano all’età di 20 anni, Medhat Shafik studia e si diploma all’Accademia di Brera e diventa ben presto una delle figure artistiche più indiscusse del panorama pittorico nazionale e internazionale. La raccolta delle sue opere, che tra 25 dipinti e 106 carte, va dagli anni ’80 al 2011, parla di lui come di un grande narratore delle sue origini, le terre d’Egitto, ma anche come di un artista appassionato e attento alle realtà dell’occidente, dove nasce la sua arte, dal Der Blaue Reiter a Gabriele Mùnter e agli Espressionisti. Sulla sua figura, un dibattito critico che cerca di interpretare la sua ricerca: artista d’oriente o di occidente? A dare la risposta, è proprio Shafik. «Io mi reputo un artista del mondo. – ha rivelato – Nel mio linguaggio vi è una stratificazione delle culture, la mia arte è come un viaggio, io sono come un archeologo che cerca frammenti. L’amore per i luoghi e la volontà utopica di ricompattare l’identità dell’uomo moderno, mi porta a non avere confini. La mia arte non ha confini. Cerco solo di vivere le conquiste della modernità occidentale e la complessità del presente, velata da uno slancio mitico del recupero». A raccontare una storia con 60 anni sulle spalle, sono invece i 42 dipinti e 68 disegni di Luiso Sturla, una delle poche figure protagoniste della scena pittorica che ancora tiene viva la grande civiltà della pittura informale. «Per chi segue i miei lavori e per i collezionisti d’arte, questa mostra potrebbe sembrare estremamente discontinua per l’unione di vari stili e filoni, in realtà vi è il percorso ininterrotto dell’arte informale, della libertà compositiva. – ha spiegato Sturla – Il resto della storia è già poesia. Una poesia che ritorna alle origini, al mistero delle acque, dei sogni e dell’onirico. Una poesia che racconta un ultimo periodo contrassegnato da glorie e miserie, anni nei quali riaffiorano grandi slanci ma anche cadute spirituali». Presenti in mostra, anche i due cataloghi editi da Skira, che riproducono l’insieme delle opere e sono introdotti dal saggio di Gloria Bianchino, che ripercorre la ricerca di Medhat Shafik dalle origini ad oggi, e da quello di Ivo Iori per Luiso Sturla. Le schede delle opere di Sturla sono invece ad opera di Marina Travagliati. 
 
 
 
 
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Fa sesso con il pitbull: arrestato un 23enne

usa

Fa sesso con il pitbull: arrestato un 23enne

1commento

maradona

calcio

Maradona torna a Napoli: tifo da stadio sotto l'hotel Video

Eva Herzigova

Eva Herzigova

L'INDISCRETO

Bellezze mozzafiato e vallette a Sanremo

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Conchiglioni crescenza e mostarda

GUSTO

La ricetta della Peppa: Conchiglioni crescenza e mostarda

Lealtrenotizie

Vetri sfondati e interni distrutti: auto devastata davanti a casa

Collecchio

Vetri sfondati e interni distrutti: auto devastata davanti a casa Foto

Le foto sono state pubblicate su Facebook

CLASSIFICA DEL "Sole"

I sindaci più amati in Italia: Pizzarotti al terzo posto, consenso in aumento

Forte discesa del gradimento fra i cittadini per Virginia Raggi a Roma

6commenti

Parma

Due milioni di euro per ristrutturare il ponte sul Taro

LA STORIA

«Grazie a mio marito ho una nuova vita»

FIDENZA

Meningite, la conferma: non c'è rischio contagio

Senzatetto

Viaggio fra gli «invisibili». Ed è polemica fra Comune e Diocesi

2commenti

il caso

Minacce e insulti: Bello FiGo, a rischio concerti di Foligno e Torino

Al rapper parmigiano-ghanese sono state cancellate tre date in meno di un mese

14commenti

Berceto

Dopo 67 anni la cicogna torna a Pelerzo

La storia

In via Po circondati dal degrado

Parma

Terremoto: scossa di magnitudo 2.2 in Appennino

Tendenza

Anche a Parma è vinilmania

ARBITRI

Fischietto, che passione. Un'epopea lunga un secolo

Lega Pro

La Top 11 del girone B

Omicidio

«Ho prestato la mia auto a Turco, era solo un favore»

meteo

Domenica coi fiocchi: la neve imbianca il Parmense

Inviate le vostre foto

2commenti

natura

Cronache di ghiaccio: un Appennino di gelida bellezza Foto

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Politicamente corretto: l'ipocrisia al potere

di Michele Brambilla

5commenti

EDITORIALE

Le sfide della città

di Filiberto Molossi

1commento

ITALIA/MONDO

KIRGHIZISTAN

Aereo caduto a Biskek, forse errore umano

BOLOGNA

Stupra disabile nel bagno di un bar: la Lega Nord chiede la castrazione chimica

SOCIETA'

curiosità

E' il "lunedì nero": è considerato il giorno più triste dell'anno

ISTAT

Grandi città fuori dalla deflazione. Sopra i 150mila abitanti Parma tra le più care

SPORT

auto

L'auto protagonista alla Dakar? La Panda 4x4

tennis

Australia Open: Vinci e Schiavone ko all'esordio

ANIMALI

sant'antonio

Benedizione degli animali a Bannone  Gallery Video

animali

Il cervo curioso entra in chiesa Video