17°

32°

Arte-Cultura

Tutto Lanfranchi su Wikipedia

Tutto Lanfranchi su Wikipedia
0

Valeria Ottolenghi
Regista d’opera, di teatro, di televisione, di cinema... collezionista d’arte... autore di Caroselli... La figura di Mario Lanfranchi è molto nota a Parma, e parlando ciascuno aggiunge nuove informazioni, una vita che pare raccogliere un’infinità di esperienze, e tutte d’eccellenza. Alla nascita della televisione, importanti regie cinematografiche, creatore di eventi straordinari, produttore... e ancora e ancora: tutto vero. E di più! Intorno a lui un alone speciale di fascino aristocratico e limpida intelligenza, di raffinato gusto e brillante ironia. Quindi altri racconti: Anna Moffo, il soprano che lo stesso Lanfranchi aveva reso star in un’unica sera, lei interprete della «Butterfly» su piccolo schermo, divenuta quindi sua moglie, molti anni insieme... la villa di Santa Maria... le feste estive...  Qualcuno poi ricorda El Tenor, il levriero massimo vincitore di corse ad ostacoli, la passione per il biliardo e il tiro a volo. Le informazioni si moltiplicano: i cavalli, il ciclismo, le tante collezioni... E cosa ancora? C'è davvero molto da scoprire, frammenti di vita di cui stupirsi.


Ma: come saperne di più?  Fino a non molto tempo fa se si scriveva il nome di Mario Lanfranchi su Google apparivano sì migliaia di link e, già tra i primi, per le immagini «relative a...», qualche sua foto, ma si rimaneva poi delusi leggendo Wikipedia, l’enciclopedia a cui siamo ormai abituati a guardare per avere maggiori notizie in ogni campo del sapere. Tutto qui? era la reazione immediata leggendo di Mario Lanfranchi. Ma non c'è scritto che... e poi: non si fa neppure cenno a... Wikipedia ha delle regole ferree, e se a volte anche capita di inciampare in qualche errore, si deve riconoscere che le informazioni tendono ad essere rigorose, messe a punto da specialisti. Tra i preziosi confini di chi stende i vari testi la necessità di riferirsi a precisa documentazione. E per lo più quindi - se non vengono riprese, ben virgolettate, particolari citazioni capaci di offrire partecipazione - è dominante il tono distaccato, oggettivo, della pura trasmissione del sapere. Ma cliccate ora http://it.wikipedia.org/wiki/Mario_Lanfranchi, oppure, più semplicemente, scrivete il nome di Mario Lanfranchi su Google e scegliete Wikipedia: avrete da incuriosirvi, divertirvi, imparando a conoscere la persona e le sue avventure culturali ed umane meravigliosamente intrecciate, con una scrittura capace di fondere l’indispensabile rigore, con note, titoli e date, e lieto coinvolgimento.
 Come è stato possibile questo? Semplice: la persona che ha scelto - assai liberamente e del tutto disinteressatamente - di completare la voce Mario Lanfranchi su Wikipedia ha deciso di conoscerlo di persona! Inevitabile il magico contagio. Ed è un vero piacere ora scorrere le molte pagine che raccontano, in una narrazione densa e sciolta, i primi incontri importanti, come Santuccio e la Brignone, e, appena venticinquenne, Mario Lanfranchi invitato all’incoronazione di Elisabetta II, a seguito del vasto successo della National Italian Opera Company. L’avventura della televisione, con la sua citazione: «eravamo convinti di cambiare il mondo, e forse, ahimè, è stato così». Le prime regie liriche in diretta Tv, Lanfranchi soprannominato «l'inauguratore» per le molte occasioni d’avvio di tante nuove esperienze produttive e culturali. Molti i meriti come talent scout. Si legge: «lui affidò la sigla della prima serie di Anna Moffo Show a Luigi Tenco, con lui Lucio Dalla debuttò in tv, Caterina Caselli presentò il futuro tormentone 'Nessuno mi può giudicare’». Ma chi vuole leggere anche del «realismo visionario» (dal Corriere della Sera) di Lanfranchi, del meritatissimo Primo Premio Internazionale Luigi Illica, dei film-opera per il grande schermo, degli slogan pubblicitari, ma anche dei suoi legami sentimentali (alcuni!) e delle sue diverse residenze, tanti gli anni trascorsi a Londra, deve proprio andare su Wikipedia: impossibile riassumere qui una narrazione ampiamente documentata, almeno venti volte più vasta di questo articolo.
 Importante l’amicizia con Federico Zeri, mirabile l’accanito studio nel diventare esperto d’arte, creando «una delle più importanti collezioni d’arte del dopoguerra». E si legge anche dell’intima necessità di cambiare, lasciare mondi alle spalle: così per esempio per la lirica, il cinema, la televisione. Esposti ora nei più grandi musei molti dei suoi quadri. Il titolo di uno dei paragrafi di Wikipedia è intitolato «L'uomo: ironia, culto dell’effimero e cupio dissolvi». Ma molte passioni proseguono, vecchie e nuove. Speciale la capacità di Lanfranchi di valorizzare le competenze delle persone intorno a lui, lasciando spesso in sospeso il confine tra artigianato ed arte. Avendo preziosa cura della sua villa cinquecentesca dove convivono audacemente memoria storica e oggetti dell’assoluta contemporaneità. Con il coraggio della bellezza nello sguardo che sa scegliere.
 In Wikipedia si legge ancora dell’«unica dichiarazione di sapore nostalgico» strappata a Lanfranchi, per aver rinunciato a fare l’attore, apparire sul palcoscenico, ricevere l’applauso. Ma s'immagina, tra tante vite, che sia stato solo per mancanza di tempo, perché lo si ricorda davvero magnifico nell’incontro/ spettacolo «Da Shakespeare a Pezzani attraverso Verdi» quando, abbastanza di recente, con memoria prodigiosa e superba cura nei ritmi della voce, nei gesti scanditi, aveva affrontato il monologo di Bruto e quello di Antonio, ma divenendo poi anche Iago e Falstaff... Maestro sempre Mario Lanfranchi: anche nella recitazione. Davvero molteplici i motivi di stupore e d’assoluta ammirazione: http://it.wikipedia.org/wiki/Mario_Lanfranchi.     
   
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Glamour e sensualità per il red carpet di Twin Peaks

Cannes

Glamour e sensualità per il red carpet di Twin Peaks - Gallery

La domenica pomeriggio al Colle San Giuseppe

FESTE

Un pomeriggio al Colle... foto

Il pallone di Totti ce l'ha Thomas: "Non lo vendo, è sacro"

la storia

Il pallone di Totti ce l'ha Thomas: "Non lo vendo, è sacro" Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Nove telegiornaliste che bucano il piccolo schermo - Laura Chimenti

L'INDISCRETO

Nove telegiornaliste che bucano il piccolo schermo

di Vanni Buttasi

Lealtrenotizie

Incidente

VIA BUDELLUNGO

Prima l'incidente, poi la lite e la "fuga" con il trattore: condannato agricoltore

play-off

Lucchese (mercoledì): oltre 6mila biglietti venduti

Problemi on line, Majo: "Fisiologico quando c'è richiesta". Per il ritorno a Lucca: prevendita nella sede del Centro di Coordinamento

1commento

PARMA

Ruba una borsetta nella chiesa dell'Annunziata: inseguita e bloccata 56enne parmigiana Video

1commento

ANTEPRIMA GAZZETTA

Ancora furti. Stavolta nella palestra della Magik

Bertolucci, telecamere spente. E sparisce una bici al giorno

1commento

baseball in lutto

Lo sport di Parma piange Davide Bassi

Parma

Una lettrice: "Stazione, un uomo nudo nel piazzale ma nessuno interviene"

32commenti

San Leonardo

Al matrimonio arrivano i carabinieri

Via Amendola: i pusher si allontanano, gli invitati restano. E si arrabbiano

15commenti

PARMA

Trasporto pubblico: Tep fa ricorso contro BusItalia Video

Sollevate contestazioni sul piano formale e sulla sostenibilità del piano economico-finanziario

4commenti

Parma

Auto fuori strada a Porporano: un ferito grave Foto

scuola

Bando integrazione scolastica, le critiche degli educatori Video

PARMA

Secondo caso di tubercolosi al Rondani: studente ricoverato al Maggiore

Il ragazzo, minorenne, è in buone condizioni di salute

5commenti

Carabinieri

Spaccio a domicilio: arrestato 30enne a Sorbolo

1commento

CASALTONE

Auto esce di strada e si ribalta: ferita una ragazza

PARMA

Cassa espansione del Baganza: assemblea dei comitati per un progetto alternativo Video

Sorbolo

Cassaforte smurata, ladri a colpo sicuro

PIETRA DI BISMANTOVA

Scivola sulla ferrata e resta appeso al cavo di sicurezza: ferito 25enne di Parma

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

La balla dei soldi pubblici ai giornali

di Michele Brambilla

5commenti

EDITORIALE

La nostra vita blindata nell'epoca della paura

di Filiberto Molossi

ITALIA/MONDO

GRAN BRETAGNA

Custode dello zoo sbranata da una tigre

l'allarme

Troppo facile comprare armi su internet Video

SOCIETA'

Personaggio

Il pilota Leonardi: «Il rally mi ha salvato dal tumore»

MEDIO ORIENTE

"Bombardiamo l'odio con l'amore": spopola il video del Kuwait contro i kamikaze

SPORT

calciomercato

Voci dalla Liguria: "Faggiano in pole per il dg dello Spezia"

ROMA

L'addio di Totti, il capitano in lacrime abbraccia i figli: "Starei qui altri 25 anni" Foto

MOTORI

Volkswagen

Golf, è l'ora della variante a metano

motori

BMW Serie 8, a Villa d'Este il concept della futura generazione