17°

Arte-Cultura

L'Egitto di Shafik e l'informale di Sturla

L'Egitto di Shafik e l'informale di Sturla
0

Natalia Conti

L’arte della frontiera e della sintesi, opere frutto di memorie e di stratificazioni, dipinti che parlano della volontà di amare i luoghi talmente tanto da potersene appropriare. Creazioni che raccontano una storia lunga 60 anni, fatta di stili e filoni artistici. Complessi e variegati, i lavori del pittore egiziano Medhat Shafik e dell’italiano Luiso Sturla, sono  esposti, fino al 9 dicembre (dalle 10 alle 19, eccetto lunedì),  al Salone delle Scuderie del Palazzo della Pilotta, in piazzale Bodoni.  La mostra è organizzata dal Csac - Centro Studi e Archivio della Comunicazione - dell’Università di Parma. «Tutto ciò che vediamo qui è il prezioso patrimonio dell’Università, frutto della generosità degli artisti, - ha affermato Carlo Arturo Quintavalle, curatore  insieme a Gloria Bianchino – una generosità che rende lo Csac un luogo irripetibile, fondamentale per lo sviluppo culturale». Egiziano di nascita e giunto a Milano all’età di 20 anni, Medhat Shafik studia e si diploma all’Accademia di Brera e diventa ben presto una delle figure artistiche più indiscusse del panorama pittorico nazionale e internazionale. La raccolta delle sue opere, che tra 25 dipinti e 106 carte, va dagli anni ’80 al 2011, parla di lui come di un grande narratore delle sue origini, le terre d’Egitto, ma anche come di un artista appassionato e attento alle realtà dell’occidente, dove nasce la sua arte, dal Der Blaue Reiter a Gabriele Mùnter e agli Espressionisti. Sulla sua figura, un dibattito critico che cerca di interpretare la sua ricerca: artista d’oriente o di occidente? A dare la risposta, è proprio Shafik. «Io mi reputo un artista del mondo. – ha rivelato – Nel mio linguaggio vi è una stratificazione delle culture, la mia arte è come un viaggio, io sono come un archeologo che cerca frammenti. L’amore per i luoghi e la volontà utopica di ricompattare l’identità dell’uomo moderno, mi porta a non avere confini. La mia arte non ha confini. Cerco solo di vivere le conquiste della modernità occidentale e la complessità del presente, velata da uno slancio mitico del recupero». A raccontare una storia con 60 anni sulle spalle, sono invece i 42 dipinti e 68 disegni di Luiso Sturla, una delle poche figure protagoniste della scena pittorica che ancora tiene viva la grande civiltà della pittura informale. «Per chi segue i miei lavori e per i collezionisti d’arte, questa mostra potrebbe sembrare estremamente discontinua per l’unione di vari stili e filoni, in realtà vi è il percorso ininterrotto dell’arte informale, della libertà compositiva. – ha spiegato Sturla – Il resto della storia è già poesia. Una poesia che ritorna alle origini, al mistero delle acque, dei sogni e dell’onirico. Una poesia che racconta un ultimo periodo contrassegnato da glorie e miserie, anni nei quali riaffiorano grandi slanci ma anche cadute spirituali». Presenti in mostra, anche i due cataloghi editi da Skira, che riproducono l’insieme delle opere e sono introdotti dal saggio di Gloria Bianchino, che ripercorre la ricerca di Medhat Shafik dalle origini ad oggi, e da quello di Ivo Iori per Luiso Sturla. Le schede delle opere di Sturla sono invece ad opera di Marina Travagliati. 
 
 
 
 
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

I Soul System, vincitori di X-Factor, a Radio Parma e stasera al Campus Industry

INTERVISTA

Cantano i Soul System, da X-Factor a... Radio Parma Video

Fotografia Europea, 400 mostre "off": anche Parma fra gli eventi

Reggio

Fotografia Europea, 400 mostre "off": anche Parma fra gli eventi Foto

Melania e Juliana: le first lady (bellissime) rubano la scena

trump-macri

Melania e Juliana: le first lady (bellissime) rubano la scena ai presidenti Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

"Le scalette", il gusto dolce della carne e del pesce

CHICHIBIO

"Le scalette", il gusto dolce della carne e del pesce

di Chichibio

4commenti

Lealtrenotizie

Schianto contro un camion: gravissimo un motociclista

traversetolo

Pauroso schianto contro un camion: muore un motociclista

lavoro

Occupazione: Bolzano è regina (73%), Parma è quinta (68,7%)

soragna

Scompare un 50enne: la zona di Diolo setacciata da cinofili ed elicottero Foto

Interrogazione

Jella latitante (e sorridente su Fb): il caso in Parlamento

1commento

raduno

500 Miles...un fiume di Harley Davidson a Parma Gallery

Fidenza

Anestesista muore a 37 anni

agenda

Street food, primavera in tavola e... tattoo: l'agenda del sabato

tg parma

Presentate le liste di Forza Italia e Fratelli d'Italia Video

Allarme

Un'altra truffa del gas, occhio ai falsi lettori di contatori

polizia

"C'è un'auto sospetta": era rubata e carica di arnesi da scasso

Noceto

Noceto senza tangenziale, Fecci alza il tiro

Trasporto pubblico

Addio Tep: i prossimi 9 anni saranno targati Busitalia

Tep ha 30 giorni per un eventuale ricorso al tribunale amministrativo

10commenti

Viabilità

Troppi camion in paese, allarme a Vicofertile

1commento

assemblea

Ordine commercialisti: approvato il bilancio (positivo)

Incidente

Bimbo investito da un'auto a Fontanellato

Scontro auto-scooter a Sanguinaro: un ferito

PENSIONI

Ape social, al via le domande

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Vale di più un morto o 100 morti?

EDITORIALE

Gli assassini impuniti e lo Stato impotente

di Paola Guatelli

ITALIA/MONDO

ambiente

Lupo ucciso e scuoiato: "taglia" per trovare i responsabili

Piacenza

A processo capo scout: avrebbe toccato il seno a una 16enne

1commento

WEEKEND

meteo

Weekend col sole. Ma il 1° maggio è "ballerino" Le previsioni

il disco

I 45 anni di Waterloo Lily

SPORT

formula uno

Gp di Russia: la prima fila è della Ferrari. Vettel in pole

TENNIS

La Sharapova continua a vincere

MOTORI

IL TEST

Al volante di Infiniti QX30. Ecco come va Foto

GOLF E UP!

Volkswagen, niente Iva sulle elettriche

1commento